Indietro
venerdì 11 giugno 2021
menu
Secondo round 2021

A Imola piloti dell'Emilia Romagna in cattedra nel Porsche Club GT

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
lun 10 mag 2021 15:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Porsche Club GT ha vissuto un secondo round 2021 ad alto tasso di adrenalina a Imola, dove le sfide di vertice hanno infiammato il weekend e confermato un trend di competitività e gradimento in continua salita all’interno degli eventi del Gruppo Peroni Race. Il monomarca che premia il giro più veloce e prevede ben 5 turni di guida e sette categorie in gara tra Porsche stradali e da corsa è sbarcato in riva al Santerno con il record di 59 piloti iscritti. Complice un meteo perfetto lo spettacolo in pista è spesso culminato con bagarre sul filo dei centesimi di secondo in tutte le tre gare disputate, trasmesse in diretta su Ms Motor Tv e sul web.

Promosso dal Porsche Club Umbria, al termine delle sfide di domenica (9 maggio) ha issato sul gradino più alto del podio nuovi e “vecchi” vincitori. Conquistano il primo successo stagionale il trentino Emiliano Formaini nella DSW 997 Cup, il catanese Francesco Tomarchio nella Goodyear GT3 RS e il ravennate Carlo Manetti nella Sparco GT, mentre si confermano dopo il Mugello il bergamasco Federico Reggiani nella DSW 991 Cup, il pratese Davide Zumpano nella TubiStyle GT3, il milanese Martino Rigo nella Panta GT4 e il torinese Andrea Ruscica nella Entry level/Historic.

Fra le 911 in azione a Imola c’era anche la GT3 RS del presidente del Porsche Club Umbria Diego Locanto, che ha così commentato: “Abbiamo fatto il record di iscritti e tutti si sono divertiti, questo è lo spirito che cerchiamo nel Porsche Club GT. Le sfide in pista sono emozionati, ma vorrei citare un episodio personale, perché dopo il mio ritiro in gara 1 Antonello Grossi mi ha prestato la sua auto, un gesto da vero gentleman che mi ha permesso di salire sul podio. Contenti di come la stagione stia proseguendo in pista e tra noi nel paddock. E ora Monza a fine maggio”. Su una Cayman è invece rientrata in azione la catanese Livia Magnàno, nel 2020 la prima pilota donna a partecipare alla serie nazionale: “Riprendere a correre proprio a Imola, pista alla quale sono affezionata, è stato fantastico, sono soddisfatta anche perché ho migliorato il mio record, speriamo che presto possano aggiungersi altre ragazze!”.

Sul circuito emiliano-romagnolo nella DSW 991 Cup ha entusiasmato il duello di vertice tra le 911 GT3 Cup di Federico Reggiani e di Walter Palazzo, risoltosi all’ultimo metro di gara 3. L’alfiere di Krypton Motorpsort ha bissato il pieno di punti colto al Mugello rimontando con giro più veloce sul rivale catanese, all’esordio nel Porsche Club GT e brillante vincitore in gara 1. Mentre terzo sul podio sale un altra new-entry, Max Montagnese, Reggiani ora prova la fuga in classifica: “Siamo contenti, Palazzo era molto vicino, ma anche con un piccolo margine è una bella soddisfazione e siamo riusciti ad aumentare il vantaggio in campionato in una giornata splendida”.

Podio DSW 991 Cup, Imola: 1. Reggiani (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.II); 2. Palazzo (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.II); 3. Montagnese (Porsche 911 GT3 Cup, 991 gen.I).

Bagarre è stata anche nella “cugina” DSW 997 Cup, riservata alle 911 GT3 Cup del recente passato. La lotta per il titolo si accende grazie alla rivincita di Emiliano Formaini sulla rivelazione Giovanni Lastrucci, all’esordio assoluto nell’automobilismo e in gara 1 capace di strappare ancora una volta i punti del giro più veloce, che mantengono il 20enne rookie fiorentino in vetta alla classifica di categoria. Formaini ha risposto rimontando con regolarità e cogliendo un successo pesante: “Vittoria cercata – ha detto il trentino – in gara 1 avrei potuto migliorare il mio personale ma una red flag ha fermato il turno. Alla fine è andata bene lo stesso dopo lo sgambetto del meteo al Mugello”. Il podio è stato completato da Armin Hafner, in buona progressione dopo il ritmo sostenuto mostrato già nelle prove di sabato.

Podio DSW 997 Cup, Imola: 1. Formaini; 2. Lastrucci; 3. Hafner (tutti su Porsche 911 GT3 Cup, 997).

Ad aprire le categorie delle Porsche stradali il dominio all’esordio di Francesco Tomarchio nella Goodyear GT3 RS. Convincente la verve del driver catanese, che già in gara 1 ha messo a segno il giro più veloce e poi ha completato la tripletta: “Non era facile, prima volta nell’automobilismo. Già solo montare pneumatici nuovi e spingere al primo giro non era qualcosa di scontato. Avrei voluto tirare fuori qualcosa in più, comunque è andata alla stragrande!”. Alle sue spalle Luca Ferranti sigilla con il secondo posto l’esordio stagionale, miglior risultato di sempre per il pilota ravennate nel Porsche Club GT. Un’imprevisto in zona sospensione anteriore destra in gara 1 non ha invece consentito a Diego Locanto di giocarsi una medaglia più preziosa rispetto al bronzo conquistato in extremis in gara 3 con la 911 GT3 RS prestatagli da Antonello Grossi. Terzo al Mugello e a Imola, Locanto ha avvicinato la leadership di Ilario Introna, in top-5 al traguardo dopo la vittoria in TOscana.

Podio Goodyear GT3 RS, Imola: 1. Tomarchio; 2. Ferranti; 3. Locanto (tutti su Porsche 911 GT3 RS, 991).

Vincitore in gara 1 e gara 3, nella Tubi Style GT3 si è imposto con tanto di “best lap” Davide Zumpano. Primo anche al Mugello, il pilota toscano allunga sul mai domo rivale ravennate Marco Pellegrino, anche lui su 991 GT3 4.0 riuscito a strappargli gara 2: “Il campionato resta aperto – ha detto Zumpano -, gli avversari sono preparati. Imola è una pista molto tecnica che conosco poco, quindi sono contento dei risultati, in parte inaspettati. Il piacere di un podio qui è innegabile”. Assente alla prima stagionale, ha completato il podio il rientrante driver sardo Antonello Medde, che ha convinto all’esordio 2021, mentre la sfortuna si è accanita su Nicola Romania, costretto allo stop.

Podio Tubi Style GT3, Imola: 1. Zumpano ; 2. Pellegrino; 3. Medde (tutti su Porsche 911 GT3, 991 gen.II).

Rientro con immediato successo nella Sparco GT dopo l’assenza al Mugello per il campione in carica Carlo Manetti, che aggiudicandosi gara 2 e gara 3 in un finale mozzafiato costringe secondo Marco Santanocita, il direttore del Centro Porsche Latina autore del giro più veloce in gara 1: “E’ stato difficile – ha detto il pilota ravennate -, la concorrenza è cresciuta e mi fa piacere dia tanto filo da torcere. Sarà un campionato interessante”. In una sfida tutta tra 991 GT3 3.8 si è inserito l’altro ravennate Giorgio Errani, papà della campionessa di tennis Sara, terzo all’esordio nel Porsche Club GT, mentre la lotta per il titolo si compatta dopo la top-5 di Enrico Di Leo sulla 997 GT3 Rs con la quale si era imposto al Mugello.

Podio Sparco GT, Imola: 1. Manetti ; 2. Santanocita ; 3. Errani (tutti su Porsche 911 GT3, 991 gen.I).

Alta tensione a Imola non è mancata neppure nel “derby” tra Cayman della Panta GT4: il capoclassifica Martino Rigo si è imposto ritrovando il ritmo giusto nei momenti cruciali in tutte le tre gare, ma sempre tallonato da Enzo Formato, particolarmente a suo agio sulla pista di casa. Sul podio per la prima volta anche Enrico Zanchi, riuscito stavolta ad avere la meglio su Massimo Valentini.

Podio Panta GT4, Imola: 1. Rigo (Porsche Cayman 718); 2. Formato (Cayman 718); 3. Zanchi (Cayman 981).

Altra conferma da primo della classe è la vittoria nella Entry level/Historic del sempre più leader Andrea Ruscica, mattatore sulla Cayman 981 GTS. Il giovane pilota torinese ha preceduto l’ammirata 964 RS storica di Mattia Fiore, subito a podio all’esordio, mentre l’indomito driver romano Claudio Terenzi non si è lasciato sfuggire l’occasione di salire di nuovo sul podio.

Podio Entry level/Historic, Imola: 1. Ruscica (Porsche Boxster 981 GTS); 2. Fiore (Porsche 964 RS); 3. Terenzi (Porsche Boxster S).

Il format del Porsche Club GT, aperto a tutti i soci dei Porsche Club europei, prevede 5 turni da 25 minuti, due di prova e tre di gara. La classifica di ogni categoria scaturisce dalla somma dei due migliori tempi e 2 punti ulteriori premiano il giro più veloce (per info: www.porscheclubumbria.com sezione “Porsche Club GT”).. Il terzo round 2021 si disputa a il 29 e 30 maggio a Monza.

Porsche Club GT 2021: 11 aprile Mugello; 9 maggio Imola; 30 maggio Monza; 20 giugno Misano; 18 luglio Vallelunga.