Indietro
mercoledì 21 aprile 2021
menu
Bocce in lutto

Si è spento l'imprenditore Italino Mulazzani. Portò lo scudetto a Montegridolfo

In foto: Italino Mulazzani con la formazione Campione d'Italia 2010
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 6 apr 2021 00:23 ~ ultimo agg. 16:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Romagna delle Bocce è in lutto per la scomparsa di Italino Mulazzani, noto imprenditore edile ed amante delle Bocce. Aveva 86 anni e si è spento all’ospedale “San Salvatore” di Pesaro il giorno di Pasqua, dopo un ricovero in cui le sue condizioni si sono aggravate causa la pandemia.

Italino Mulazzani, nato a Montegridolfo nel 1934, ha legato il suo nome e quello della sua azienda edile alla costruzione di grandi opere, tra cui l’RDS Stadium, il centro commerciale Le Befane, la sede INAIL di Rimini, il Palasport della Torraccia, l’IPER Rossini ed il nuovo Tribunale di Pesaro. E ha sempre trovato tempo per le sue grandi passioni: la nautica, la caccia e le bocce.

Nel 1984 fondò la Bocciofila Montegridolfo, di cui è stato presidente per un trentennio prima di essere nominato presidente onorario.

Mulazzani, grazie all’apporto dei soci (una trentina), comincia a sviluppare l’idea di costruire una nuova sede per la Bocciofila Montegridolfo per non far morire questa disciplina sportiva nel territorio. Individuata la superficie, dopo diversi contatti con l’amministrazione comunale di Montegridolfo, il 28 aprile del 2001 inaugura a tempo di record il nuovo Bocciodromo di via Beata Vergine, in località Trebbio. Un gioiello sportivo, tra i migliori impianti nazionali, omologato anche per l’attività internazionale. Costruito dall’azienda Mulazzani Italino SpA su un’area di 2.000 mq, si tratta di una struttura polivalente di circa 1.000 mq. Da qui in avanti Montegridolfo ed il suo borgo vengono riscoperti grazie alla squadra di bocce, che dopo vari tentativi centra, nel 2010, il suo primo scudetto.

Il 2019 ha visto la pubblicazione del libro: “Italino Mulazzani… dialoghi tra gli ulivi… storia dell’uomo e dell’imprenditore”.

Italino Mulazzani lascia la moglie Rina ed i figli Orietta e Fabio.

Il ricordo del Delegato Federbocce della Romagna, Elvio Baldassari: “La Romagna bocciofila con la scomparsa di Italino Mulazzani piange un grande dirigente e un amico di tutto il nostro mondo. Con la bocciofila Montegridolfo ha portato la Romagna nell’élite nazionale delle bocce sintetiche. Di lui mi rimarrà sempre il ricordo della sua signorilità e della sua gentilezza verso tutti, anche verso chi conosceva poco. Mi ha impressionato il tempo che impegnava nello scrivere di suo pugno dediche personali alle persone a cui regalava il suo libro, con tanta soddisfazione per quello che aveva fatto nella sua vita da imprenditore”.

Meteo Rimini
booked.net