Indietro
sabato 4 dicembre 2021
menu
Futsal U19

San Marino Academy, contro il Sassuolo il gol da tre punti arriva a 13" dalla fine

In foto: (©SMAcademy)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
ven 2 apr 2021 17:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Campionato Nazionale Under 19 di futsal, 7° giornata | San Marino Academy – Futsal Sassuolo 5-4

SAN MARINO ACADEMY: Pazzini; Zanotti, Sensoli, Cecchini, Pascucci. A disposizione: Cecchetti, Berretti, Cavalli, Giovanardi, Quaranta, Tamagnini, Tonini. Allenatore: Matteo Selva.

FUTSAL SASSUOLO: Mechri; Morchid, Bihrouz, Charari, Ferdoussi. A disposizione: Pollini, Anselmi, Zaffonte, Candeloro, Aliotta. Allenatore: Luca Ferretti.

Arbitro: Andrea Casadei di Cesena.
Cronometrista: Sebastiano Granata di Forlì.

Ammoniti: Zaffonte, Cecchini, Cavalli.

Marcatori: 1’ e 17’ Cecchini, 6’ Ferdoussi, 14’ e 30’ (rig.) Charari, 23’, 33’ e 40’ Sensoli, 39’ Morchid.

CRONACA E COMMENTO
A meno di 13’’ secondi dal termine di una gara combattutissima, il versante futsal della San Marino Academy aggiorna i propri libri di storia. Nell’anticipo della 7° giornata, i ragazzi di Matteo Selva centrano la prima vittoria in assoluto nel Campionato Nazionale Under 19. Ci vuole tanta, tanta caparbietà per avere ragione di un Futsal Sassuolo mai domo e anzi capace di raggiungere il quarto pareggio di serata ad un minuto e spiccioli dalla sirena. Per i giovani Titani poteva essere un colpo letale: ma il terzo acuto di serata di Sensoli, arrivato quando il tabellone luminoso indicava 12 secondi e 8 decimi al termine, ha rimesso tutto nei binari giusti. Da lì è potuta esplodere una festa dal sapore anche liberatorio. Già, perchè fino a ieri sera le facili previsioni pre-sosta Covid si erano rivelate esatte: il Campionato Nazionale, al quale la San Marino Academy partecipa quest’anno per la prima volta, propone avversarie di livello altissimo. Dunque, fare risultato era stato qualcosa di molto complicato. Le prestazioni invece, a parte qualche frenata, erano state fin lì un incoraggiante crescendo. Serviva però una soddisfazione pratica e tangibile, a premiare un lavoro che, stanti le ben note difficoltà extra-campo, quest’anno si è rivelato e si rivela ben più problematico del consueto. In ogni caso, i primi tre punti nazionali sono arrivati, ma hanno richiesto ai Titani sudore e tanto, tanto carattere. Ieri sera il Sassuolo non era sceso ad Acquaviva per una gita fuori porta.
Tutt’altro. Sono ben tre le situazioni di svantaggio recuperate dai neroverdi, l’ultima a poca distanza dalla sirena. In un caso, anzi, erano stati propri i ragazzi di Ferretti a condurre. Andando con ordine con il racconto della gara, passano pochi secondi effettivi prima che la San Marino Academy si ritrovi avanti: Sensoli impegna Mechri da laterale, il portiere neroverde non trattiene e sotto porta Cecchini usa il tacco per fare 1-0. L’avvio sprint galvanizza i biancoazzurri, che poco dopo tornano pericolosi con Pascucci, bravo a saltare un paio di avversari sulla sinistra e poi sfortunato sul tiro, che si stampa sul palo; non fortunatissimo neppure Cecchini, libero davanti alla porta ma, a causa del rimbalzo fasullo, non in grado di bissare la situazione precedente. La risposta emiliana è nel piazzato di Charari da calcio d’angolo: anche lui, come Pascucci, è subito costretto a litigare coi legni.
Ma è nel complesso una reazione fruttuosa, quella del Sassuolo, che al 6’ trova il pari con Ferdoussi, rapidissimo a spedire in porta con la punta del piede dopo una serie di carambole appena all’ingresso dell’area di rigore. Ora l’inerzia è dalla parte degli ospiti, che poco dopo tornano velenosi con la bomba di Aliotta da laterale: Pazzini è vigile. La San Marino Academy trova un buon break con lo scambio Tamagnini-Tonini che porta quest’ultimo alla conclusione da buona posizione, anche se la palla non prende la giusta angolazione ed il portiere ospite può addirittura bloccare. Poco dopo, ancora Tonini alla conclusione su angolo: per la terza volta la palla si infrange su un legno.
Ma il Sassuolo è comunque in fase crescente e al 22’ si avvicina ancora al 2-1: Charari recupera palla e la offre ad un solissimo Aliotta, che deve arrendersi alla paratissima di Pazzini. La rete del sorpasso ospite arriva però a stretto giro: ancora un recupero palla di Charari, che stavolta fa tutto da solo e dopo la discesa sulla fascia sinistra anticipa l’uscita di Pazzini con una ‘puntata’ precisa, in controtempo, che si insacca nell’angolino opposto. La rete viene incassata su una cattiva gestione del possesso palla e questo scatena le urla di Selva: i ragazzi di casa rispondono con una reazione immediata. Al 16’ Sensoli fa fuori due avversari in dribbling e poi calcia sull’esterno della rete. Ma, soprattutto, al 17’ arriva il nuovo pareggio: l’imbucata di Tamagnini arriva in qualche modo a Cecchini; il pivot può puntare la porta e col mancino piazza la palla alle spalle di Mechri. Nel finale in crescendo, i Titani avvicinano per due volte la rete del contro-sorpasso: Cecchini ha subìto sul mancino il pallone della tripletta, ma il suo tiro viene disinnescato da Mechri; poi è Sensoli ad avere la chance del 3-2 dopo una triangolazione veloce con Cecchini: anche stavolta è il portiere ospite ad uscire vincitore dal confronto ravvicinato.
Lo stesso trend si ripete ad inizio ripresa, con la San Marino Academy che riprende subito a martellare. Al 3’ un’altra intesa tra Cecchini e Sensoli permette a quest’ultimo di arrivare fino al cospetto di Mechri, scavalcato con un mancino sapiente. Passato nuovamente in svantaggio, il Futsal Sassuolo, come nel primo tempo, cambia marcia. Tre volte Pazzini deve superarsi sulle conclusioni di Morchid (conclusione improvvisa dalla distanza, deviata in angolo), Anselmi (destro piazzato dalla sinistra) e soprattutto Charari, deputato a finalizzare una ripartenza 3 contro 2 ma anche lui ipnotizzato dal portierino di casa, davvero on fire in questo momento della gara. La forte pressione neroverde paga però i dividendi a metà frazione, quando il braccio largo di Cavalli sul tiro di Anselmi induce il direttore di gara all’assegnazione del calcio di rigore. Dal dischetto va Charari, che spiazza Pazzini e fa 3-3.
Poco dopo il Futsal Sassuolo sfiora il contro-sorpasso con la punizione di Charari, che filtra ma viene sventata sul palo da Cavalli. Al 31’ ci vuole un doppio riflesso di Pazzini, sia nel respingere il tiro di Charari sia nell’anticipare Anselmi, in agguato sulla respinta. La San Marino Academy in questa fase soffre ma torna avanti ancora con Sensoli, che, servito da Zanotti su angolo, esplode una bomba mancina sulla quale l’incolpevole Mechri – che probabilmente non vede neppure partire il tiro – non può intervenire: palla sotto la traversa e 4-3 Academy. Il Sassuolo replica subito con un destro incrociato di Charari, deviato da Pazzini. A meno di 2’ dal termine lo scambio Aliotta-Charari permette al 10 di arrivare in zona tiro, mancando il bersaglio solo per centimetri. È comunque il preludio al gol del pareggio, che arriva a 1’:08’’ dalla sirena e viene subìto dalla San Marino Academy in situazione di calcio d’angolo a favore: il Futsal Sassuolo riparte velocemente, Morchid anticipa l’uscita di Pazzini con la punta del piede e la palla rotola inesorabilmente in fondo al sacco. La mazzata è tremenda, il tempo per rimediare pochissimo. Su una rimessa mal gestita dal Futsal Sassuolo, la San Marino Academy sfonda sul lato: Cecchini asseconda il movimento in parallela di Sensoli, che stavolta sceglie il destro – non il piede preferito – per mandare il pallone all’incrocio opposto e regalare ai suoi compagni il primo, storico successo ad un livello del torneo mai esplorato prima. Il tabellone dice che mancano 12 secondi e 8 decimi alla fine: un lasso che i Titani gestiscono senza rischiare, anzi avvicinando il 6-4 ancora con Sensoli. Poi inizia la festa: attesa, invocata, meritata. E, alla ripresa degli allenamenti, da trasformare in benzina supplementare in vista delle prossime sfide.

Ufficio Stampa San Marino Academy

Altre notizie
Campionato Sammarinese

Tre Penne-Pennarossa 3-0

di Icaro Sport
di Icaro Sport
FOTO
Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
booked.net