Indietro
lunedì 17 maggio 2021
menu
Volley Femminile C

Riccione Volley-Volley Academy Manù Benelli Ra 1-3

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 11 apr 2021 16:31 ~ ultimo agg. 18:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’esordio mette sempre i brividi. L’eco risuona forte al Pala Nicoletti: si possono sentire i cuori battere. E il ritmo si fa sempre più veloce, l’emozione sempre più intensa.

Tra le riccionesi di coach Caliendo e le ravennati di coach Benelli nasce un match equilibrato, tra due formazioni di pari età, con le padroni di casa che vanno sotto (0-2), rimontano un set (1-2) ed hanno anche la possibilità di prolungare il match al tie-break, poi però alla fine Riccione subisce il ritorno in campo della VAMB Ravenna, cedendo il quarto parziale (20-25). Non senza lasciare il segno. Non senza lanciare un forte segnale: Riccione ha le carte in regola per lottare e crescere sempre!

Riccione parte con Chistè al palleggio e in diagonale con l’opposto Barile, al centro ci sono capitan Caciagli e Artioli, Paolassini e Di Paola completano il sestetto con il libero Mandrelli. Per gran parte di loro è l’esordio in un campionato regionale di serie C e l’emozione inizialmente ha giocato a sfavore delle biancoblu.

Volley Academy subito avanti (5-10) per poi raddoppiare le Riccionesi al time-out biancoblu (7-14). Il set sembra essere ben saldo nelle mani delle ospiti, fino a quando Riccione ricuce pericolosamente le distanze sulle avversarie, prima (15-18) poi (19-19). Riccione resta agganciato alle ravennati fino al (21-22), poi la Vamb con un parziale di 0-3 porta a casa il primo parziale (21-25).

Il secondo set è il meno equilibrato. Partenza al fulmicotone delle ragazze di coach Benelli (1-8). Coach Caliendo prova la carta Bartolini al posto di Di Paola. Purtroppo l’andamento del set non cambia è sempre la Vamb a condurre (7-14). C’è spazio anche per Cofrancesco che sostituisce in cabina di regia Chistè. Il divario di punti che separa le due formazioni è sostanzioso e per Riccione diventa difficile ricucire lo svantaggio. Le avversarie chiudono il secondo parziale a proprio favore con il punteggio di (13-25).

Nel terzo set Riccione scende in campo con un piglio decisamente diverso. Ora sono Caciagli e compagne a condurre e portarsi in vantaggio (7-4). Il match si fa caldo, si lotta su ogni palla punto a punto, Riccione conduce (16-11). Si avvicina il finale del set, ogni punto pesa un macigno sull’inerzia del parziale e soprattutto del match. Le ragazze riccionesi con carattere e grande cuore non si fanno sopraffare dall’emozione, rimangono sempre saldamente in partita tenendo a debita distanza le avversarie di ¾ lunghezze. Punti che alla fine risulteranno fondamentali per le riccionesi nella conquista del loro primo parziale (25-22).

Il quarto set ricalca le orme del terzo. Avvio equilibrato tra le due formazioni (5-5) per poi proseguire a braccetto fino al (13-13). L’importanza di questo parziale è enorme, permetterebbe alle locali di prolungare il match al tie-break e alle ospiti di chiudere la partita e conquistare 3 punti pieni. È la Vamb a portare “la testa avanti” con servizi insidiosi che mettono in difficoltà la ricezione bianco blu (15-19), coach Caliendo ferma il tempo. Al rientro in campo Riccione non demorde e resta sul fiato alle avversarie portandosi sul (19-20). Sprint finale per le ragazze di coach Benelli che chiudono set e partita (20-25).

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.