Indietro
giovedì 22 aprile 2021
menu
Calcio

Campionato sammarinese: Tre Fiori e Fiorentino vincono nel recupero

In foto: Juvenes Dogana - Faetano, ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 7 apr 2021 16:06 ~ ultimo agg. 16:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

IL TABELLINO
TRE FIORI
De Angelis; D. Simoncini, Gargiulo, Vandi, Della Valle (dal 59’ Pracucci), Lunardini, Santoni, Kalissa, Domini, M. Sartori (dall’80’ Angelini), Bordon
A disposizione: A. Simoncini, Teodorani, Matteoni, Dolcini, Apezteguia
Allenatore: Matteo Cecchetti

LIBERTAS
Gentilini; Moretti, F. Sartori (dal 79’ Ballarini), Narducci (dal 90+3’ Morelli), Olivi, Grassi, Spadaro, Golinucci, Bernacci, Righini (dal 90+3’ Ulizio), Sopranzi (dal 65’ Salomone)
A disposizione: Zavoli, Berretti, Mirzoyan
Allenatore: Mirco Papini

Arbitro: Giacomo Cenci

Assistenti: Gianmarco Ercolani, Francesco Mineo

Quarto Ufficiale: Gianluca Ceccarelli

Ammoniti: Bernacci, Della Valle, Narducci, Moretti, Righini, Gargiulo, Olivi

Espulsi: Grassi (rosso diretto)

Marcatori: 10’ M. Sartori, 16’ e 90+1’ (rig.) Bordon, 41’ Righini, 70’ Bernacci

DOMAGNANO
Colonna; Faetanini, Ghetti, Deluigi, G. Rossi, Ceccaroli (dal 64’ A. Venerucci), Cangini, Bonini, Semprini (dal 46’ Ambrogetti), A. Rossi, Santucci (dall’89’ Simoncelli)
A disposizione: Giulianelli, Parma, D. Venerucci, Angelini
Allenatore: Roberto Sarti (sostituisce lo squalificato Paolo Cangini)

FIORENTINO
Bianchi; Generali (dal 73’ Cevoli), Anastasi, Paglialonga, Contadini, Dall’Ara, Molinari (dal 64’), Pacchioni, Radoi, Tamagnini, Piscaglia (dal 73’ Calzolari)
A disposizione: Berardi, Paoloni, Tommasi, Baizan
Allenatore: Enrico Malandri

Arbitro: Raffaele Delvecchio

Assistenti: Ernesto Cristiano, Giacomo Bianchini

Quarto Ufficiale: Giovanni Notarpietro

Ammoniti: Molinari, Bonini, Ceccaroli, Santucci, Pacchioni

Marcatori: 65’ A. Rossi, 82’ Tamagnini, 90+2’ Pacchioni

JUVENES-DOGANA
Manzaroli; Gori (dal 73’ T. Raschi), Acquarelli (dal 78’ Cevoli), Tonti, Quaranta (dal 57’ Franciosi), Boldrini (dal 78’ Ancora), Gatti, Merli, Stella, Baldini, Tumidei (dal 57’ J. Raschi)
A disposizione: Gobbi, Zucchi
Allenatore: Manuel Amati

FAETANO
Guidi; Cavalli, Medici, Zaghini, Della Valle (dal 72’ Mezgour), Musabelliu, Giacobbi, Bonavitacola, Neri, Grilli (dal 58’ Barbuio), Basile (dal 37’ Klyvchuk)
A disposizione: Del Prete, Barretta, Muggeo, Moroni
Allenatore: Alessandro Fabbri

Arbitro: Mattia Andruccioli

Assistenti: Laurentiu Ilie, Laura Cordani

Quarto Ufficiale: Luca Zani

Ammoniti: Cavalli

Marcatori: 63’ Barbuio, 69’ Gatti, 72’ e 81’ (rig.) Baldini, 75’ Mezgour

CRONACA E COMMENTO
Le tre gare degli anticipi “sopravvissute” alla neve hanno regalato gol e spettacolo, con alcuni finali thrilling di quelli che possono anche segnare svolte – soprattutto umorali – in un senso o nell’altro a seconda del lato della barricata in cui ci si viene a trovare.

Di certo il 3-2 subìto al 1’ di recupero contro il Tre Fiori non inguaia in maniera clamorosa la Libertas dal punto di vista della classifica (resta considerevole il margine dei granata sulla quinta posizione), ma potrebbe bruciare alquanto negli animi dei borghigiani anche e soprattutto in considerazione del fatto che questi ultimi erano riusciti ad annullare il doppio vantaggio gialloblù firmato Sartori e Bordon. In effetti i ragazzi di Matteo Cecchetti avevano avuto un approccio al big match dell’11° turno a dir poco buono: 16’ sul cronometro e il punteggio diceva già 2-0 Tre Fiori, con Matteo Sartori a siglare il vantaggio al 10’ e Patrik Bordon a raddoppiare 6’ dopo. La Libertas era però riuscita ad accorciare nel finale di frazione con Righini, poi a recuperare per intero lo svantaggio al 70’ con il sesto centro in campionato di Bernacci. Infine il movimentato finale di gara, con Bordon a trasformare il rigore del 3-2 (e della doppietta personale) e Grassi spedito sotto la doccia con un rosso diretto. Così la Libertas resta seconda ma vede accorciarsi il margine dal Tre Fiori ed anche dal Tre Penne, questa sera in grado di operare l’aggancio in caso di vittoria sul San Giovanni.

C’è gioia in “zona Cesarini” anche per l’altra squadra di Fiorentino. I rossoblù di Malandri utilizzano l’ultimissimo segmento dell’incontro per aggiustare una situazione che si era fatta negativa quando, al 65’, Alessandro Rossi aveva portato in vantaggio il Domagnano. Tamagnini fa 1-1 all’82’, mentre al 2’ di recupero arriva il colpaccio del solito Giovanni Pacchioni, sempre a segno in questo 2021 di campionato e salito a 8 reti in classifica marcatori.

Domagnano sempre più in caduta (appena tre punti in sei incontri, ultima vittoria giallorossa datata 16 ottobre) e – in un colpo solo – staccato dal Fiorentino e scavalcato dalla Juvenes-Dogana, che a Domagnano (location dell’ultimo minuto stante l’impraticabilità di Montecchio) batte il Faetano piazzando il colpo definitivo, anche in questo caso, nella porzione finale di gara.

Confronto vivacizzato da un continuo botta e risposta , ma che si sblocca solo a ripresa inoltrata. Al 63’ Barbuio porta in vantaggio il Faetano, ma è un fuoco che viene immediatamente spento da Gatti, in gol per l’1-1 Juvenes appena sei giri di lancette dopo. Al 72’ Baldini completa la rimonta biancorossoazzurra, cancellata a strettissimo giro dall’acuto di Mezgour, in gol pochissimi istanti dopo il proprio ingresso in campo. Il colpo che fa pendere definitivamente l’ago della bilancia dalle parti di Serravalle arriva all’81’: dal dischetto Baldini non sbaglia e regala alla Juvenes-Dogana il ritorno alla vittoria dopo due sconfitte di fila, e a se stesso la vetta della classifica cannonieri in coabitazione con Pacchioni. Per il Faetano, un k.o che spezza la mini serie positiva e che indebolisce drasticamente – benchè non definitivamente – le speranze play-off.

Meteo Rimini
booked.net