Indietro
giovedì 17 giugno 2021
menu
Calcio giovanile e futsal

San Marino Academy: in agrodolce le due Primavera, gli U19 futsal a testa alta contro la capolista

In foto: Primavera femminile: San Marino Academy-Chievo Verona. Foto: SMAcademy.
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
lun 15 mar 2021 16:08 ~ ultimo agg. 16:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Campionato Nazionale Primavera femminile, 7° giornata | San Marino Academy – Chievo Verona 4-0

SAN MARINO ACADEMY
G. Zaghini; Cardona (dal 61’Kalaja), A. Zaghini, Cecchini, Paolini, Generali (dal 57’ Modesti), Sanchi (dal 57’
Casali), Pirini (dall’80’ Prencipe), Sietchiping Nzepa (dall’80’ Coacci), Giuliani, Bonora
A disposizione: Scotti, D’Orazio, Boschi, Giannotti
Allenatore: Filippo Zaghini

CHIEVO VERONA
Magalini (dal 79’ Ferrarini); Scavone, Ronca, Bernardi, Menegazzi, Zappa, Marcomini (dal 79’ Veneri), Licini,
Mele (dal 71’ Genesini), Bertassello (dal 58’ Sartori), A. Mazzi
A disposizione: N. Mazzi
Allenatore: Simone Carazzato

Arbitro: Marina Utili di Faenza

Assistenti: Alessandro Concettini di Faenza e Sharon Muratori di Cesena

Ammoniti: Cardona

Marcatori: 20’ Sanchi, 23’ Generali, 45’ rig. Pirini, 89’ rig. Bonora

Campionato Nazionale Primavera 3, 4° giornata | Carpi – San Marino Academy 3-0

CARPI
Cavazza; Kacmoli (dall’85’ Castorri), Bologna (dal 71’ Di Mario), Motoc, Vezzani, Deratti, Marcellusi (dall’87’
Casalboni), Lolli, Biancheri (dall’85’ Siponi), Lami (dall’87’ Marino), Vittucci
A disposizione: Cinelli, Tumminelli, Ligabue, Tonziello
Allenatore: Alfonso Cammarata

SAN MARINO ACADEMY
Crescentini; Severi, Terenzi (dal 67’ Semprini), Pasolini (dal 75’ Luvisi), Carlini (dal 75’ Gasperoni),
Giambalvo, D’Addario (dal 56’ Argenzano), Dolcini, Santi, Rastelli, Pasquinelli
A disposizione: Magnani, Canarini, Sarti
Allenatore: Paolo Zani

Arbitro: Tommaso Manassero di Piacenza

Assistenti: Flavio Latifi e Onofrio Robello di Piacenza

Ammoniti: Motoc, D’Addario, Terenzi, Argenzano

Marcatori: 44’ (rig.) e 82’ Lami, 79’ Biancheri

CRONACA E COMMENTO:
È stato il week-end del ritorno in campo delle due formazioni Primavera. I ragazzi di Zani non sono riusciti ad uscire con dei punti dalla tana del Carpi, che alla fine si impone 3-0: apre e chiude i conti Lami, nel primo caso su rigore; in mezzo alla doppietta del numero 10 di casa, la rete di Biancheri.

Di opposto sapore, invece, la domenica delle ragazze di Zaghini, che dopo il rinvio della sfida alla Juve ritrovano campo e vittoria a spese del Chievo Verona, battuto 4-0. Ad Acquaviva è ottima la partenza delle giovani Titane, che dopo le occasioni di Sietchiping Nzepa e Giuliani, trovano la rete del vantaggio grazie a Sanchi. A metà frazione Generali firma il bis, che diventa tris a ridosso del duplice fischio, effetto del rigore trasformato da Pirini.

Nella ripresa il Chievo prova a scuotersi cogliendo anche un palo. Sull’altro fronte, l’idea di gonfiare ulteriormente il vantaggio rimane di attualità e diventa cosa effettiva al tramonto della gara, quando Bonora trasforma il secondo rigore di giornata fischiato alle padrone di casa.

Campionato Nazionale Under 19 di futsal, 4° giornata | San Marino Academy – O.R. Reggio Emilia 1-3

SAN MARINO ACADEMY
Cecchetti; Tamagnini, Mazza, Sensoli, Cecchini
A disposizione: Pazzini, Berretti, Magnani, Menghi, Tonini
Allenatore: Matteo Selva

OLIMPIA REGIUM REGGIO EMILIA
Iemmi; Kalaja, Santoriello, Bonini, Hassanein
A disposizione: Aquilini, Caffarri, Di Napoli, Layco, Bigi, Talarico, Uggini
Allenatore: Alessandro Morelli

Arbitro: Alessandro Cannizzaro di Ravenna

Cronometrista: Daniele Solano di Ravenna

Ammoniti: Mazza, Uggini, Kalaja, Caffarri

Marcatori: 3’ Santoriello, 16’ Hassanein, 22’ Bonini, 37’ Cecchini

CRONACA E COMMENTO:
Non arrivano punti ma arrivano altri significativi segnali di crescita sul fronte futsal. Gli Under 19 domenica giocavano la seconda gara consecutiva in casa, stavolta contro la capolista Olimpia Regium. Gli emiliani alla fine vincono e proseguono la loro marcia a punteggio pieno, ma ad Acquaviva i ragazzi di Morelli hanno avuto tutt’altro che vita facile contro un’Academy scesa in campo per smentire la classifica e per scrollarsi di dosso ogni residuo di timore reverenziale.

Lo si capisce già dallo start: i ragazzi di Selva si fanno preferire nei primi minuti, avvicinando subito l’1-0 con Mazza il cui tiro viene fermato da un ottimo riflesso del portiere avversario. Ma come spesso capita a questi livelli, la prima disattenzione risulta fatale: Santoriello si libera centralmente con una finta e da posizione ravvicinata esplode una ‘puntata’ imprendibile per Cecchetti. È il 3’ effettivo. I Titani non si scompongono e anzi continuano a mettere sul campo buone trame, difettando solo nella conclusione, o meglio nella velocità di conclusione. I ragazzi dell’Olimpia si mostrano più performanti nel ‘rubare’ tempi di gioco, ed in effetti arrivano più di sovente alla conclusione, impegnando a più riprese Cecchetti (sempre attentissimo) o mancando il bersaglio di poco.

Per tre volte Hassanein ha la possibilità di raddoppiare, ma quasi sempre manca qualcosa al 14 ospite per piazzare il colpo vincente. Questo almeno fino al 26’, quando anticipa l’uscita di Cecchetti e punisce oltremisura una San Marino Academy estremamente sul pezzo e in grado di recriminare, all’alba della stessa azione che porterà al 2-0, per un contatto molto sospetto, in area, tra Cecchetti ed il portiere reggiano Iemmi: dal campo e dalla panchina tutti invocano il rigore ma l’arbitro, molto vicino, dice di no. Ad ogni modo, come si diceva, l’Academy non era uscita dal campo dopo l’1-0 (doppia occasionissima di Cecchini al 10’, con doppia parata del portiere) e non lo fa neanche dopo il 2-0 , arrivando a spaventare nuovamente il portiere ospite con Sensoli, bravo ad intercettare il giro palla avversario ma non abbastanza al cospetto di Iemmi. Ma è un primo tempo estremamente godibile nel complesso perché anche l’Olimpia costruisce le sue nitide palle gol: al 13’ Santoriello spara alto da ottima posizione dopo aver triangolato con Bonini, mentre poco dopo è lo stesso Bonini a mancare di un nulla il bersaglio su schema da calcio d’angolo.

La ripresa si apre con un intervento di Cecchetti su Kalaja, cui fa seguito un’altra occasione in ripartenza per Sensoli, che come in precedenza pressa benissimo ma poi è impreciso davanti a Iemmi. Dall’altra parte l’Olimpia Regium trova la terza rete con il capitano, Bonini, bravissimo a liberarsi al tiro con un dribbling dalla destra e poi ad infilare la palla nell’angolino lontano. Il 3-0 è punizione severa per l’Academy, che almeno un gol lo meriterebbe. I ragazzi di Selva lo cercano con grande impegno, sfiorandolo con Berretti (ottimo movimento da pivot e mancino a fil di palo) e con Cecchini (tripla parata di Iemmi sulle sue conclusioni ravvicinate). Il premio comunque arriva a 3’:08’’ dal termine: l’arbitro comanda una punizione dai 6 metri che il mancino di Cecchini trasforma nella rete dell’1-3 . Per il pivot biancoazzurro, a segno in tutte e tre le partite giocate (aveva saltato la prima), si tratta del 4° centro in campionato.

A questo punto, la voglia di mettere altra pressione alla capolista moltiplica le energie dei Titani, che sfiorano la seconda rete al 18’, quando Sensoli conduce una ripartenza 3 contro 2 senza riuscire però a scavalcare l’estremo avversario. Finisce senza punti ma con crescenti certezze in casa biancoazzurra. Tra i dati più confortanti per Matteo Selva, l’atteggiamento costantemente propositivo e combattivo da parte dei suoi ragazzi ed il fatto di aver trovato almeno un gol per la terza gara di fila.