Indietro
domenica 20 giugno 2021
menu
Campionato Sammarinese

La Fiorita sempre perfetta, è pari nel derby di Fiorentino

In foto: (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
sab 20 mar 2021 20:28 ~ ultimo agg. 21:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un combattivo San Giovanni, piegato solo nella parte finale di gara, non ferma l’avanzata imperiosa de La Fiorita, che contro i rossoneri infila la nona vittoria su nove e mette un’ipoteca – forse anche qualcosa in più – sui play-off diretti. I gialloblù dello squalificato Berardi (sostituito dal vice Oscar Lasagni) approfittano del turno di riposo della Libertas come meglio non avrebbero potuto fare. La capolista allunga grazie al rigore trasformato a 5’ dal 90’ da Armando Amati; prima, un coriaceo San Giovanni aveva saputo risalire la china dopo aver subìto il vantaggio avversario ad opera di Brighi; l’autorete di Miori, però, non porta in dote alla banda di Baffoni il secondo risultato utile di fila; anzi, il ritorno alla sconfitta la espone agli attacchi di Folgore e Virtus, attualmente distanti una lunghezza dai borghigiani benchè, a parziale consolazione di questi ultimi, domani opposte nello scontro diretto.

Tre Fiori e Fiorentino si annullano in un derby in cui non mancano gol ed emozioni. Partono meglio i rossoblù, avanti dopo 12’ con Pacchioni su rigore. I campioni in carica cambiano marcia nella ripresa, ribaltando il risultato con Apezteguia e Bordon, anche lui a segno dal dischetto, e dando in generale l’impressione di poter controllare con un certo agio la partita contro un Fiorentino in debito di ossigeno. È solo un’impressione, però, perché in coda alla sfida i ragazzi di Malandri piazzano il colpo di coda con il solito Pacchioni – salito a 7 in classifica marcatori – cui stavolta basta solo appoggiare il pallone in rete sul servizio di Cevoli. Fiorentino che dunque reagisce in qualche modo alla sconfitta rimediata con il San Giovanni (e lì, guarda caso, era assente proprio Pacchioni), mentre al Tre Fiori non riesce di centrare la terza vittoria di fila, e anzi lo sgradito pareggio offre una ghiotta opportunità al Tre Penne, che domani, vincendo il proprio derby, potrebbe ritrovarsi terzo.

Parlando di classifica cannonieri, è stato un sabato al top anche per Mattia Urbinati: il bomber del Cailungo ha firmato a sua volta una doppietta, mantenendo il -1 da Pacchioni ma soprattutto costruendo gran parte della vittoria che ha consente alla squadra rossoverde di rilanciare la propria candidatura al preliminare con vista play-off. Discorso opposto per il Cosmos, liquidato 3-0 e sempre più desolatamente lontano dalla zona calda del girone. Contro il Cailungo pesa anche l’espulsione di Lusini ad inizio ripresa; a quell’altezza della gara, però, i rossoverdi erano già avanti di due reti per la doppietta di Urbinati, a segno nel primo caso su rigore. Nella parentesi finale della sfida, è Luca Cecchetti a mettere il sigillo definitivo sul successo borghigiano, ottimo anche per spezzare un digiuno di punti che si protraeva da due gare.

Contro una rimaneggiatissima Juvenes-Dogana trova una faticosa ma importante vittoria il Pennarossa, che va sotto nel primo tempo e poi si rialza nella ripresa, salendo a 13 punti ed allungando una striscia positiva fatta di tre vittorie ed un pareggio nelle ultime quattro gare. Si mettono male le cose, per la banda di Andy Selva, quando Baldini trova il modo di bucare la porta di Semprini a metà della prima frazione. La rete del bomber biancorossoazzurro (anch’egli a 6 centri in campionato) non basta però agli uomini di Amati per resistere al ritorno degli avversari, che ad inizio ripresa rimettono a posto le cose con Evaristi, prima di piazzare il colpo da tre punti con Souare.

Questo il quadro della 10a giornata dopo gli anticipi:

FIORENTINO: Bianchi; Generali, Contadini, Anastasi, Paglialonga, Dall’Ara (dal 78’ Cevoli), Pacchioni, Casoli, Piscaglia (dall’88’ Baizan), Radoi (dall’88’ Tommasi), Tamagnini. A disposizione: Berardi, Paoloni, Cekirri. Allenatore: Enrico Malandri.

TRE FIORI: A. Simoncini; Pracucci (dal 46’ Apezteguia), Vandi (dall’88’ Della Valle), Gargiulo, D. Simoncini, Lunardini, Santoni, Kalissa (dal 70’ Figone), Bordon, D’Addario, Sartori. A disposizione: De Angelis, Angelini, Matteoni, Dolcini. Allenatore: Matteo Cecchetti.

Arbitro: Luca Barbeno.
Assistenti: Francesco Lunardon, Mattia Sapigni.
Quarto Ufficiale: Raffaele Delvecchio.

Ammoniti: Pracucci, Vandi, Dall’Ara, D’Addario, Paglialonga, Piscaglia, D. Simoncini.

Marcatori: 12’ (rig.) e 85’ Pacchioni, 58’ Apezteguia, 68’ rig. Bordon.

CAILUNGO: La Monaca; Vitali (dall’83’ Iuzzolino), Lepri (dal 90’ M. Rossi), Tomassini, Genghini, A. Rossi, Carnesecchi, Santoni, L. Cecchetti (dall’83’ Matteoni), Urbinati (dal 67’ Tadzhybayev), Ura. A disposizione: Francioni, M. Cecchetti, Diallo. Allenatore: Giuliano Bianchi.

COSMOS: Gregori; Zafferani, A. Valentini, Lusini, Mi. Camillini (dall’83’ Cornia), Ma. Camillini (dal 60’ Della Valle), G. Valentini (dall’83’ Della Croce), Zaghini (dal 51’ Senja), Zonzini, Matteucci (dal 46’ Cervellini), Mema. A disposizione: Batori, Dolente. Allenatore: Cristian Protti.

Arbitro: Mattia Andruccioli.
Assistenti: Andrea Depaoli, Carmine Nuzzo.
Quarto Ufficiale: Marco Avoni.

Ammoniti: Carnesecchi, Zaghini, Ma. Camillini, Senja, Urbinati.

Espulso: Daniele Lusini (rosso diretto).

Marcatori: 11’ (rig.) e 41’ Urbinati, 78’ L. Cecchetti.

LA FIORITA: Vivan; Gasperoni, Brighi, Di Maio, Grandoni, Errico, Loiodice, Mularoni (dal 60’ Miori), Zafferani, Pieri (dal 60’ Castellazzi), Sapori (dal 54’ Amati). A disposizione: Venturini, Andreani, Michelotti, Santi. Allenatore: Oscar Lasagni (sostituisce Nicola Berardi).

SAN GIOVANNI: Manzaroli; Conti, Olivieri, Senja, Tamagnini, Comuniello, Enchisi, Gobbi, Urbinati, Fancellu, Ugolini. A disposizione: Arena, Borgagni, De Biagi, Conti, Fortunato. Allenatore: Paolo Baffoni.

Arbitro: Laura Cordani.
Assistenti: Alessandro Salvatori, Salvatore Tuttifrutti.
Quarto Ufficiale: Cristiano Ascari.

Ammoniti: Loiodice, Fancellu, Gasperoni, Amati, Magnani.

Marcatori: 24’ Brighi, 76’ aut. Miori, 85’ rig. Amati.

PENNAROSSA: Semprini; Alberighi (dall’88’ Righi), Calabrese, Adami, Cola, Barretta, Vitaioli, Sebastiani (dal 90+3’ Raffelli), Stefanelli (dal 46’ Ciacci), Evaristi (dal 76’ Colagiovanni), Souare (dal 76’ Hirsch). A disposizione: Marconi, Martin. Allenatore: Andy Selva.

JUVENES-DOGANA: Manzaroli; Rossi (dal 73’ Michelotti), Acquarelli, Tonti, Zucchi (dal 63’ Ancora), Benedetti (dall’80’ Quaranta), Gatti, Merli, Protino, Baldini, Stella. Allenatore: Manuel Amati.

Arbitro: Gianluca Ceccarelli.
Assistenti: Leonardo Battista, Alfonso Giannotti.
Quarto Ufficiale: Andrea Piccoli.

Ammoniti: Alberighi, Vitaioli, Stella, Ciacci, Zucchi, Sebastiani.

Marcatori: 22’Baldini, 48’ Evaristi, 75’ Souare.

FSGC | Ufficio Stampa

Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Icaro Sport   
di Icaro Sport