Indietro
domenica 5 dicembre 2021
menu
Campionato Sammarinese

La Fiorita non si ferma più, Moretti difende il secondo posto della Libertas nel finale

In foto: (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
sab 13 mar 2021 19:39 ~ ultimo agg. 19:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Fiorita fa dannatamente sul serio: i gialloblù di Berardi hanno superato a pieni voti l’esame, decisamente probante, della sfida col Tre Penne. L’ennesimo confronto tra le due squadre più vincenti degli ultimi anni va appannaggio della squadra di Montegiardino, che si conferma imbattibile in stagione e sempre vincente in campionato: settima vittoria in altrettante uscite, quella di oggi incamerata al termine di un confronto maschio e teso. Alla fine, è bastato l’inizio: la rete di Michele Pieri, arrivata dopo appena quattro minuti di gioco, è l’unica annotata sul taccuino di Barbeno che – di contro – ha dovuto annotare più di un nome a livello disciplinare. A partire dall’espulsione di Peluso, che ha lasciato in inferiorità numerica La Fiorita al quarto d’ora. La panchina di Montegiardino non ha gradito la decisione arbitrale, esternandolo in maniera irrispettoso – secondo il direttore di gara –: a farne le spese il tecnico Nicola Berardi, allontanato dal campo. Il Tre Penne non riesce a capitalizzare l’uomo in più, detto che quelli di Ceci hanno potuto contare sul vantaggio negli effettivi di campo per appena diciotto minuti. Poco dopo la mezz’ora, infatti, Enrico Cibelli si vede sventolare sotto il naso il secondo cartellino giallo di giornata, raggiungendo anzitempo gli spogliatoi e ristabilendo – suo malgrado – l’equilibrio numerico in campo. Quello nel risultato non cambierà più, avvicinando sensibilmente l’obiettivo play-off per La Fiorita.

Il club di Montegiardino può vantare undici punti di vantaggio nei confronti della Folgore, ad oggi quinta forza del campionato: spettatori interessati, i giallorossoneri sono stati scavalcati dal Tre Fiori, vincente nel pomeriggio di Domagnano. I campioni di San Marino hanno sbloccato la partita con la Juvenes-Dogana nel finale della prima frazione, grazie alla stoccata di Kalissa. La formazione di Amati non riesce a reagire e paga dazio in un momento di blackout attorno all’ora di gioco che costa al club di Serravalle ben due reti in rapida successione. Santoni prima e Apezteguia poi, permettono al Tre Fiori di ipotecare un prezioso successo che – nella forma – viene ulteriormente arrotondato nel finale per effetto del gol di Nicola Della Valle. Il punto del poker dell’esterno sammarinese è addebitato a Parrotta, entrato nel finale di gara al posto di Mattia Manzaroli, portiere titolare della Juvenes-Dogana. Giornata decisamente favorevole ai gialloblù di Fiorentino che raggiungono il Tre Penne al terzo posto, mettendosi alle spalle la Folgore.

Corsa play-off che si fa sempre più interessante e che dovrà passare inevitabilmente dal turno di che attende la Libertas la prossima settimana. I granata intanto sono saliti nel pomeriggio a quota 21 punti. Incontro tutt’altro che semplice, quello con il Murata, che si vede annullare il gol del vantaggio nel corso del secondo tempo: netto il tocco con la mano di Tani, ammonito nel suo tentativo di sbloccare il risultato in maniera non conforme al regolamento. Buonissimo invece il destro dalla distanza di Moretti: il terzino sammarinese ha liberato un gran destro dai 25 metri che ha trafitto Broccoli, subentrato all’espulso Simone Benedettini. Il Murata, nonostante una mezz’ora abbondante di inferiorità numerica, ha sfiorato il pareggio in pieno recupero con la sponda aerea di Diedhiou. La sua torre ha attraversato tutta l’area piccola, senza incontrare deviazioni che potessero ristabilire l’equilibrio nel punteggio.

Murata che dunque resta fermo a quota 10 punti insieme a Juvenes-Dogana e Fiorentino, con i rossoblu in campo domani pomeriggio con il San Giovanni in una sfida utile anche ad inseguire proprio la quarta posizione. Alla quale si è avvicinata la Virtus, che approfitta della sconfitta del Tre Penne per portarsi a due punti dal club di Città ed agganciare la Folgore alle soglie della zone play-off. I neroverdi – oggi in maglia bianca – hanno avuto ragione del Cosmos a metà della ripresa: il gol che fa saltare il banco è un pezzo di bravura a quattro mani di Lago ed Innocenti, col primo a guadagnare il fondo ed il secondo ad incornare perfettamente alle spalle di Batori. Terza sconfitta consecutiva per il Cosmos, che vede allontanarsi ancor di più il dodicesimo posto – l’ultimo utile per accedere al turno preliminare di post season –.

In tal senso, la sfida tra Faetano e Cailungo sarà indicativa per capire se le formazioni di Bianchi e Fabiani potranno fare meglio dei gialloverdi di Serravalle. L’ulteriore scontro diretto tra Domagnano e Pennarossa garantirà che il quart’ultimo posto non si allontani di troppo, ma tentare di vincere è un imperativo.

MURATA: Benedettini, Arrigoni, Diedhiou, Dominici, Sacco, Tomassini, Bozzetto, Tani, Casadei (dal 64’ Broccoli), Giulianelli (dal 70’ Rinaldi), Pippi (dal 70’ Baschetti, dall’85’ Babboni). A disposizione: Ortibaldi, Toccaceli, Nanni. Allenatore: Bruno Sammaritani (assente Achille Fabbri).

LIBERTAS: Gentilini, Moretti, Ballarini (dall’80’ Sartori), Grassi, Pesaresi, Righini, Sopranzi (dal 77’ Berretti), Narducci, Spadaro, Bernacci, Morelli (dal 70’ Obeng). A disposizione: De Marzo, Gaiani, Olivi, Giorgini. Allenatore: Mirco Papini.

Arbitro: Marco Avoni.
Assistenti: Alessandro Salvatori e Salvatore Tuttifrutti.
Quarto ufficiale: Luca Tura.

Marcatore: 84’ Moretti.

Ammoniti: Diedhiou, Moretti, Tani, Bozzetti, Pesaresi, Obeng.

Espulso: 72’ Benedettini.

TRE PENNE: Migani, Cesarini (dal 57’ Semprini), Costa, Patregnani, Lombardi, Genestreti, Battistini (dal 76’ Sorrentino), A. Gasperoni, Chiurato (18’ Costantini), Ceccaroli, Cibelli. A disposizione: Lanzoni, Nanni, Casadei, Mezzadri. Allenatore: Stefano Ceci.

LA FIORITA: Vivan, M. Gasperoni, Brighi, Di Maio, Grandoni, Loiodice (dall’83’ Miori), Guidi (dal 68’ Errico), Amati, Peluso, Pieri (dal 61’ Mularoni), Zafferani (dal 68’ Sapori). A disposizione: Venturini, Castellazzi, Michelotti. Allenatore: Nicola Berardi.

Arbitro: Luca Barbeno.
Assistenti: Francesco Lunardon ed Alfonso Gallo.
Quarto ufficiale: Luca Zani.

Marcatore: 4’ Pieri.

Ammoniti: Cibelli, Patregnani, Guidi, Zafferani.

Espulsi: 16’ Peluso, 33’ Cibelli (doppia ammonizione).

COSMOS: Batori, Zafferani, A. Valentini, Mi. Camillini (dal 71’ Della Valle), Lusini, Ma. Camillini, Matteucci (dal 79’ Cornia), Cervellini, G. Valentini (dall’82’ Della Croce), Senja, Mema. A disposizione: Gregori. Allenatore: Cristian Protti.

VIRTUS: Paolini, Battistini, D’Altri, Ciacci, Rizzato, Lago (dal 72’ Brigliadori), Aljahej (dal 65’ Santucci), Baiardi, Magri, Innocenti (dall’82’ Rigoni), Angeli. A disposizione: Stimac, Limouni, Lorenzini, Maini. Allenatore: Luigi Bizzotto.

Arbitro: Raffaele Delvecchio.
Assistenti: Giovanni de Girolamo ed Alfonso Giannotti.
Quarto ufficiale: Cristiano Ascari.

Marcatore: 70’ Innocenti.

Ammoniti: Lusini, Mi. Camillini, Paolini.

TRE FIORI: A. Simoncini, D. Simoncini, Gargiulo (dall’84’ Matteoni), Rea (dal 51’ Angelini), Lunardini, Santoni (dal 67’ Tamagnini), Kalissa, Pracucci (dal 51’ Figone), D’addario (dall’84’ Vandi), Apezteguia, Della Valle. A disposizione: De Angelis, Bordon. Allenatore: Matteo Cecchetti.

JUVENES-DOGANA: Manzaroli (dall’81’ Parrotta), Gatti, Acquarelli (dal 68’ Benedetti), Franciosi, Tonti, Boldrini, Ancora (dal 68’ Zucchi), Merli (dal 68’ Michelotti), Stella, Baldini, Protino. Allenatore: Manuel Amati.

Arbitro: Domenico de Girolamo.
Assistenti: Andrea Zaghini e Gianmarco Ercolani.
Quarto ufficiale: Gianluca Ceccarelli.

Marcatori: 43’ Kalissa, 62’ Santoni, 63’ Apezteguia.

Ammonito: Boldrini.

FSGC | Ufficio Stampa