Indietro
lunedì 18 ottobre 2021
menu
Calcio a 5 Under 19

Il Rimini.com perde di misura: al Flaminio l'Italservice vince 4-3

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 28 feb 2021 19:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

CALCIO A CINQUE RIMINI.COM-ITALSERVICE PESARO 3-4

IL TABELLINO
RIMINI.COM: Para, S. Caputi, Canarecci, Celli, D. Caputi, Rizzo, Floris, Nardino, Corona, Delvecchio, Gemmani. All.: Levani.

ITALSERVICE: Ales. Ugolini, D’Ambrosio, Del Pivo, Antonioni, Borea, Vesprini, Alex Ugolini, Ciapicci, Sorbini, Belfiore, Rodriguez, Tiso. All.: Ravoni.

ARBITRO: Salmoiraghi di Bologna.
CRONO: Fortunati di Cesena.

RETI: 2’ pt Borea, 15’ pt S. Caputi, 20’ pt D. Caputi, 3’ st Ales. Ugolini, 3’ st Alex Ugolini, 9’ st Floris, 15’ st Ales. Ugolini.

CRONACA E COMMENTO
Doveva essere una partita spettacolare ed emozionante, così è stata. Fra Calcio a Cinque Rimini e Italservice Pesaro va in scena una sfida affascinante, fra due squadre apparentemente appartenenti a due mondi lontani che invece si sono confrontati a viso aperto finendo per dar vita ad uno spettacolo equilibrato e pieno di spunti interessanti. La selezione giovanile dei campioni d’Italia ha talento, non solo tecnico ma anche fisico e tattico, ma i ragazzi di Levani non tirano mai indietro la gamba, rispondono sempre occasione su occasione alle sortite offensive avversarie, con la giusta dose di sfrontatezza e fiducia nei propri mezzi.

Il primo tempo vede entrambe le formazioni partire molto forte, con gli ospiti che cercano di imprimere sin dalle prime battute una certa fisicità all’incontro. I biancorossi riminesi reggono l’urto, nonostante i centimetri e i chili di differenza, puntando sulla tecnica e la rapidità, due caratteristiche che lungo l’arco di tutto il match danno molto fastidio ai pesaresi. L’Italservice passa in vantaggio già al 2’ con una splendida conclusione da fuori area di Borea, ma la reazione del Rimini.com arriva una decina di minuti più tardi, grazie alla prontezza di Simone Caputi che si avventa sulla ribattuta di Vesprini al tiro ravvicinato di Rizzo per l’1-1. Nel finale di frazione la squadra di Levani gioca 5 minuti di altissimo livello, vincendo tutti gli scontri individuali e ripartendo sempre con grande convinzione. A pochi minuti dall’intervallo è super l’intervento di Vesprini per negare il gol a Floris, ma al 20’ nulla può il portiere pesarese sul diagonale magnifico di Davide Caputi che porta il Rimini.com sul 2-1.

La ripresa, se possibile, è ancora più divertente della prima frazione: le occasioni sono tantissime, da ambo le parti, e la sfida nonostante la stanchezza continua ad offrire un alto livello di gioco. L’Italservice prova a rientrare nel match immediatamente e ci riesce grazie anche ad un po’ di fortuna: la rete che impatta sul 2-2 è frutto di un tiro da fuori area di Alessandro Ugolini che colpisce il palo e sbatte sulla gamba di Nardino per poi entrare in porta. Il Rimini.com accusa il colpo e nel giro di pochissimo i pesaresi completano la rimonta, grazie ad Alex Ugolini che ruba palla e insacca con una violenta puntata che finisce sotto la traversa. Nonostante lo svantaggio, i ragazzi di Levani non si abbattono e grazie ad un’iniziativa di Nardino, che recupera palla in uscita e riparte velocemente palla al piede fino a centrocampo, costruiscono una grande occasione che vede Rizzo mancare incredibilmente il pallone da pochi passi. Il gol del 3-3 è nell’aria ed è Floris a siglarlo, che con freddezza davanti al portiere lo supera con uno scavetto. I pesaresi raggiungono quota 5 falli e il Rimini inizia a sentire il profumo della contro-rimonta, ma falliscono ben tre volte dal tiro libero con tre giocatori differenti: Para, Floris e Davide Caputi. Al 15’ gli errori riminesi costano caro e Alessandro Ugolini va nuovamente in rete con un tiro da fuori che, con poca potenza ma tanta precisione, si infila nell’angolino basso di sinistra dopo aver attraversato una selva di gambe. Il Rimini.com prova allo stremo delle forze a raggiungere nuovamente gli avversari e ci va vicinissimo in due occasioni negli attimi finali del match: ma sia nel caso del colpo di tacco ravvicinato di Celli che del tiro di Rizzo da centro area, Vesprini è miracoloso.

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Calcio a Cinque Rimini.com

Notizie correlate