Indietro
giovedì 21 ottobre 2021
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

Il girone di ritorno della Virtus inizia a Perugia. La vigilia di Imbriani

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 6 feb 2021 17:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Virtus torna in campo, dopo il rinvio del match in casa contro il Firenze di domenica scorsa, ed inizia il girone di ritorno affrontando nel big match di giornata il Perugia Futsal, domani (domenica) alle 16 al Palasport Perrini di Perugia.

Una sfida affascinante che apre il secondo atto della stagione per la formazione romagnola, forte del “titolo” di campione d’inverno che ha voluto dire anche qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. La formazione di Alessandra Imbriani non aveva mai raggiunto un risultato simile nella propria storia e questo ci dice tanto sulle velleità della società romagnola, che al suo secondo anno in Serie A2 è stata in grado di chiudere in testa alla classifica il girone di andata. Un risultato certamente parziale, ma importante e stimolante per il resto della stagione.

«Ciò che abbiamo fatto sin qui» ha commentato Imbriani «mi rende molto orgogliosa e soddisfatta del lavoro svolto in questi mesi di duro lavoro. Non è stato facile, è un campionato strano, pieno di partite annullate e poi recuperate con turni infrasettimanali, ma il lavoro delle ragazze è stato importante e il loro apporto non è mai mancato».

Un viaggio, dunque, quello che ha portato la Virtus al primo posto che ha visto le romagnole incontrare diverse trappole lungo il percorso, pericoli che a volte rischiano di essere sottostimati: «Il primo posto in classifica è frutto di tanta dedizione, carattere, convinzione, preparazione e volontà: da qui in avanti, però, si apre uno scenario che ci vedrà affrontare delle sfide ancora più dure e possibili ulteriori variazioni di programma, quindi sarà difficilissimo riconfermarsi».

Il girone di ritorno, assicura Imbriani, sarà ben altra storia e la Virtus deve prepararsi mentalmente a questa nuova sfida se vuole davvero avere ambizioni importanti. «Le avversarie d’ora in avanti saranno sicuramente ancora più preparate e agguerrite, ed è per questo che dobbiamo prepararci a partite dure, mai scontate e delicate. Chiudere al primo posto l’andata è un buon segno, ma nel nostro girone ci sono almeno quattro squadre che viaggiano ad un ritmo di vittorie e punti guadagnati simile: sono sicura che la competitività non calerà fino all’ultima giornata. Noi dovremo essere brave a non farci distogliere dall’attenzione che i nostri obiettivi necessitano, vogliamo arrivare il più in alto possibile uscendo dal campo sempre sicure di aver dato tutto e a testa alta».

La prima sfida di questo ciclo di partite che si prospettano come undici finali, vedrà coinvolto il Perugia, una delle poche squadre capaci di fermare un girone fa la Virtus. Ad ottobre finì con uno spettacolare 1-1 e in vista di domani è facile aspettarsi nuovamente un match combattuto: «Ripartiamo da una sfida dura, affascinante, contro una squadra di grande valore, ben organizzata tatticamente: li rispettiamo, conosciamo il valore della loro rosa e sono certa che le emozioni non mancheranno. Siamo consapevoli dell’importanza e dalla portata della sfida, ma dobbiamo vivere un match alla volta senza crearci troppe aspettative a lungo termine. Vedremo dove il nostro percorso ci porterà, dobbiamo però compierlo con tranquillità e serenità, passo dopo passo, tutte insieme».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Altre notizie
di Icaro Sport
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
VIDEO