Indietro
martedì 19 ottobre 2021
menu
FSGC

Alfonso Robustelli è il primo CT della Nazionale sammarinese di eFootball

In foto: Alfonso Robustelli, foto FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 23 feb 2021 18:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Nazionale sammarinese di eFootball ha il suo primo Commissario Tecnico: sarà Alfonso Robustelli a guidare i Titani del calcio virtuale nel percorso di qualificazione a eEuro2021, la rassegna Uefa che si svilupperà sulla piattaforma Konami PES e che vedrà i Biancoazzurri all’opera lunedì 15 marzo e lunedì 12 aprile contro le Selezioni di Croazia, Turchia, Svezia e Cipro.

“Sapere di essere il primo CT di una Nazionale di eFootball a San Marino è una sensazione fantastica – fa sapere Robustelli -. Fin dallo scorso anno, quando ho avuto i primi contatti con la Federazione, sono stato colpito da questo progetto. Si vede che c’è voglia di crescere nel mondo degli eSports. Sulla base di quella prima esperienza,
non ho avuto alcun dubbio ad accettare la proposta che mi è stata fatta quest’anno.”

Robustelli è un player italiano di lunga esperienza, già contattato lo scorso anno per una consulenza quando si trattò di formare i componenti della prima Nazionale di eFootball. “Gioco a PES da più di venticinque anni. Ho gareggiato a lungo ma, a causa del lavoro e della scarsità di eventi quando il mondo degli eSports era solo agli inizi, non posso dire di avere alle spalle un percorso clamoroso. Però posso dire di essermi confrontato con players di ottimo livello, anche in tempi recenti. Oggi sono il Team Manager di una delle squadre di PES più importanti a livello europeo: quella afferente al Team QLASH.”

Tra i suoi allievi dello scorso anno c’era Giuseppe Taddei – su Twitch, beppet27 – che proprio a partire dall’esperienza nel primo Europeo Uefa virtuale si è costruito un vero e proprio curriculum nel mondo degli eSports. Un curriculum nel quale ora compare anche il nome della squadra del cuore, la Sampdoria. “Conosco ‘beppet’ fin da quando ha mosso i suoi primi passi nel nostro ambiente. Lui veniva da un mondo completamente diverso e ha dovuto lavorare molto per migliorarsi. Grazie alla sua passione e al suo impegno si è fatto conoscere e oggi ha raggiunto un livello notevole, anche se non deve smettere di lavorare su di sé. Penso che oggi rappresenti un punto di riferimento per i giovani players di San Marino, che magari sognano di ripetere il suo percorso.”

Taddei ha già in mano la titolarità nella Nazionale sammarinese. Al suo fianco, nei due match days di metà marzo e metà aprile, ci sarà uno tra Marco Pazzaglia, Alexandro Burgagni e Michele Sapignoli, i tre vincitori del torneo di selezione svoltosi a gennaio al San Marino Stadium. Come è ovvio, la scelta del secondo titolare della Nazionale sarà appannaggio proprio del neo Commissario Tecnico biancoazzurro. “Sarà arduo fare una scelta. La mia esperienza come Team Manager mi dice che è molto facile affezionarsi ai ragazzi, visto l’entusiasmo che ci mettono. Sarà così anche qui. Però la scelta dovrà essere fatta e dovrà essere quella giusta. È mio dovere. Alla Nazionale servono giocatori pronti tecnicamente ma soprattutto mentalmente per una competizione di alto livello come l’Europeo di PES targato Uefa. Serve la testa: fondamentale sarà avere fiducia nei propri mezzi anche di fronte ad avversari blasonati ed esperti. Solo così riusciremo ad esprimere al meglio il nostro gioco. Perché, pur sapendo che affronteremo Nazionali forti, il nostro obiettivo è quello di qualificarci.”

FSGC | Ufficio Stampa

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Icaro Sport   
FOTO