Indietro
lunedì 23 novembre 2020
menu
Misano World Circuit

Fissata la data: la MotoGP nella Riders' Land tornerà il 19 settembre 2021

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 6 nov 2020 13:04 ~ ultimo agg. 7 nov 18:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La data è fissata. L’annuncio del calendario provvisorio 2021 della MotoGP, diffuso oggi da Dorna Sport, programma il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini al 19 settembre 2021.

Dopo l’eccezionale successo organizzativo nel 2020, pur nella condizione dettata dalla pandemia che grazie alla deroga della Regione Emilia-Romagna ha visto l’ingresso di 10.000 persone al giorno nei due weekend consecutivi, l’obiettivo generale è ovviamente quello di tornare alla piena normalità. E quindi alla vigilia dell’epilogo della stagione 2020, ecco le date 2021.

“Anche noi guardiamo avanti – il commento dei promotori che dal 2007 garantiscono sul territorio uno degli eventi più seguiti al mondo – e cominciamo già a pensare al prossimo evento, che tutti vogliamo differente da quello di quest’anno per via delle limitazioni inevitabili. La data individuata posiziona l’evento nel terzo weekend di settembre, così da ‘allungare’ la stagione e ripetere l’esperienza vissuta quest’anno col secondo Gran Premio in analoga data. Il Covid ci ha insegnato ad essere pronti e a sfruttare ogni spiraglio per offrire all’industria dell’accoglienza il massimo possibile. Auspichiamo che si possa assistere ad una stagione come da tradizione, diffusa nei vari continenti, col rientro in Europa in estate e l’appuntamento di Aragòn a precedere quello nella Riders’ Land a Misano World Circuit”.

La ‘doppietta’ del 2020, pur lontana dai numeri abituali, ha visto la presenza di oltre 42mila spettatori (furono 158mila nel 2019). Anche quest’anno MWC ha comunque richiesto a Trademark Italia, società già autrice dei precedenti studi sull’indotto economico prodotto dall’autodromo sul territorio, di adeguare i criteri ormai consolidati ai nuovi parametri dell’insolita edizione 2020.

Ne è scaturita la cifra di 13,550 milioni di euro per l’indotto complessivo, nel quale sono conteggiate le 53.600 presenze turistiche legate ai due gran premi. I consumi per alloggio, ristorazione varia e shopping sono stati stimati in circa 8 milioni di euro.

Da rilevare anche le presenze che nei giorni della vigilia dei due gran premi hanno frequentato gli eventi del programma The Riders’ Land Experience organizzati in Repubblica e dai comuni della Riviera di Rimini. E poi il ‘popolo del paddock’, 1.400 persone che per una decina di giorni sono stati ospiti nelle strutture della Riviera di Rimini e a San Marino senza poter frequentare luoghi pubblici, in adesione ai protocolli di sicurezza disposti da Dorna Sport per chi aveva accesso al paddock e alla pista.

La misurazione della mediaticità della MotoGP 2020, pur con le limitazioni avute, restituisce comunque un dato molto positivo. Nei venti giorni di settembre sono stati 8.525 gli articoli di stampa sui media italiani cartacei e online rilevati ufficialmente da Ecostampa. Tramite gli 80 broadcaster internazionali, 200 i Paesi collegati. L’audience televisiva per SKY Sport ha superato gli otto milioni di telespettatori nei due weekend.

La pagina Facebook di Misano World Circuit, seguita da oltre 179.000 follower, ha registrato nei due weekend oltre 2,4 milioni interazioni e più di 124 milioni visualizzazioni. La provenienza delle maggiori interazioni, dopo l’Italia, arriva maggiormente da Spagna, Indonesia, India, Francia e Germania.

Il profilo Instagram di MWC ha superato i 63.000 follower totali. Le visualizzazioni sono state oltre 1,4 milioni e oltre 31.000 le interazioni con i post.

Il calendario segna quindi la forte intenzione di Dorna Sport e dei promotori della MotoGP nella Riders’ Land di dare un segnale preciso in vista del prossimo anno.