Indietro
martedì 20 ottobre 2020
menu
Calcio D

È la Banca Popolare Valconca il nuovo main sponsor della Rimini Calcio

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 2 ott 2020 14:08 ~ ultimo agg. 3 ott 15:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È la Banca Popolare Valconca il nuovo main sponsor della Rimini Calcio. Lo ha annunciato la società biancorossa in una conferenza stampa tenuta alle 14:00 al “Romeo Neri”, alla presenza dell’assessore allo Sport del Comune di Rimini, Gian Luca Brasini.

“Volevo ringraziare la Banca Popolare Valconca per aver creduto nel nostro progetto – ha detto il presidente del Rimini F.C., Alfredo Rota -. E per sostenerci nella gestione della Rimini Calcio. So che il loro motto è vicino al nostro ed è quello di essere la banca vicina al territorio e vicino alle comunità, alle persone e alla città. Un grazie di cuore al direttore generale Dario Mancini e al presidente Costanzo Perlini!”

“Quando me ne ha parlato il direttore generale Mancini sono rimasto un po’ perplesso, dico: “una banca che sponsorizza una squadra di calcio mi sembra una cosa un po’ strana”. Poi però, recandomi sul posto con il presidente Rota, mi sono fatto un’idea e mi sono convinto – le parole del presidente della Banca Popolare Valconca, Costanzo Perlini -. Il direttore generale era già molto propenso a questo tipo di sponsorizzazione. La nostra banca è sicuramente la banca del territorio. La Rimini Calcio ha tradizioni antiche: ho visto che questo stadio è in funzione dal 1934. Ci sono 86 anni di storia che sicuramente danno una buona patente a questo progetto. Avremo anche noi il nostro vantaggio. Noi siamo un consiglio nuovo e intraprendiamo questa avventura insieme. Ci auguriamo che tutto prosperi per il meglio”.

Microfono poi all’assessore allo Sport, Gian Luca Brasini: “Benvenuta alla Banca Popolare Valconca perché quando una realtà del territorio si avvicina allo sport in una realtà come la nostra è sempre un grande piacere, non è semplice. Va premiata anche l’intraprendenza, il coraggio, in un momento difficile per lo sport, anche in controtendenza. Questa fase, che speriamo sia unica e irripetibile, potrebbe diventare un alibi per le aziende per slegarsi dallo sport e dal sociale. E invece in questo momento particolare c’è necessità di sponsor soprattutto per quei settori “deboli”: lo sport, il sociale, la cultura. Noi come amministrazione comunale abbiamo messo insieme tutta una serie di iniziative a sostegno dello sport. Il segnale che dà la Banca Popolare Valconca è quello che bisogna stare vicini. Noi lo abbiamo fatto, anche con un effetto immediato sulla Rimini Calcio: abbiamo in un solo anno ridotto le tariffe di tutti gli impianti sportivi del 60%, abbiamo istituito un fondo straordinario a sostegno delle categorie deboli per sostenere lo sport alla base e siamo intervenuti ove possibile anche sulla parte di impiantistica sportiva, che nella stagione estiva richiede il massimo del lavoro. Qui allo stadio abbiamo raggiunto finalmente la certificazione FIFA 2, quindi potremmo fare qualunque tipo di competizione, a qualunque livello, dopo un anno un po’ tribolato. In questa fase ci possono essere anche delle opportunità. Dal punto di vista della resilienza, rinascere da una serie D con una società nuova, un team nuovo che ha questa capacità anche di avvicinare sponsor credo sia un’opportunità che dobbiamo cavalcare, al di là degli scetticismi iniziali, ma quelli, presidente (rivolto a Rota, ndr) ci sono sempre. Ma poi sono i fatti quelli che contano, sono i risultati che definiscono le sorti dell’avventura di un progetto”.

“Al di là dell’aspetto agonistico più rilevante, quello della serie D – aggiunge Dario Mancini, direttore generale della Banca Popolare Valconca –, da quello che abbiamo capito vuole affrontare anche la diffusione di questo sport per il territorio, i giovani, i ragazzi, e questa è stata l’ulteriore molla che ci ha spinto ad aderire a questa proposta. Siamo molto contenti di dare un contributo al territorio. È una banca la nostra che quest’anno compie 110 anni”.

“Dopo il lockdown ripartire e andare a cercare sponsor, persone che stanno vicine agli investimenti della società o partner come Banca Valconca, è sempre qualcosa d’impegnativo – a parlare è Marco Ghetti, co-direttore generale della Rimini Calcio -. Con Dario (Mancini, ndr) ci siamo conosciuti poco tempo fa. Il progetto della Rimini Calcio punta a far sì che la nostra prima squadra sia in vetta alla classifica e a portare il settore giovanile alla valorizzazione che merita. Sposando questo progetto sono nate attività legate alla territorialità della banca. Abbiamo costruito questo percorso che ha portato a questa collaborazione che ho apprezzato tantissimo. Un ringraziamento va anche all’amministrazione perché ogni qual volta gli si chiede di sedersi attorno a un tavolo cerchiamo sempre di trovare una quadra su tutto. Questo è un altro tassello molto importante”.

Sul derby tra banche sponsor di calcio e basket (RivieraBanca è il main sponsor di Rinascita Basket Rimini), Dario Mancini dice: “A me i derby piace vincerli”.

La sponsorizzazione avrà durata annuale.

La presentazione integrale del nuovo main sponsor della Rimini Calcio.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini