Indietro
martedì 27 ottobre 2020
menu
Il calendario della B

Golfo Piombino sarà il primo avversario di RivieraBanca Basket Rimini

In foto: Massimo Bernardi (Foto credit: Nicola de Luigi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 12 set 2020 11:12 ~ ultimo agg. 13 set 08:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Venerdì sono usciti i calendari di tutti i gironi del campionato di Serie B Old Wild Westche che vede impegnata RivieraBanca Basket Rimini, inserita nel girone A con Piemonte Toscana e Romagna.

Una partenza subito impegnativa con Golfo Piombino e il derby coi Tigers Cesena alla terza di campionato.

Ciò che balza all’occhio è un gennaio, stile NBA con una partita ogni tre giorni circa e soprattutto per causa di forza maggiore un calendario molto serrato con tanti turni infrasettimanali.

Il commento del tecnico di RivieraBanca Basket Rimini, Massimo Bernardi.
“L’inizio sembra essere molto tosto, le prime 6-7 giornate sono molto impegnative perché incontriamo, tolta Omegna, le più toste sulla carta ad oggi. Piombino, Cesena, Livorno, Firenze, anche San Miniato che gioca un basket molto intenso e Chiusi che è una squadra ben costruita”.

Si arriverà poi dal mese di SuperCoppa che servirà a mettere benzina nelle gambe e soprattutto come dice il coach “a mettere nelle testa molta competitività. Dobbiamo diventare noi una squadra forte equilibrata che si aiuta nei momenti difficili, che trovi punti di riferimento e soprattutto che abbia aggressività, difesa, entusiasmo e per fare questo serve lavorare, sudare e avere il piacere di dare il 150% in allenamento come stiamo facendo adesso”.

Che campionato sarà con tutti questi match così ravvicinati e tanti turni infrasettimanali?
“Sarà un campionato diverso dal solito, sia dal punto di vista epocale per quello che è successo, perché sono successe cose fuori da ogni aspettativa della mente umana e serve essere pronti a vivere un’altra dimensione e a giocare per dare soddisfazioni felicità ed energia positiva a noi stessi, per quello che amiamo fare e alla nostra gente che ha bisogno di tornare alla normalità, alla gioia di tifarci, sperando possa farlo presto al Flaminio.
Sarà importante fare una buona preparazione, perché appunto si giocherà spesso. Serve mettere benzina nelle gambe ora per poi riuscire ad avere forza e sprint anche quando si giocherà di continuo”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi