Indietro
menu
controlli anticontagio

Sorpreso in giro due volte in poche ore senza motivo: "Tanto le multe non le pago"

In foto: I controlli anticontagio dei carabinieri @Adriapress
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 6 apr 2020 11:47 ~ ultimo agg. 7 apr 08:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una passeggiata prima a piedi e poi in bici, entrambe lontano da casa e senza valide giustificazioni, gli sono costate una sanzione complessiva di 960 euro per non aver rispettato le norme anticontagio. Eppure mentre i carabinieri gli compilavano i due verbali, non ha fatto una piega. Anzi, con tono strafottente, ha risposto più o meno così: “Fate pure, tanto io la multa non la pago perché non ho nulla di intestato”. 

Protagonista un 62enne riccionese che ieri mattina prima è stato pizzacato dai carabinieri del Radiomobile della Perla Verde mentre passeggiava tranquillamente a piedi a chilometri di distanza dalla propria abitazione. Alla richiesta di spiegazioni sul perché si trovasse così lontano da casa, il riccionese non ha fornito alcuna motivazione plausibile e si è visto elevare un verbale da 400 euro. Poi, nel primo pomeriggio, è stato fermato in bici questa volta dai carabinieri della tenenza di Cattolica mentre pedalava sulla ciclabile nel territorio comunale cattolichino. Anche in questo caso, nessuna giustificazione valida e nuova multa.

I militari dell’Arma gli hanno contestato la recidiva ed elevato una seconda sanzione da 560 euro. Il riccionese ha fatto spallucce e con aria di sfida ha affermato quasi sorridendo che tanto quelle multe non le avrebbe pagate perché nullatenente.

Notizie correlate
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini   
di Redazione   
di Redazione