Indietro
menu
C'è anche un "sedicente" paziente

Prima gli assorbenti, poi il calmante. La Polizia sanziona una recidiva

In foto: un controllo della Polizia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 6 apr 2020 13:11 ~ ultimo agg. 7 apr 08:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Cinque le sanzioni della Polizia di Stato nella giornata di sabato per inottemperanza ai decreti sulle limitazioni anticontagio. Tra cui una recidiva.

Venti giorni fa era stata sanzionata perché trovato fuori zona in auto con un’amica con la quale, aveva detto, stava andando ad acquistare degli assorbenti. Sabato è stata invece fermata in auto via Costantinopoli a Miramare con un amico brasiliano. la 32enne napoletana ha raccontato che stava accompagnando a casa l’amico, coetaneo, dopo avergli procurato un antidolorifico per i denti. Scusa che neanche in questa occasione ha funzionato: entrambi sono stati sanzionati.

Così come quella accampata da una coppia di tunisini residenti a Coriano, lui 37enne e lei 36enne, fermati in auto in zona Grottarossa a Rimini. Hanno detto di essere usciti per prelevare denaro e fare la spesa, giustificazioni non valide però per essersi spinti in un altro comune.

In via Coletti a San Giuliano gli agenti hanno invece fermato un 26enne tunisino, a piedi, che ha affermato di essere diretto dal suo medico curante. Il medico in questione, subito contattato, oltre a non avere il 26enne tra i suoi pazienti ha anche spiegato di non svolgere attività di ambulatorio il sabato.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna