Indietro
menu
Come se fosse facile

Un aiuto nel momento dell'emergenza

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 30 mar 2020 16:24 ~ ultimo agg. 3 apr 12:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A Come se fosse facile, storie di solidarietà e aiuto in un momento, quello della quarantena da Coronavirus, di grande difficoltà.

Come la scelta delle sorelle dell’immacolata di Miramare, che hanno messo una loro casa a disposizione di medici e infermieri che da tutta Italia vengono a dare manforte ai colleghi dell’ospedale Infermi di Rimini.

O il racconto di Enrico Fantaguzzi, presidente di Linkaut e padre di Tommaso, ragazzo autistico, che mette a nudo le difficoltà della quarantena per chi, come suo figlio, è attaccato ai propri ritmi e ha difficoltà a modificarli.

Ma anche la risposta del comune di Rimini, che per bocca di Gloria Lisi, vicesindaco e assessore al sociale, ci informa che il comune, insieme all’asl, si è attivato per trovare uno spazio all’aperto per le famiglie che hanno ragazzi con autismo.

Notizie correlate
Rimini Rimini Social

Il mondo sociale va a scuola

di Redazione   
di Sabrina Campanella   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna