Indietro
domenica 29 marzo 2020
menu
Calcio C girone B

Virtus Verona-Imolese 0-0

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 10 feb 2020 00:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Virtus Verona-Imolese 0-0

IL TABELLINO
VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Giacomel; Manfrin (32’ st Vannucci), Sirignano, Visentin, Pinton; Onescu (22’ st Sammarco), Bentivoglio, Cazzola (22’ st Daffara); Danti; Odogwu, Magrassi (26’ st Lupoli). A disp.: Chiesa, Sibi, Danieli, Santacroce, Merci, Puntoriere, Curto. All.: Fresco.

IMOLESE (3-4-2-1): Rossi; Della Giovanna, Alimi, Boccardi; Valeau (34’ st Ingrosso), Marcucci, Tentoni (43’ st Maniero), Garattoni; Belcastro (43’ st Scarlino), Ferretti (15’ st Padovan); Chinellato. A disp.: Libertazzi, Seri, Alboni, Vuthaj, Adorni, Artioli, Carini, Schiavi. All. Atzori.

Arbitro: Di Marco di Ciampino.
Assistenti: Voytyuk e Catani.

Ammoniti: Garattoni (I), Sirignano (VV), Boccardi (I), Marcucci (I), Tentoni (I), Maniero (I)

NOTE: spettatori 462, di cui 229 paganti e 233 abbonati (incasso non comunicato). Angoli: 7 a 3 per l’Imolese. Recupero: 1’ pt, 5’ st.

CRONACA E COMMENTO
Il trionfo delle difese consegna un punto a testa a Virtus Verona e Imolese. Tanto equilibrio, molti errori e qualche recriminazione arbitrale in una gara che, ai punti, avrebbe potuto sorridere maggiormente ai romagnoli. Domenica prossima, alle 15:00, i ragazzi di Atzori rientrano tra le mura amiche del Romeo Galli e attendono il Cesena che ha strappato un insperato punto (pareggio al 88’) in casa contro il Padova.

REPORT
Tante emozioni in un primo tempo privo di goal. Parte meglio la Virtus che al 3’ minuto sfiora il vantaggio con Magrassi: da posizione defilata Rossi è attento prima del salvataggio in angolo di Boccardi. Cresce l’Imolese che sfrutta la spinta di Garattoni e Valeau sulle fasce ma i cross sono spesso imprecisi e non creano particolari problemi alla retroguardia di casa. L’occasione migliore nasce dal piede di Ferretti: mancino potente da fuori area sul quale Giacomel è chiamato ad un grande intervento. Episodio dubbio al 23’ in aerea Verona: su tiro di Garattoni a botta sicura, Manfrin “para” con il gomito ma per il direttore di gara – non aiutato dal guardalinee – non c’è nulla. Poco dopo la mezz’ora sono gli scaligeri a non sfruttare una nitida occasione con Gian Maria Rossi ancora protagonista che compie una vera prodezza sul colpo di testa di Danti. Lo stesso, ma con minore precisione, accade al 41’ quando Odogwu sbaglia di testa da posizione favorevole.

La ripresa è più tattica e sembra crescere la paura di una sconfitta. Il primo tiro verso la porta è della Virtus Verona con Odogwu: il 9 resiste di fisico e, dopo essersi girato, calcia alto. Tanti errori in mezzo al campo da una parte e dall’altra senza alcuna occasione pericolosa. Il tempo scorre e al 37’ è l’Imolese a non concretizzare quanto di buono creato: il filtrante di Marcucci è perfetto, così come il cross di Garattoni ma Chinellato – complice anche una leggera deviazione davanti a lui – non trova l’impatto col pallone da pochi passi. E’ l’ultima occasione di una gara che trova un sussulto finale al quinto (e ultimo) minuto di recupero: ancora Odogwu di testa non trova la porta.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI
Mister Atzori: “Noi abbiamo giocato, abbiamo fatto una buona manovra. Alla fine, credo sia un risultato giusto. Oggi contava la prestazione ed è arrivata ma mi aspettavo di più lì davanti, doveva essere più incisivi per poterla vincere. Difesa? Sono soddisfatto perché credo che Alimi possa interpretare quel ruolo in maniera perfetta: ha tutte le qualità per impostare e per poter difendere. Dietro e a centrocampo abbiamo fatto molto bene”.

Valerio Matteo Celotti
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Notizie correlate
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini   
di Icaro Sport   
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna