Indietro
sabato 4 aprile 2020
menu
Calcio Sammarinese

San Giovanni a caccia del primo hurrà del Q2 contro il Faetano. La carica di capitan Ugolini

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 1 feb 2020 15:40 ~ ultimo agg. 16:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È un San Giovanni a caccia d’impresa per tenere vivo il sogno playoff quello che si prepara ad affrontare il Faetano di mister Renato Cioffi, capolista della Q2 e ulteriormente rinforzato dal mercato di riparazione. A suonare la carica per la sfida di domani alle 15 a Domagnano è Marco Ugolini, che ha rifiutato negli ultimi giorni un’offerta importante da una squadra del Q1 per restare insieme al gruppo e giocarsela fino in fondo con i compagni guidati dal tecnico Paolo Baffoni. Una decisione da capitano vero che il bomber si augura di festeggiare con il primo bottino pieno della seconda fase.

“Abbiamo trovato la quadra, stiamo giocandocela con tutti e vogliamo farlo anche domani contro una squadra sicuramente forte. Loro hanno cambiato allenatore e diversi giocatori, non sarà facile ma noi sappiamo di dover sopperire al possibile minor tasso qualitativo con cattiveria, organizzazione e concentrazione e ci stiamo riuscendo: ci manca solo di sbloccarci con una bella vittoria per restare agganciati al treno giusto e giocarci fino in fondo le nostre chance playoff vista la classifica cortissima” esordisce Ugolini, che si rammarica “di aver probabilmente buttato via un po’ di punti dopo buone prestazioni chiuse con tre pareggi”, ma guarda il bicchiere mezzo pieno: “Siamo un bel gruppo, un gruppo fatto di tanti giovani e molto affiatato. Può mancarci forse un pizzico di esperienza, ma siamo allenati al meglio e la compattezza farà la differenza. Purtroppo in settimana si è stirato Righini (nuovo arrivo che avrebbe potuto darci una bella mano) e c’è Tamagnini febbricitante ma sono convinto che possiamo farcela”.

Quindi, la chiosa con un mini bilancio dal punto di vista personale: “Sono abbastanza soddisfatto, ho fatto cinque gol in otto partite, sto bene fisicamente e sono contento. Mi sento meglio adesso rispetto a due-tre anni fa e restare anche di fronte a un’offerta importante è stato naturale”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna