Indietro
sabato 4 aprile 2020
menu
Basket D

Combattono per 40' i Villanova Tigers, ma il referto va ai forti Giardini Margherita

In foto: Il play guardia Francesco Bronzetti (foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 22 feb 2020 16:10 ~ ultimo agg. 16:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Serie D – 21° giornata
Rose & Crown Villanova Tigers-Immobiliare 2000 Giardini Margherita 57-66 (17-19; 28-37; 39-54)

IL TABELLINO
Tigers: Bronzetti 11, Panzeri 18, Rossi M., Buo 11, Semprini, Guiducci 4, Rossi A., Campidelli 1, Calegari 3, Tomasi 8, Saccani 1, Bollini 1. All. Rustignoli.

Gardens: Capancioni 4, Tuccillo 5, Giudici 10, Martelli, Annunzi 9, Paolucci 2, Del Prete 6, De Denaro 8, Morra, Mazzini 6, Venturi 2, Lolli 14. All. Morra.

Arbitri: Neri e Romano.

CRONACA E COMMENTO
Tutto secondo pronostico alla Tigers Arena, dove i Rose & Crown padroni di casa cadono per 57-66 contro l’Immobiliare 2000 Giardini Margherita, seconda forza del campionato, al termine di un match tra luci ed ombre.

In avvio, sono subito i bolognesi a portarsi avanti sull’asse Giudici-De Denaro (0-6 al 3’), ma la risposta dei Tigers non tarda ad arrivare: grazie ad una buona difesa e ad un positivo Buo, infatti, i ragazzi di Rustignoli riescono ad impattare il punteggio, prima del canestro sulla sirena di Tuccillo che vale il 17-19 del 10’.

Nel secondo quarto, i Gardens provano a dare la spallata al match: trascinati dalle bombe di Annunzi e da un Lolli estremamente sul pezzo, gli ospiti dilatano il vantaggio, approfittando di qualche errore difensivo dei padroni di casa che, comunque, non affondano trovando nelle bombe di Panzeri e Bronzetti le ancore per restare a galla.

Al rientro dagli spogliatoi, si decide il match: una sequela di tecnici ed antisportivi fischiati ai Tigers regalano a Lolli cinque punti consecutivi dalla lunetta, poi sono le due bombe di Del Prete a scavare il solco, nonostante dall’altra parte sia un ottimo Panzeri a tenere in scia i suoi che, comunque, affondano fino al -19.

Nell’ultimo quarto, però, arriva la reazione: la difesa a zona paga i suoi frutti, un paio di corse rimettono in moto Saccani e compagni che, più volte, riescono a scendere sotto la doppia cifra di distacco, ma non riescono mai a sferrare il colpo che possa rimettere autenticamente in discussione il risultato. Così, nel finale, prima Lolli da tre, poi Mazzini in avvicinamento, mettono fine alla questione.

“La notizia è che contro una squadra di ottimo livello abbiamo giocato per tutti i quaranta minuti, nonostante le difficoltà tecniche e di contesto che si sono create – riconosce coach Valerio Rustignoliora la sfida, per noi, è quella di riuscire a mettere in campo le nostre cose con maggiore continuità, togliere qualche errore banale e riprendere quella fiducia che, in queste settimane, ci è venuta un po’ meno. A partire dal prossimo weekend ci aspetta un mese decisivo, fatto di partite importanti e durissime. Ora sta a noi farci trovare pronti”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna