Indietro
giovedì 26 novembre 2020
menu
Basket C Silver

Bellaria Basket-SG. Fortitudo 66-85

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 9 feb 2020 09:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Bellaria Basket-SG. Fortitudo 66-85

IL TABELLINO
BELLARIA BASKET: Berardi, Ferrari 14, Mazzotti 5, Cruz 7, Gori, Curi, Rossi 26, Giovanardi 3, Foiera 11, Santyor, Tamburini, Montanari. All. Maghelli.

SG. FORTITUDO: Balducci 12, Branzaglia 19, Buscaroli 3, Chiarini 10, Lalanne 11, Nestola, Pederzoli 4, Ponteuo, Ranieri 10, Vicini, Zinelli. All. Mondini.

ARBITRI: Zambelli di Forli – Bettini di Ravenna.

NOTE: usciti per 5 falli: Foiera. Tecnici: Mazzotti (2), Foiera, Giovanardi, panchina Bellaria, Maghelli. Espulsi: Mazzotti, Maghelli. Antisportivi: Cruz; Pederzoli.

CRONACA E COMMENTO
Dopo tre vittorie di fila il Bellaria cade sul parquet amico alzando bandiera bianca di fronte ad un avversario di qualità, la SG Fortitudo (sei giocatori in doppia cifra), scontando oltre alle proprie debolezze la giornata nera della coppia arbitrale che è riuscita a fischiare sei falli tecnici – tutti alla squadra di casa – espellendo Mazzotti e coach Maghelli, facendosi sfuggire di mano la partita e di fatto compromettendo la rimonta della squadra di casa.

A fine partita il presidente del club romagnolo Paolo Borghesi non ha nascosto la sua amarezza: “La nostra prova è stata opaca, onore agli avversari anche se, purtroppo, la partita è stata fortemente condizionata da errori grossolani della coppia arbitrale, che dapprima ha tollerato il gioco ruvido della squadra avversaria che ha innervosito i miei giocatori e poi ha fischiato ben sei tecnici per le nostre legittime proteste. Assurdo. Le società investono importanti energie ma sembra che a qualcuno non interessi”.

L’approccio al match del Bellaria non è stato dei migliori tanto che i padroni di casa sono finiti sul -14 (5-19) dopo appena 4’30” di gioco con i felsinei impeccabili dalla distanza. La reazione della squadra di Maghelli c’è e porta al 22-25 di fine frazione. Nel secondo quarto, in cui le due squadre si affidano anche alla difesa a zona, il Bellaria accorcia fino a -2 con Giovanardi, ma è Branzaglia (3/5 da tre e 4/8 da due) con due bombe di fila ad 1’42” dall’intervallo a ridare il +9 alla sua squadra (39-48) prima del 41-49 della pausa lunga.

In avvio di terzo quarto il Bellaria scivola a -15 (41-56) e travolto dall’onda dei falli tecnici, sprofonda a -19 (45-62), ma la partita non è affatto chiusa. Grazie ad una difesa più granitica e alla vena di Foiera e Rossi in attacco, il Bellaria ricuce fino al 57-64 con la palla in mano che Ferrari perde dopo un lungo slalom in attacco. La SG Fortitudo sventa la minaccia e chiude la terza frazione sul 57-74 mettendo praticamente al sicuro il risultato: nell’ultimo quarto il Bellaria, che oltre a Mazzotti – espulso come coach Maghelli – perde anche Foiera per falli, non può più ribaltare.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
VIDEO