Indietro
mercoledì 24 febbraio 2021
menu
Calcio Promozione Marche

Gabicce Gradara-Passatempese 0-1

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 19 gen 2020 18:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gabicce Gradara-Passatempese 0-1

IL TABELLINO
GABICCE GRADARA: Celato, Grandicelli (1’ st Ciamaglia), Costa (38’ st Buda), Vaierani, Passeri, Sabattini, Bastianoni, Grassi (1’ st Roselli), Donati (1’ st Fabbri), Vegliò, Innocentini (39’ st Bacchielli). A disp.: Bulzinetti, Fulvi, Galli, Marcolini. All. Scardovi.

PASSATEMPESE: Campana, Mazzotti, Zoli, Pucci, Mandorlini, Castorina, Capomagi (32’ st Baiocco), Magi, Nemo, Staffolani (23’ st Pascali), Borgognoni (32’ st Sartori). A disp.: Cola, Marsili, Scarponi Mezzanotte; Censori, Pieroni, All. Busilacchi.

ARBITRO: Castelli di Ascoli Piceno (Principi di Ancona e Kolyvanis di Macerata).

RETE: 35’ st Pascali.

NOTE. Spettatori 200 circa. Ammoniti: Castorina, Vaierani, Donati, Manzotti. Corner: 5-2. Recupero: 1’ pt, 4’ st.

CRONACA E COMMENTO
Il primato solitario porta male al Gabicce Gradara. A distanza di una settimana dal colpaccio in casa del Biagio Nazzaro, la squadra di Scardovi si fa trafiggere al Magi dalla Passatempese per 1-0 . Un ko – il primo della stagionen tra le mura amiche – che fa perdere la testa della classifica alla squadra di Scardovi (32 punti) raggiunta ora al secondo posto – a due lunghezze dal Biagio Nazzaro (34 punti) – dalla Vigor Castelfidardo corsara a sua volta sul campo del Villa San Martino.

Il Gabicce Gradara è apparso abulico in molti suoi uomini, impreciso nei passaggi, poco pericoloso tanto che il portiere avversario non ha praticamente dovuto effettuare interventi mentre la Passatempese, oltre a giocare meglio e sbagliare meno soprattutto nel primo tempo, ha creato alcune situazioni di pericolo e prima della rete vincente si è mangiata al 21’ un gol fatto con Borgognoni che solo davanti al portiere all’altezza del dischetto ha calciato fuori alla sinistra di Celato. Un campanello d’allarme inascoltato. La rete partita è arrivata, infatti, al 35’. Fabbri ha perso palla sulla trequarti, Capomagi ha innescato il nuovo entrato Pascali su cui in area è uscito a terra Celato; l’attaccante si è rialzato da terra, si è girato e ha calciato la sfera che è passata tra i difensori e si è infilata in porta a mezza altezza. Da lì in poi il Gabicce ha cercato il pareggio ma inutilmente

Che non fosse giornata si era capito nel primo tempo. Con Magi in evidenza a centrocampo e Staffolani, Nemo e Borgognoni nel reparto avanzato, la Passatempese ha fatto soffrire il Gabicce Gradara rendendosi pericoloso al 21’ con Nemo; al 35’ ancora Nemo lanciato a rete sul filo del fuorigioco è stato fermato da Sabattini in fase di rientro; al 42’ con Staffolani pericoloso con Celato a respingere di pugno e poi ancora Nemo in contropiede con parata del portiere. Ad inizio secondo mister Scardovi ha cambiato tre pedine e i primi dieci minuti sono stati migliori (angolo di Bastianoni e testa di Sabattini con palla alta l’unico pericolo), la fiammata si è presto a testimonianza di una giornata storta collettiva.

A fine partita il tecnico del Gabicce Gradara, Massimo Scardovi, ha commentato: “La Passatempese ha meritato la vittoria mentre la mia squadra non ha interpretato nella maniera giusta la gara; non abbiamo fatto quello che dovevamo, abbiamo sbagliato partita, l’atteggiamento non è stato quello solito e pensare che in settimana ho visto la squadra lavorare con intensità come sempre. Il gol? È stato un errore collettivo, non eravamo messi bene in quel frangente di gioco. In generale sbagliato molto come mai ci è capitato. Può succedere una battuta a vuoto, la cosa importante è rialzarsi subito e confido che sarà così”.