venerdì 17 gennaio 2020
menu
I voti dei biancorossi

Piacenza-Rimini 3-0, le pagelle di Nicola Strazzacapa

In foto: Il saluto iniziale (ElevenSports)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti Visualizzazioni 1.342 visite
dom 8 dic 2019 17:04 ~ ultimo agg. 9 dic 15:02
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min Visualizzazioni 1.342
Print Friendly, PDF & Email


SALA 6. Viene fulminato da Paponi solo nell’area piccola, da Corradi con un piatto imparabile e da Della Latta con un siluro all’incrocio, è attento, reattivo e determinante in tre uscite di piede fuori area. Una in tackle quasi a metà campo. Libero aggiunto!

SCAPPI 5. Soffre tremendamente ogni incursione emiliana in verticale Madonna lo scherza in un fazzoletto prima di depositare in rete il 2-0 con un tocco da biliardo. Giornataccia!

DE VITO 6. Bella chiusura lampo su Sestu come biglietto da visita, conferma senso della posizione e buona presenza nel cuore della retroguardia. Positivo!

PICASCIA 6. È il quid di rapidità in una difesa di compagni più di posizione e regala un paio di buoni recuperi. Solita ammonizione, ma questa volta senza colpa. Attento!

NAVA 6. Con un bell’inserimento sfiora subito il vantaggio al volo ma trova uno stinco maligno sulla traiettoria a colpo sicuro. Per un tempo spinge e si inserisce, poi scompare via via dalla gara e chiude a sinistra confermando la sua versatilità. Sufficiente!

MONTANARI 5.5. Fa quasi il maratoneta, ma il rapporto chilometri macinati, palloni giocati con profitto resta purtroppo in deficit. Suo il primo tiro della ripresa con un sinistro da fuori, suoi troppi errori di misura sulla trequarti. Luci e ombre!

CIGLIANO 6. Davanti alla difesa è lui che detta i tempi e per almeno un’ora lo fa con personalità e sinistro educato in qualche bel cambio di gioco. Cala un po’ alla distanza e Colella gli risparmia una decina di minuti. Metronomo!

SILVESTRO 5.5. Serve un cioccolatino solo da scartare a Nava con un sinistro calamitato e spinge come sempre a tutta, non pare però nel suo miglior momento e i cross davvero potenzialmente pericolosi sono con il contagocce. Frenato!

PALMA 5.5. Subito una bella chance ma all’ottima coordinazione non fa seguito la battuta perfetta e la palla finisce in curva. Un paio di lancette più tardi costringe Del Favero alla paratona sotto la traversa con una sberla da fuori e per un po’ continua a produrre gioco. Ripresa completamente in ombra. Passo indietro!

ARLOTTI 5.5. Ci mette come sempre cuore e carattere per correre a perdifiato, rincorrere un po’ tutti e gettarsi in fascia per mettere in mezzo qualche pallone. Stringi, stringi, il fatturato è però ai minimi termini. Generoso!

ZAMPARO 5.5. Il Rimini calcia 12 corner finché è in campo e attacco spesso e volentieri ma paradossalmente non riceve palloni giocabili con cui poter fare male e anche in fase di manovra è molto meno presente: strano dopo l’ottima prova nel derby col Ravenna. Sul gol di Paponi c’era lui in partenza al fianco del centravanti di casa. Anonimo!

24’ st GERARDI 6. Una ventina di minuti con una serie di cose buone: va subito al tiro da fuori dopo essersi liberato bene, ma incrocia a lato. E’ ottimo in uno stop e girata subito dopo il doppio svantaggio, ma il sinistro volante è troppo alto. Su un ponte di testa con girata di destro da attaccante d’area manca ancora una volta lo specchio. Sfortunato!

24’ st VENTOLA 5.5. Grinta da vendere, ma di azioni degne di nota neanche l’ombra.

32’ st MANCINI sv.

32’ st LIONETTI sv.

37’ st PARI sv.

COLELLA 6. Avvio tambureggiante con tre corner e tre belle conclusioni in dieci minuti. Per una settantina di minuti atteggiamenti non certo da ultima della classe, con trame discrete, coraggio e personalità che si traducono in 13 corner calciati. Poi, come sempre la luce si spegne, i cambi non migliorano le cose e gli ultimi venti giri di lancette diventano una Via Crucis. Sembra incredibile analizzando tre sconfitte consecutive nella sua gestione (in totale si è saliti a cinque) ma in fondo al tunnel si intravede la luce del gioco e questo tiene viva la speranza. Ci vanno però aggiunti assolutamente un netto miglioramento della rosa sul mercato, pericolosità offensiva e un po’ di bulloni dietro: 20 gol incassati dopo l’intervallo non lasciano dubbi. In bocca al lupo!

Nicola Strazzacapa

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Icaro Sport   
VIDEO
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna