giovedì 5 dicembre 2019
menu
Calcio D girone F

Domenica sfida salvezza al "Calbi": Cattolica-Jesina. La vigilia del tecnico Cascione

In foto: Emmanuel Cascione da indicazioni ai suoi
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 23 nov 2019 00:10 ~ ultimo agg. 23:20
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

Dal testacoda di domenica scorsa allo scontro tra ultime della classe. Il Cattolica S.M., reduce dalla sconfitta nella tana del Notaresco, riceve al “Calbi” la visita della Jesina, che proprio nell’ultimo turno ha scavalcato i giallorossi in classifica grazie alla vittoria interna di misura sul Real Giulianova (5 punti per i marchigiani, 4 per i romagnoli). Merlonghi e compagni sono rimasti così gli unici del girone F di serie D a non aver ancora vinto.

Con il condottiero del Cattolica, Emmanuel Cascione, partiamo dallo 0-2 di domenica scorsa.
“Non c’è stato scampo sul campo del Notaresco, anche perché agevoliamo il tutto ai nostri avversari nei minuti iniziali e quindi le partite diventano poi complicate per noi. Non è neanche l’approccio il problema perché l’approccio non è negativo: il fatto è che commettiamo degli errori decisivi nei momenti iniziali, che compromettono poi tutta la partita. Subito dopo il gol siamo stati trenta minuti a muovere palla, con loro che hanno fatto fatica a riconquistarla. A differenza delle altre partite abbiamo impensierito poco il Notaresco, producendo solo un tiro da fuori area. Nel secondo tempo invece appena acceleravano ci mettevano in difficoltà. Il Notaresco è una squadra che sta bene e ha un altro passo, ha confermato di meritare la prima posizione in classifica, ma noi abbiamo fatto veramente poco”.

Si apre adesso un mini ciclo di tre gare che potrebbero far girare la stagione dei romagnoli.
“Non è solo la partita di domenica con la Jesina: le prossime tre gare sono scontri diretti importanti (nelle prossime due settimane il Cattolica andrà a Tolentino per ospitare poi l’Avezzano, ndr). I ragazzi devono essere consapevoli, e penso lo siano, di quello che ci giochiamo in queste tre partite perché possiamo dare una svolta al campionato e acquisire fiducia. Dobbiamo andare in campo sapendo quello che facciamo, gli errori che abbiamo commesso finora non possiamo permetterci di ripeterli domenica. Dobbiamo essere sul pezzo tutta la partita: sia che giochiamo con le più forti che con le più abbordabili il problema rimane il concetto di attenzione a livello difensivo. Se riusciremo non a ridurre ma ad eliminare queste disattenzioni potremmo dare una svolta al nostro percorso”.

Sull’avversario.
“La Jesina con il cambio di allenatore ha cambiato la mentalità e il modo di interpretare la gara: adesso difende con tanti giocatori sotto la linea della palla, bada al concreto con qualche giocatore che cerca di prendersi qualche responsabilità in fase offensiva. Anche loro affronteranno la partita in maniera tesa perché è una sfida cruciale anche per loro. Noi non possiamo farci prendere dall’ansia per il risultato: dobbiamo fare quello che abbiamo fatto finora in fase di possesso cercando di stare più compatti in fase difensiva. Non ci possiamo permettere di fare un passo falso nei primi minuti della gara”.

Quali sono gli elementi più pericolosi della Jesina?
“Villanova ha una caratura tecnica importante per la categoria, sarà un giocatore da tenere d’occhio. Cruz è un attaccante di peso che sa come muoversi. Anche dietro hanno qualche giocatore d’esperienza. Anche loro sono alla ricerca di certezze e continuità. La vittoria di domenica scorsa ha dato ai giocatori della Jesina una spinta perché una vittoria dopo tanto tempo ti dà la carica, ma sanno anche che la posizione di classifica non è delle migliori”.

Tutti a disposizione in casa giallorossa tranne il lungodegente Nsingi.
“I ragazzi stanno bene: Merlonghi rientra dalla squalifica, Rizzitelli ha recuperato dal problema al ginocchio e Benedettini è rientrato dalla nazionale. Resta fuori solo Nsingi. In settimana ha avuto un problema Moroni, ma non sembra niente di grave. Meglio avere qualche dubbio che essere corti con la rosa”.

IL QUADRO COMPLETO DELLA 13a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE F E LA CLASSIFICA