Indietro
lunedì 25 ottobre 2021
menu
Basket D

La Dany Riccione si prende il derby sul parquet della Polisportiva Stella Rimini

In foto: La Dany Basket Riccione 2019/2020
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 28 ott 2019 14:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

POL. STELLA RIMINI-DANY DOLPHINS RICCIONE 58-68

IL TABELLINO
POL. STELLA: Insero 4, Bartoli 2, Verni 4, Vioglio 1, Del Turco 20, Coralli, Bollini, Pulvirenti 2, Pinto 14, Quartulli 9, Distante 2. All. Casoli.

DANY RICCIONE: Amadori Mi. 10, Sartini, Tardini, Bomba 5, Amadori Ma. 20, Zanotti 13, Casai Massari, De Martin 16, Mazzotti 2, Stefani 2. All. Ferro.

ARBITRI: Monti e Onofri di Forlì.

Parziali: 24-23, 32-38, 47-55.

CRONACA E COMMENTO
Il derby di Rimini sul parquet della Polisportiva Stella decreta il ritorno alla vittoria della Dany Riccione che coglie così il suo terzo successo stagionale (58-68). Coach Maurizio Ferro riabbraccia Marco Amadori e saluta con un sospiro di sollievo il rientro, seppure non certo al cento per cento, di due pilastri fondamentali come De Martin e Mazzotti. E il contributo di un roster tornato pressoché al completo si vede e si sente. Il basso punteggio finale fotografa una partita magari non straordinaria dal punto di vista tecnico ma molto tirata e sentita da entrambe le parti, come da pronostico. Eppure l’inizio avrebbe fatto presagire a tutt’altro sviluppo del match, con gli attacchi in grande spolvero e le rispettive difese che faticano a trovare le contromisure. Quando suona la prima sirena, il punteggio dice 24-23 per i padroni di casa ma è un fuoco di paglia. Le percentuali calano già nel secondo quarto in cui comunque i Dolphins riescono a mettere la testa avanti senza più toglierla. Il +6 biancazzurro all’intervallo lungo fa da prologo a un secondo tempo equilibrato, con la Stella che ci prova e Riccione che ribatte colpo su colpo chiudendo avanti di 8 lunghezze il terzo periodo (47-55) e finendo per tagliare il traguardo in doppia cifra (58-68) grazie a una difesa quasi imperforabile nell’ultimo quarto e nonostante qualche errore di troppo dalla lunetta. Marco Amadori festeggia il ritorno in biancazzurro con 20 punti (9/11 da due) ed è la punta di una squadra che a turno riceve importanti contributi da tutti (16 punti per capitan De Martin, 13 per Zanotti, 10 rimbalzi per Bomba).

Appuntamento casalingo venerdì 1 novembre quando alla palestra di via Forlimpopoli arriverà il Grifo Imola (ore 21).

Notizie correlate