sabato 17 agosto 2019
menu
In foto: un vigile del fuoco effettua i rilievi in piscina
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.265 visite
mer 7 ago 2019 14:07 ~ ultimo agg. 19:42
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.265
Print Friendly, PDF & Email

Panico questa mattina nella piscina di via Falcone a Santarcangelo. Poco prima delle 11.30 alcuni bambini che sguazzavano e giocavano in acqua hanno avvertito un improvviso bruciore a occhi e gola. In pochi secondi c’è stato un fuggi fuggi generale, con i bimbi spaventati che piangevano. Alcuni di loro hanno accusato leggeri malesseri, altri problemi respiratori, con conati di vomito e tosse insistente. Testimoni raccontano di aver avvertito un fortissimo odore di cloro.

Immediato è scattato l’allarme al 118. In via Falcone sono arrivate cinque ambulanze e due auto mediche. Il personale sanitario ha prestato le prime cure sul posto ad una quindicina di bambini (molti dei quali facevano parte di un centro estivo) e a due  adulti. Nessuno di loro è in pericolo di vita, ma per precauzione sono stati trasportati in ospedale per accertamenti.

Oltre al 118 sul posto anche i vigili del fuoco, i carabinieri e la sanità pubblica. Da una prima ricostruzione, pare che l’intossicazione sia stata causata da un eccessivo quantitativo di prodotti per la pulizia e disinfettanti finiti acqua. Le apposite rilevazioni dei vigili del fuoco, però, hanno dato esito negativo. I valori, infatti, erano tutti nella norma.

Notizie correlate
di Lucia Renati   
di Simona Mulazzani   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna