lunedì 22 aprile 2019
In foto: Un time out (foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
sab 13 apr 2019 15:20 ~ ultimo agg. 15:22
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Promozione – Playoff – Ottavi E-F – Gara1
Rose & Crown Villanova Tigers-Tatanka Imola 57-54 (14-12; 33-24; 43-37)

IL TABELLINO
Tigers: Di Giacomo 3, Bronzetti, Giordani, Panzeri 6, Rossi M. 8, Buo A. 6, Ambrassa 6, Semprini, Guiducci T., Serpieri 9, Saccani 18, Bollini 1. All. Rustignoli.

Tatanka: Ciampone 6, Manaresi 3, Pederzoli, Selva 6, Guadagnini, Costantino 3, La Ferla 4, Tabellini 14, Franceschelli 1, Castagnetti 6, Giudici 4, Conti 8.

Arbitri: Bianchi e Perazzini.

CRONACA E COMMENTO
Iniziano I playoff e, alla Tigers Arena esaurita in ogni ordine di posto e con un tifo da categoria superiore, non mancano le emozioni: al termine di una gara1 equilibrata e vibrante, i Rose & Crown Villanova Tigers riescono a domare i Tatanka Imola per 57-54, conquistando così il primo match point della serie.

Sarà pure la sfida tra prima e ottava, ma in campo la differenza non si vede: Imola sporca la partita difensivamente con tanta tattica, trovando in Selva l’uomo giusto in attacco, mentre dall’altra parte sono una bomba di Saccani e un volitivo Serpieri a fare bottino, dando il vantaggio ai padroni di casa nonostante un ispirato Tabellini.

Nel secondo quarto, i Tigers continuano a controllare il match e, grazie al solito Saccani e ad un Michele Rossi cattedratico, riescono a volare via nel punteggio, sfiorando la doppia cifra di vantaggio. Tatanka, però, non cede un centimetro: le folate di Conti fanno male nel pitturato, mentre un chirurgico Ciampone riporta i suoi sul -8 alla pausa lunga.

Al rientro dagli spogliatoi, però, Imola è brava a rimettere subito le cose in discussione: Giudici e Costantino trovano, nel pitturato, buone soluzioni, mentre i Tigers vacillano, complici i quattro falli di Saccani e un attacco fattosi macchinoso e poco produttivo. Nel momento di maggior difficoltà, ci pensa Ambrassa a muovere il tabellino, fermando l’emorragia.

Di tempo, però, ne basta poco ai bisonti per tornare col fiato sul collo: le bombe ancora di Ciampone e e di Tabellini riportano a contatto gli ospiti, mentre dall’altra parte solo una magia dall’arco di Saccani permette ai Tigers di resistere. Nel finale, però, succede di tutto: la boma di Castagnetti vale il 50-48 a due minuti dal gong, ma i padroni di casa resistono dalla lunetta. Sul +4, tutto sembra finito, l’indomito Tabellini firma l’irreale canestro del -1 a due secondi dalla sirena finale. Sulla rimessa, però, prima Saccani subisce poi un fallo antisportivo, poi Ambrassa, dalla lunetta, chiude la partita, rinviando la questione a gara2, in programma giovedì 18 a Castelguelfo.

DOPOGARA
“Non siamo stati belli, in alcuni momenti ci siamo forse fatti prendere dall’emotività, ma abbiamo conquistato con merito gara1 e questo è quello che conta – spiega coach Valerio Rustignoli –. Sapevamo di giocare un ottavo già molto duro, contro una formazione esperta ed ostica, che con la tattica e la fisicità ci ha dato sicuramente fastidio. Ora, però, stiamo proiettati su gara2: giovedì possiamo provare a chiudere la serie su un campo davvero ostico per tutti. Ci aspetta quindi una gara dura, per cui cercheremo di prepararci al meglio durante la prossima settimana”.

Altre notizie
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
FOTO
Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna