giovedì 18 aprile 2019
In foto: Al 18' pt la punizione di Manfrin si infila sotto l'incrocio (ElevenSports)
di Roberto Bonfantini   
lettura: 5 minuti 7.964 visite
dom 24 mar 2019 09:39 ~ ultimo agg. 26 mar 00:58
Print Friendly, PDF & Email
5 min 7.964
Print Friendly, PDF & Email

VIRTUS VERONA-RIMINI 3-0

Caporetto biancorossa sul campo di una Virtus Verona che si conferma squadra più in forma del campionato. Di fatto allo stadio “Gavagnin-Nocini” non c’è partita perché i padroni di casa trovano il vantaggio dopo appena quattro giri di lancette, raddoppiano con una punizione calciata perfettamente (cosa che ai romagnoli non riesce mai) al 18′ e poco dopo la mezzora calano il tris che pone fine anzitempo alla contesa, anche se ci sarebbero ancora due terzi di partita da giocare. Lo 0-3 mette dalla parte degli scaligeri anche gli scontri diretti (importanti in caso di arrivo a pari punti) e rende ancora più nero il momento del Rimini. Squadra inconsistente, che per l’ennesima volta non riesce a trovare la via del gol e che puntualmente il gol lo subisce (in questo caso addirittura tre in 34 minuti). Ora la corsa verso la salvezza si fa durissima: i biancorossi sono penultimi, con tre punti di vantaggio sul Fano, che però deve recuperare una partita. Lo spettro retrocessione diretta è vicino come non mai in questo campionato.

IL TABELLINO
VIRTUS VERONA: 12 Giacomel, 4 Rossi, 7 Danti (15′ st 31 Nolé), 10 Grbac (26′ st 16 Rubbo), 14 Ferrara (26′ st 18 Fasolo), 20 Lavagnoli, 23 Manfrin (45′ st 15 Frinzi), 6 Giorico, 28 Sirignano, 29 Casarotto (45′ st 5 Trainotti), 32 Onescu. A disp.: 22 Chironi, 2 Pinton, 9 Manarin, 11 Polverini, 24 Grandolfo, 25 Danieli, 33 Goh. All. Fresco.

RIMINI: 1 Scotti, 3 V. Nava, 4 Venturini, 5 Ferrani, 6 Alimi, 11 Guiebre (31′ st 23 Bandini), 16 Volpe, 17 Arlotti (20′ st 9 Buonaventura), 20 Palma (31′ st 29 Badjie), 26 Kalombo (38′ st 14 Piccioni), 30 Montanari (20′ st 27 Candido). A disp.: 22 G. Nava, 2 Brighi, 8 Variola, 19 Marchetti, 28 Pierfederici. All. Martini.

ARBITRO: Alessio Clerico di Torino.
ASSISTENTI: Francesco Biava di Vercelli e Giulio Fantino di Savona.

RETI: 4′ pt Danti, 18′ pt Manfrin, 35′ pt Ferrara.

AMMONITI: Guiebre, Palma, Ferrani, V. Nava.

NOTE. Spettatori: circa 800. Corner: 4-10.

I RISULTATI DELLA 32a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Per il Rimini si apre a Verona un trittico di scontri diretti in chiave salvezza che potrebbe rivelarsi decisivo: dopo aver affrontato la Virtus i biancorossi ospiteranno il Fano per poi far visita all’Albinoleffe. Veneti e romagnoli sono appaiati in classifica a quota 32 (con il Rimini che all’andata si è imposto 1-0), ma scaligeri che sono la squadra più in forma del campionato.

Martini deve rinunciare agli infortunati Simoncelli, Danso, Viti, Petti e Cicarevic. Padroni di casa in tenuta blu. In maglia a scacchi biancorossi il Rimini.

La partita. Si gioca. Pronti via imbucata di Ferrara per Danti, Scotti, protetto da Venturini, recupera il pallone in uscita bassa.
Al 4′ la Virtus è già in vantaggio: tutto nasce da un pallone perso da Palma, Giorico avanza, poi serve Casarotto, che in area finta il tiro per poi pescare Danti, che da pochi passi supera in diagonale Scotti. 1-0.
All’11’ altra ripartenza dei padroni di casa: questa volta il passaggio in area di Danti è intercettato da Kalombo.
Al 12′ il primo tiro del Rimini: Alimi si sistema la sfera sul sinistro al limite dell’area, la sua rasoiata, destinata a fondo campo, è bloccata a terra da Giacomel.
Al 18′ punizione dal limite dell’area per i veronesi: Manfrin infila il sette alla sinistra di Scotti. Virtus 2-Rimini 0. Partita fortemente compromessa già dai primi minuti per i biancorossi, che in questo momento passano sotto anche negli scontri diretti (dopo l’1-0 dell’andata).
Al 24′ Grbac per Ferrara, cross intercettato di testa da Ferrani, che poi esce per deviare in corner la conclusione dal limite di Danti. Primo tiro dalla bandierina della partita. La parabola di Giorico scavalca tutti percorrendo lo specchio dell’area e finisce a fondo campo.
Al 26′ Montanari in scivolata per Arlotti, che controlla e calcia, pallone che sorvola la traversa.
Al 29′ il primo corner per il Rimini, che ne batte un secondo un minuto dopo. Nulla di fatto.
Al 33′ battibecco tra Kalombo e Sirignano.
Al 35′ la Virtus Verona cala il tris con un rasoterra dal limite dell’area di Ferrara che si infila sul primo palo. 3-0 e gara di fatto già agli archivi.
Al 43′ punizione dalla trequarti di Palma, uscita di Giacomel, che blocca la sfera.
Al 44′ Casarotto per Danti sugli sviluppi di una rimessa laterale, Scotti recupera il pallone.
Nello stesso minuto il sinistro di Casarotto è troppo debole per creare grattacapi al portiere biancorosso, che blocca.
Dopo due minuti di recupero si va all’intervallo con la Virtus Verona avanti 3-0 sul Rimini.

La ripresa inizia con un angolo per il Rimini. Palma viene chiuso. I tifosi biancorossi hanno già ammainato le bandiere.
Al 2′ il tiro dalla distanza di Venturini è fuori bersaglio.
Al 4′ la punizione di Manfrin è ribattuta dalla barriera. Ripartenza di Kalombo, che si fa mezzo campo palla al piede, poi cerca Alimi, la difesa di casa si rifugia in angolo.
Al 6′ punizione dall’out di sinistra di Manfrin, Sirignano si libera di Kalombo e di testa mette in fondo al sacco, ma c’è la bandierina del guardalinee alzata. Gol annullato.
Al 10′ la punizione di Palma è centrale, Giacomel non corre rischi e alza oltre la traversa.
All’11’ altra ripartenza dei veneti: Ferrara imbecca Grbac, che tenta il lob a scavalcare Scotti, alzando di poco la mira.
Al 13′ Danti si può presentare in area, chiuso dai difensori biancorossi al momento della battuta.
Al 16′ l’ex biancorosso Nolè, appena entrato in campo, ne salta due, poi serve Ferrara, chiuso, ci prova Manfrin, chiuso anche lui.
Al 17′ Volpe vince il corpo a corpo con Rossi e spara a colpo sicuro, Giacomel gli chiude lo specchio, deviando in corner.
Al 19′ Ferrara per Nolè, fermato per fuorigioco.
Al 22′ Candido in avanti per Buonaventura, assist per Volpe, che ci mette la testa, Rossi spazza.
Al 25′ Grbac sposta il pallone dal sinistro al destro e tenta la soluzione a giro, mancando il bersaglio per questione di centimetri.
Al 38′ ottavo corner della partita per il Rimini, nulla di fatto anche in questa occasione.
Al 39′ Piccioni, appena entrato in campo, ci prova su punizione: pallone poco distante dall’incrocio.
Al 40′ Fasolo entra in area, si porta quasi sulla linea di fondo campo, poi il pallone gli rimane sotto la suola, Nava può recuperare.
Al 42′ corner di Candido, Giacomel non ci arriva, Volpe salta di testa, tocca Rossi, che poi salva sulla linea. Altro corner, il decimo per i romagnoli.
Al 43′ rimessa di Bandini, che scambia con Venturini e mette al centro, Buonaventura si coordina, sfera tra le braccia di Giacomel.
Cinque i minuti di recupero.
Al 49′ l’ennesima ripartenza della Virtus Verona: Fasolo per Frinzi, che vince il rimpallo con Nava e batte a rete, calciando su Scotti.
Finisce 3-0 per la Virtus Verona, che in classifica sale a 35. Sconfitta pesante per il Rimini, che resta a quota 32 e ora ha gli scontri diretti sfavorevoli anche con i veneti. Biancorossi penultimi, con tre punti di vantaggio sul fanalino di coda Fano, che però deve recuperare una partita. E domenica al “Neri” c’è Rimini-Fano.

IL DOPOGARA

______________________

Quest’anno la trasmissione di Icaro Sport “Calcio.Basket” premierà il gol più bello del Rimini FC nella stagione del ritorno in serie C.

L’iniziativa è in collaborazione con Nuova Ricerca, sponsor della trasmissione.

Vota il gol più bello:

Visualizza risultati

Loading ... Loading ...
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna