lunedì 18 novembre 2019
menu
Le Siepi

Salto ostacoli: Turchetto stravince all'Adriatic Tour

In foto: Roberto Turchetto in sella ad Adare, vincitori della categoria 145
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 25 mar 2019 15:41
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il cavaliere piemontese ha fatto sue entrambe le gare regine del primo appuntamento con il circuito internazionale organizzato da Le Siepi di Cervia. Mentre è già tutto pronto per la seconda tornata di competizioni, in programma da mercoledì 27 a domenica 31 marzo.

La gara clou del primo dei due concorsi internazionali del Tour, che vede dodici nazioni rappresentate, era il Gran Premio dell’Internazionale a ‘due stelle’, competizione valida ai fini della Longines Ranking List della Federazione Equestre Internazionale, ovvero la classifica mondiale del salto ostacoli.

E ad aggiudicarsi il Gran Premio è stato Roberto Turchetto in sella ad Adare. Il cavaliere quarantenne, originario di Borgomanero, in provincia di Novara, si è lasciato alle spalle l’atleta delle Fiamme oro Vincenzo Chimirri, secondo in sella a Dakota d’Hyrencourt, e Helmut Schonstetter, terzo con Cuba Libre 57.

Anche l’altra categoria valida ai fini della Longines Ranking List, la 145 del ‘due stelle’ andata in scena venerdì, è stata appannaggio di Roberto Turchetto e della fida baia olandese Adare, che avevano fatto capire di essere molto in forma già nella prima 140 della kermesse, giovedì, chiudendo la categoria in seconda posizione alle spalle di Helmut Schonstetter e davanti a Elia Simonetti.

Tornando alla 145, a conquistare la seconda piazza, alle spalle di Turchetto, è stata l’amazzone inglese Jemma Kirk in sella a Quelisto. Sul terzo gradino del podio è salita un’altra amazzone: la giovane atleta bolognese Elisa Baldazzi, in sella a Lios Larson.

Per quanto riguarda la 140 di venerdì a mettersi in evidenza è stato il cavaliere colombiano Andres Penalosa, seconda piazza per Giacomo Casadei e terza posizione ad Andrea Campagnaro.

Sabato, infine, ad aggiudicarsi la 140 è stato Elia Simonetti, davanti all’austriaco Matthias Raisch e a Roberto Turchetto, protagonista indiscusso di questo primo appuntamento con l’Adriatic Tour.

Ma da giovedì riparte la battaglia sui percorsi disegnati dallo chef de piste Uliano Vezzani e, vista la qualità degli atleti in gara, per il pubblico sarà di nuovo un evento da non perdere.

L’ingresso al centro è libero, per le classifiche complete si può consultare il sito equiresults.com.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna