giovedì 21 novembre 2019
menu
Basket Promozione

Rose&Crown Villanova Tigers. Primo set point annullato, alla Tigers Arena passa Santarcangelo

In foto: I Tigers ricevono l'applauso del pubblico a fine gara nonostante la sconfitta
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 23 mar 2019 14:59 ~ ultimo agg. 15:06
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Rose&Crown Villanova Tigers-ABC Santarcangelo 57-63 (10-15; 25-25; 40-44)

IL TABELLINO
Tigers: Bronzetti, Di Giacomo 9, Panzeri 10, Rossi M. 5, Buo A. 4, Ambrassa 2, Semprini 2, Guiducci F., Guiducci T. 2, Serpieri 13, Saccani 10, Bollini. All. Rustignoli.

Santarcangelo: Carasso 11, Mussoni Mi. 3, Rossi, Chiari 6, Zaghini 2, Bugli 6, Vandi 14, Guziur 6, Mussoni Ma. 11, Dellarosa ne, Tomasi 2, Albertazzi 2. All. Badioli.

Arbitri: Perazzini e D’Angelo.

CRONACA E COMMENTO
Niente da fare per i Rose & Crown Villanova Tigers che, nel derby della Valmarecchia, cadono per 57-63 contro l’ABC Santarcangelo, sciupando così la prima opportunità per conquistare il matematico primo posto in classifica.

Sin dall’avvio sono gli ospiti a fare la partita, con Vandi che trova autostrade nella difesa biancoverde, mentre dall’altra parte è un volitivo Saccani a tenere a galla i suoi.

Nel secondo quarto, i clementini provano a mantenere in mano il match grazie ad un buon Mussoni, ma pronta arriva la reazione dei padroni di casa: è Michele Rossi a suonare la carica, poi un ficcante Serpieri riporta il punteggio in parità all’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi, l’equilibrio non sembra rompersi: Mussoni e Vandi continuano a martellare, mentre dall’altra parte è Saccani, dall’arco, a rispondere presente. Quando alla festa si iscrive anche Chiari, Santarcangelo allunga, ma è ancora Serpieri a tenere i suoi ad un’incollatura.

Nell’ultimo quarto, si decide il match: i Tigers provano prima ad allungare sull’asse Di Giacomo-Saccani, ma l’ABC non si lascia sorprendere. A 90” dal gong, Carasso, da dietro un blocco, spara la tripla del +4, mentre sul possesso successive uccella la difesa, siglando, in entrata, il canestro della vittoria, rendendo vani i disperati tentativi di rimonta della squadra di casa.

“Dispiace molto perdere un derby, in casa, davanti a tanta gente, ma anche perdere una partita importante che poteva darci il primo posto matematico – ammette coach Valerio Rustignoli. Dispiace perché dopo una bella serie, abbiamo giocato una partita davvero sottotono, con un impatto difensivo insufficiente e mille piccoli errori che ci hanno penalizzato, visto che, comunque, siamo entrati negli ultimi due minuti sotto di un punto. È una sconfitta che ci deve insegnare che, arrivati a questo punto della stagione, non si vince facendo una cosa in meno, ma facendone due in più. In ogni caso, la possibilità di chiudere al primo posto il girone di ritorno dipende comunque da noi: venerdì prossimo, a Forlì, abbiamo tanta voglia di vendicare la bruciante sconfitta dell’andata e faremo di tutto per farci trovare pronti”.

Notizie correlate
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna