mercoledì 23 ottobre 2019
menu
Emporio Solidale

Rinnovare l'ISEE: un calvario

In foto: l'emporio solidale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 14 mar 2019 07:00 ~ ultimo agg. 20 mar 11:13
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

In questo periodo dell’anno la difficoltà più grande che incontrano le famiglie che beneficiano dei prodotti alimentari dell’Emporio Rimini, è il reperimento dei documenti aggiornati richiesti per l’accesso: ISEE. Infatti tutti i centri abilitati all’emissione sono affollati e le prenotazioni arrivano anche ai primi di marzo! Mentre per accedere ai servizi dell’Emporio è assolutamente necessario presentare l’ultimo Isee aggiornato senza omissioni e difformità, cioè senza annotazioni.

Come nel caso della signora Luisa che essendo stata ricoverata in ospedale sin dai primi giorni dell’anno, non ha potuto prenotarsi ed ora, non potendo usufruire della spesa mensile all’Emporio, si è vista costretta a spendere i soldi della sua disoccupazione per poter sfamare i figli per il mese di febbraio. “ È davvero un bel problema per noi! Perché l’accesso all’Emporio Rimini mi consente di risparmiare quei 100 euro al mese che utilizzo per le bollette”.

Potrà recuperare i suoi punti nel mese successivo, ma per il momento si è dovuta arrangiare, chiedendo aiuto anche ai parenti.

O come Antony che, avendo trovato un lavoro come bracciante agricolo, per un breve periodo nell’anno precedente, ha bisogno del CU (certificazione unica ovvero la certificazione dei redditi da lavoro dipendente, da pensione, da lavoro autonomo etc…) e quindi non sa ancora se farà in tempo ad ottenerlo per la compilazione dell’Isee. Si è presentato più volte all’Emporio con tutta la famiglia per sottolineare l’assoluta necessità degli alimentari. “ È un’ingiustizia! Abbiamo bisogno e adesso non sappiamo proprio come fare…” Così ci siamo attivati, grazie anche all’aiuto dei nostri volontari, affinchè ricevesse ciò di cui aveva bisogno, almeno per le prime necessità.

Invece nel caso di Pietro, pensionato e con un figlio disabile, ci ha pensato Renata, anche lei frequentatrice dell’Emporio che ha fatto un pò di “spesa” anche per lui utilizzando i suoi punti: “ Se non ci aiutiamo tra noi! – ha commentato – Chi ci deve pensare? Poi il prossimo mese sarà lui a prendere qualcosa per me! Siamo anche vicini di casa e a volte mangiamo anche insieme, meglio di così!”

Queste testimonianze sono solo alcuni esempi, delle tante storie che viviamo all’Emporio con grande disagio, perché l’aiuto spontaneo e generoso e il servizio che compiamo ogni giorno vengono compromessi o inficiati dalla burocrazia.

#EmporioRimini è il primo supermercato solidale nato a giugno del 2016 a Rimini, aperto al pubblico 4 volte alla settimana, che si rivolge a nuclei familiari e alle persone singole in forte difficoltà economica che, pur in possesso di un’occupazione, vivono al di sotto della soglia di povertà.

L’emporio è un progetto di comunità nato dalla sinergia di rete, sancito e sottoscritto da istituzioni pubbliche e private.

In tale supermercato solidale è possibile effettuare la spesa, attraverso una tessera a punti gratuita, scegliendo tra i prodotti presenti sugli scaffali e alla presenza di volontari che consigliano e supportano nella fase della selezione degli alimenti.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
FOTO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna