martedì 23 aprile 2019
In foto: Angelini e la panchina giallorossa (foto Anteo Galli)
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti
sab 30 mar 2019 09:52 ~ ultimo agg. 17:27
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Altro giro altra seconda della classe per il Cattolica, che domenica scorsa ha ritrovato i tre punti superando in rimonta la Virtus Castelfranco e che domani (domenica, inizio alle ore 15:30) andrà a far visita ad un Progresso che, complice lo scivolone dei biancogialli modenesi al “Calbi”, li ha scavalcati in classifica, diventando con i suoi 57 punti il primo cacciatore della lepre Alfonsine. Ma i giallorossi con i loro 33 punti e lo spettro dei play out non possono guardare in faccia nessuno. All’andata furono i rossoblu a spuntarla per 2-1.

“Noi abbiamo tutte partite impegnative, la classifica conta per tutti ed è bello così – attacca il tecnico del Cattolica, Alberto Angelini -. Ce l’andremo a giocare sul campo del Progresso, sperando di fare una prestazione come domenica scorsa e di sbagliare anche meno per poter portare a casa un risultato positivo”.

Una partita quella con la Virtus Castelfranco simile a quella giocata sette giorni prima in casa della Copparese, ma dall’epilogo diverso.
“Come ho detto ai ragazzi, domenica noi abbiamo fatto la stessa identica partita di Copparo: giocata bene, con qualità, con un’ottima fase offensiva; purtroppo a Copparo abbiamo commesso due errori gravi che ci sono costati cari, a parte l’occasione di Sartori che avrebbe potuto riaprire la partita. Domenica abbiamo commesso un errore, da cui è nato il rigore per loro. Poi siamo stati bravi a ribaltarla. È vero che giochiamo di nuovo con una seconda della classe, ma la partita successiva sarà con una squadra (il Diegaro, ndr) che più o meno ha gli stessi punti nostri e in questo periodo le partite vivono sul filo dell’equilibrio. Speriamo che le lezioni di queste due partite ci servano per non commettere più questi errori”.

Ci voleva in casa giallorossa una settimana di tranquillità.
“Chiaramente quando vieni da una vittoria è tutto bello, vedi tutto in maniera positiva. Anche se quando perdi una partita la sconfitta te la porti dietro fino alla domenica successiva, quando vinci il martedì è già ora di pensare alla gara successiva, quindi te la godi meno. In questi giorni ci siamo allenati bene, con un grande senso di responsabilità e questo mi fa ben sperare per la partita di domani”.

Sull’avversario.
“Il Progresso è da novembre che non perde, ha una grossa solidità difensiva, i suoi attaccanti sono bravi, viene da tre vittorie consecutive e sta annusando l’odore degli spareggi. Ma noi non possiamo guardare in faccia nessuno, vogliamo salvarci il prima possibile. Per cui affronteremo l’avversario con grande rispetto, ma con la consapevolezza dei nostri mezzi, sapendo che adesso possiamo fare risultato con chiunque”.

In infermeria resta solo Bartomioli. Assente anche capitan Mercuri, fermato dal giudice sportivo.
“Tornano tutti a disposizione a parte Bartomioli, che rimarrà ancora ai box, e Mercuri, squalificato. Questa volta Dosio e Bacchiocchi (in panchina domenica per onor di firma, ndr) saranno utilizzabili”.

LA 30a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI ECCELLENZA GIRONE B E LA CLASSIFICA

Notizie correlate
Calcio Eccellenza girone B

Cattolica-Virtus Castelfranco 2-1

di Icaro Sport   
FOTO
Calcio Eccellenza B.

Cattolica-Progresso 1-2

di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna