lunedì 21 ottobre 2019
menu
Pole Dance

La riccionese Mirella De Donato campionessa italiana di Artistic Pole

In foto: Giulia Tasini durante le loro esibizioni ai Campionati italiani IPSF
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 12 mar 2019 08:42
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Mirella De Donato è la nuova campionessa italiana di Artistic Pole Master 40 Semi Pro. Il titolo è arrivato dopo una bellissima prestazione ai Campionati nazionali di Pole Sport della I.P.S.F. (International Pole Sport Federation) disputatisi sabato 9 e domenica 10 marzo al Palatorrino dell’Eur a Roma. Dopo la piccola delusione del quarto posto ottenuto il 17 febbraio nel “Pole Art Italy” di Firenze, una rivincita coi fiocchi per la De Donato.

“I giudici hanno apprezzato tutte le parti del mio esercizio di quattro minuti: tecnica, coreografia e capacità interpretative. Mi hanno premiato con più di 47 punti, un totale altissimo”. – Racconta la neo campionessa. Per spiegare meglio la qualità dell’esercizio dell’atleta riccionese, si deve considerare che con quel punteggio sarebbe arrivata terza tra le Elite Senior, ovvero nella categoria più prestigiosa, quella delle “professioniste”. “E, in automatico, mi sarei qualificata per i mondiali! – Ci scherza su la De Donato. – In effetti, chi ha vinto fra le Elite ha collezionato circa 60 punti ma la terza classificata aveva il mio stesso punteggio”.

Per la De Donato gli impegni in maglia azzurra sono comunque imminenti: è stata convocata per partecipare ai World Sport Games di Tortosa, in Catalogna (Spagna), dal 2 al 7 luglio. Organizzati dalla Csit, la Confederazione mondiale degli sport amatoriali, i WSG raccolgono atleti provenienti da tutto il mondo divisi in 16 discipline. “In un primo tempo avevo deciso di portare in gara “Revelations”, la coreografia che mi ha regalato l’oro, adattandola alle esigenze di questa competizione. Poi mi sono resa conto che sarebbe stato più pratico inventarsi un nuovo esercizio. E così farò”.

In questi Italiani, l’altra riccionese Giulia Tasini era impegnata tra le Elite Senior dell’Artistic Pole che, come detto, era la categoria più importante della manifestazione. Per lei è arrivato un quarto posto. “Le prime due piazze forse erano fuori portata ma nel terzo posto ci speravo. – Spiega Giulia – forse i giudici non hanno apprezzato la parte artistica del mio esercizio altrimenti penso che sarei potuta salire sul podio”. In ogni caso, la prova di Giulia va valutata anche alla luce dei problemi fisici che l’accompagnano da un paio d’anni e che, fino a una settimana prima dell’evento, mettevano in dubbio persino la sua presenza in gara.

Prossimo impegno per le atlete dell’Acropole Gym Studio, l’Inter Schools Pole Art Contest di Torino, in programma il 22 e 23 giugno. Si tratta di una competizione a squadre nella quale ogni scuola o società si dovrà presentare con atleti in almeno cinque categorie fra singolo, double o gruppi.

AcroPole Gym Studio Riccione

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna