domenica 24 marzo 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mar 19 feb 2019 23:41 ~ ultimo agg. 20 feb 20:01
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

G.NAVA 5.5 Buon riflesso su Furlan, arrivatogli a tu per tu sugli sviluppi di un articolato schema si punizione e qualche uscita alta in maggior sicurezza. Pare invece sorpreso prima dal cross lento di Vantaggiato e poi dall’incornata “a palombella” di Diakité, dando l’impressione di battezzarla un pelo tardi. Luci e ombre.
VENTURINI 6 Mura un sinistro al volo di Vantaggiato destinato nel sacco e gioca un’altra partita di buona applicazione. Chiude in fascia senza battere ciglio. Versatile.
FERRANI 6.5 Solido e attento, è sempre in posizione sui lanci e i traversoni umbri. Insieme ai compagni riduce l’ex Vantaggiato ai minimi termini, ma non basta a tenere la porta immacolata. Totem.
MARCHETTI 6 Dopo la brutta ripresa con la Feralpi Salò, resetta e riparte concedendosi una serata di belle chiusure e in certi casi anche eleganti ripartenze. Assente purtroppo come tutti in occasione del pareggio. Riscatto.
SIMONCELLI 5.5 Sarà che si aveva ancora negli occhi lo scintillante Sic di tre giorni fa, ma con la Ternana pare andare un po’ al risparmio. Meno spinta, la canonica capacità di ripiegare. Frenato
MONTANARI 6 E’ in palla e si vede. Macina i consueti chilometri anche con 18 minuti in meno, non fa mancare qualche giocata di qualità e lotta fino al triplice fischio finale. Moto perpetuo.
ALIMI 6 Altra gara giudiziosa, di fisico, posizione e geometria. Conquista molti palloni, ne spreca pochi e va alla conclusione un paio di volte. Cambiale.
CANDIDO 6.5 Tira in porta da fermo e dalla distanza, si muove molto e spacca la sfida con l’apertura volante per Arlotti da cui nasce il rigore, Poi si presenta sul dischetto e nella stessa porta dell’1-0 con la Vis Pesaro trafigge Iannarilli con una botta centrale. Purtroppo si chiude con un 1-1 come a dicembre. Pimpante.
PETTI 6 Interpreta l’inedito ruolo da esterno a cinque con spirito propositivo: si fa vedere in fascia, appoggia e crossa, senza dimenticare mai la copertura di mestiere. Garanzia.
ARLOTTI 6.5 Solita prova di sostanza, fatta di tagli, pressing, sponde e ribaltamenti. La impreziosisce con la giocata d’autore ai 100 all’ora che costringe Diakite al penalty. Non tradisce mai.
VOLPE 6 Non è serata da fioretto e la interpreta con il giusto temperamento. Combatte anche fra mille difensori, difende palla e regala anche qualche giocata di qualità. In ripresa.
BRIGHI 6 (29’ st) Un quarto d’ora senza sbavature.
CICAREVIC sv (44′ st)
VARIOLA sv (44′ st)
MARTINI 6.5 Nella difficoltà di preparare una partita più corta e con la rosa privata di nuovi punti di riferimento, ripresenta una squadra battagliera, pimpante e volitiva. Cercava continuità, l’ha trovata sia di prestazione che di risultato. Peccato per quel pareggio quando si pregustava la “doppietta”.

Notizie correlate
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna