Indietro
sabato 6 marzo 2021
menu
Calcio C girone B

Rimini-Monza, la vigilia del tecnico Leonardo Acori

In foto: Leonardo Acori alla vigilia di Rimini-Monza
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 10 dic 2018 14:25 ~ ultimo agg. 11 dic 18:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min Visualizzazioni 1.031
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non c’è tempo per godersi la vittoria sul filo di lana sull’Albinoleffe che per il Rimini è già ora di tornare in campo. Martedì sera (con calcio d’inizio alle ore 19:00 e diretta su Sportitalia) i biancorossi ospiteranno il Monza di Silvio Berlusconi. I brianzoli, in serie positiva da tre turni, nell’ultimo turno hanno rifilato tre reti alla Giana Erminio, ma non hanno ancora spiccato il volo: 20 i punti in classifica, due in più dei romagnoli.

La vigilia del tecnico del Rimini, Leonardo Acori.
[fvplayer id=”6″]

Il giorno dopo la vittoria con l’Albinoleffe il presidente Giorgio Grassi ha fatto visita alla squadra.
“Il presidente ha detto che la squadra gli è piaciuta per come ha reagito al punteggio di 2-1 per l’Albinoleffe, che finalmente c’è stata una reazione importante e che non ci siamo fatti abbattere dallo svantaggio” attacca Leonardo Acori.

Indisponibile il solo Bandini. “Non ci sono grandi problemi d’infermeria, c’è sicuramente un po’ di stanchezza perché abbiamo fatto l’infrasettimanale pure a Terni”.

Domani sera confermato tra i pali Nava. “Non c’è niente di losco o di strano, né c’è bisogno di ricorrere ad alcuna dietrologia. Come vi ho detto volevo vedere i portieri e per vederli bisogna farli giocare perché l’allenamento poi non rispecchia tutto il valore di un giocatore, la parte mentale e psicologica non viene fuori appieno durante gli allenamenti. Nava, come Scotti, dà sempre il massimo e volevo vederlo in partita. Lo avrei voluto mettere prima, ma non è stato possibile, e l’ho messo contro l’Albinoleffe, anche se era una partita scorbutica, uno scontro diretto. Domani rigioca Nava. Non è che con questo Francesco (Scotti, ndr) sia andato male, Francesco da quando sono arrivato io ha fatto delle grandi parate. Ma anche Nava si meritava di giocare. Sono scelte tecniche, non c’è nulla di più. Soprattutto con Scotti, che è legato alla maglia e si impegna sempre. Io a volte lo vorrei mandare via dagli allenamenti perché si vuole allenare troppo”.

Intanto la risonanza magnetica al ginocchio alla quale si è sottoposto Scotti non ha rilevato nessun problema. Ci sarà spazio anche per altri giocatori che finora non hanno di fatto visto il campo. “Marchetti e Cavallari, è probabile che uno dei due giochi anche perché ho visto in difesa qualche ragazzo stanco”.

Dal primo minuto confermata la difesa a quattro. “Penso di ripartire a quattro perché il Monza gioca con un 4-3-3 e contro quello schieramento sarebbe un azzardo giocare a tre”.

Guiebre e Alimi tornano titolari. “Guiebre è pronto e anche Alimi mi ha detto che si sente molto meglio, lo ha dimostrato anche sabato, ha giocato bene. Sono tutti importanti, ma Alimi in quel ruolo è molto importante”.

Sull’avversario: “Il Monza ha gente importante: davanti Reginaldo, D’Errico, Ceccarelli, poi è subentrato Jefferson. Hanno una squadra forte, ma noi l’affronteremo col giusto piglio. Poi il campo darà il risultato di quelli che saranno i 90 minuti”.

Il rendimento interno del Rimini di Acori è da capolista. “In casa io ho fatto quatto partite: tre vittorie e un pareggio. Fuori casa mi bastonate, in casa diamo a Cesare ciò che è di Cesare. Stiamo facendo bene e domani abbiamo bisogno di fare punti, anche se il Monza è allenato da Brocchi, che ha allenato in serie A oltre ad aver fatto cose importanti nella massima serie soprattutto con le maglie di Milan e Lazio”.

Ancora sui brianzoli. “Il Monza ci dà i giusti stimoli perché secondo me diventerà una squadra molto forte, come la Ternana, a gennaio. Berlusconi e Galliani hanno preso la società per fare cose grandi. Anche adesso ha un ottimo organico e dobbiamo stare attenti. Bisogna avere grande attenzione, essere fisicamente al top, avere un ritmo alto per 90 minuti e giocare spavaldi come facciamo in casa, dobbiamo giocarcela con tutti”.

Firmerebbe per un pari, che vorrebbe dire quattro punti in due partite casalinghe di fila? “Prima cercherei di vincere a tutti i costi, poi anche un punto… È troppo bello vincere e sarebbe una vittoria veramente importante”.

Viti torna a disposizione. “Bandini verrà per stare insieme alla squadra, ma non potrà giocare. Viti aveva la febbre, adesso si è allenato ed è a disposizione. Arlotti partirà titolare”.

I CONVOCATI IN CASA MONZA
Mister Brocchi avrà a disposizione 23 giocatori con il rientro di Cori ed il forfait di Giudici, infortunatosi con la Giana (da valutare l’entità).

Ecco la lista completa: Sommariva, Guarna, Cavaliere, Galli, Riva, Palesi, Origlio, Guidetti, Cori, D’Errico, Reginaldo, Giorno, Barba, Jefferson, Brero, Caverzasi, Tomaselli, Negro, Tentardini, Adorni, Ceccarelli, Otelè, Iocolano.

LA 16a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA CLASSIFICA

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Icaro Sport   
FOTO