Indietro
martedì 19 gennaio 2021
menu
Calcio C girone B

Renate-Rimini 1-0: cronaca, tabellino, dopogara, video e gallery

In foto: Il gol di Pavan al 2' pt (ElevenSports)
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
mer 26 dic 2018 09:30 ~ ultimo agg. 30 dic 17:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min Visualizzazioni 6.613
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RENATE-RIMINI 1-0

Il Rimini chiude il suo 2018 in trasferta senza i botti di fine anno… anzi con una delle peggiori prestazioni stagionali. Al “Città di Meda”, tana di un Renate ultimo in classifica al calcio d’inizio, i biancorossi riescono a complicarsi la vita da soli, “regalando” subito agli avversari il gol che si rivelerà l’unico del delicato match di Santo Stefano. Nava, decisivo in positivo con la Vis Pesaro, questa volta pasticcia, trasformando un cross innocuo (complice uno scontro con Brighi) in un assist al bacio per Pavan, che ringrazia e insacca. E quella rete, subita dopo neanche due giri di lancette, determina il copione della partita perché infonde coraggio ai lombardi, in possibile “difficoltà psicologica” per la classifica deficitaria, e “abbatte” i romagnoli, che non si riprenderanno più. Il primo tempo di fatto i ragazzi di Acori non lo giocano. Nella ripresa, complici gli inserimenti soprattutto di Candido e Volpe, qualcosa in più il Rimini la combina, ma l’unica vera occasione rimane quella costruita all’11’ della seconda frazione sull’asse Buonaventura-Montanari, con il colpo di testa del centrocampista che si spegne a lato. Decisamente troppo poco per pensare di rimettere in piedi la partita, anche in casa dell’ora ex fanalino di coda. Lontano dal “Romeo Neri” il Rimini si perde al di là della forza dell’avversario di turno, è un dato di fatto ormai conclamato. Adesso i biancorossi sono chiamati all’impresa in casa, nell’ultima gara dell’anno (il 30 dicembre), con la quotata ma non inarrestabile Ternana.

IL TABELLINO
RENATE: 22 Cincilla, 4 Pavan, 5 Teso (14′ st 3 Priola), 7 Anghileri, 8 Simonetti, 9 Gomez (22′ st 23 Finocchio), 10 Piscopo (41′ st 21 Caccin), 13 Saporetti, 16 Vannucci, 19 Spagnoli, 20 Rada (41′ st 25 Rossetti). A disp.: 12 Lazzaroni, 6 Doninelli, 11 Pattarello, 18 Venitucci, 24 Frabotta, 26 Pennati, 27 Giglielmotti. All. Diana.

RIMINI: 22 Nava, 2 Brighi, 6 Alimi, 7 Simoncelli (34′ st 24 Cecconi), 9 Buonaventura (14′ st 16 Volpe), 10 Cicarevic (24′ st 11 Guiebre), 19 Marchetti, 21 Danso (1′ st 27 Candido), 23 Bandini, 26 Cavallari (14′ st 13 Petti), 30 Montanari. A disp.: 12 De Angelis, 4 Venturini, 8 Variola, 18 Viti, 29 Badjie. All. Acori.

ARBITRO:  Adalberto Fiero di Pistoia.
ASSISTENTI: Marco Lencioni di Lucca e Lorenzo Colasanti di Grosseto.

RETE: 2′ pt Pavan.

AMMONITO: Marchetti.

NOTE. Corner: 5-2.

I RISULTATI DELLA 19a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Santo Stefano in campo per il Rimini, di scena sul campo di un Renate che condivide con Albinoleffe e Virtus Verona l’ultimo posto in classifica. Entrambe le squadre sono reduci da un pareggio: i romagnoli nel derby con la Vis Pesaro (1-1), i lombardi sul campo della Feralpisalò (0-0).

Acori ritrova Venturini, che ha scontato il turno di squalifica, ma non può schierare Ferrani, appiedato dal giudice sportivo, e l’acciaccato Arlotti. Diverse novità nell’undici di partenza biancorosso (ben 6 i volti nuovi) rispetto al match di sabato con la Vis.

La partita. Rimini in maglia a scacchi biancorossi, Renate in neroazzurro. Dopo neanche due minuti di gioco il Renate è già in vantaggio: Nava urta Brighi e si lascia sfuggire dalle mani il cross di Piscopo, facile il tap-in da due passi di Pavan. 1-0.
Al 4′ Spagnoli, direttamente su un rinvio di Cincilla, ha l’opportunità per raddoppiare, ma a tu per tu con Nava non riesce a superarlo, il portiere del Rimini para in due tempi.
All’8′ Piscopo lavora palla a sinistra e pennella al centro, Brighi mette in corner.
Al 12′ il primo corner della partita per gli ospiti. Prima della battuta gioco fermo per l’infortunio a Teso, costretto ad uscire in barella. Al suo posto entra Priola. Batte Simoncelli, nulla di fatto.
Ritmi bassi e ancora nessuna reazione da parte dei ragazzi di Acori.
Al 16′ Piscopo dalla bandierina, Buonaventura “buca” il rinvio, Saporetti tenta la deviazione, pallone a lato.
Al 23′ giocata di Rada sul taglio di Piscopo, Nava è attento e recupera la sfera.
Brutto Rimini finora: il campo non in perfette condizioni non favorisce chi è abituato a giocare sul sintetico.
Al 26′ lancio in profondità per Buonaventura, Cincilla esce dall’area e lo anticipa, ma c’è la bandierina alzata per un fuorigioco del numero 9 biancorosso.
Al 29′ cross dall’out di destra sporcato da Pavan, uscita di Cincilla che recupera il pallone.
Poco dopo la mezzora Alimi per Simoncelli, che vede la corsa a destra di Bandini e lo serve, cross troppo lungo per Buonaventura.
Al 33′ Vannucci per Spagnoli, che allarga per Piscopo, cross di destro dall’out di sinistra per l’incornata di Gomez, lasciato libero di colpire a centro area, e respinta di Nava.
Al 35′ Piscopo ci prova di sinistro da fuori area, Nava si rifugia in angolo.
Con le due parate l’estremo difensore di Acori si rifa dell’errore di inizio partita (che ha propiziato il gol dei lombardi), mentre il Renate legittima il vantaggio.
Al 39′ ci prova Simonetti, Nava neutralizza in “tre” tempi.
Al 42′ punizione da posizione interessante per il Rimini: Alimi calcia oltre la traversa.
Due i minuti di recupero.
Al 46′ tiro velleitario di Simonetti, pallone che si spegne a fondo campo.
Al 47′ la combinazione Simonetti-Piscopo non va a buon fine.
Si va all’intervallo con il Renate avanti di un gol. Si chiude uno dei peggiori primi tempi della stagione del Rimini.

Si gioca la ripresa. Acori lascia negli spogliatoi Danso: al suo posto entra Candido. Rimini più spregiudicato.
Al 6′ traversone basso di Vannucci, non ci arrivano né Brighi né Simonetti, Nava può recuperare senza problemi.
Nello stesso minuto dall’altra parte del campo cross di Montanari, Buonaventura cade a terra in area nel tentativo di coordinarsi per la deviazione, ma fa tutto da solo.
Rimini più volenteroso, ma ancora troppo disordinato in fase di costruzione.
Al 9′ Cincilla controlla in due tempi un traversone di Cavallari.
All’11’ l’occasione più nitida per il Rimini: Montanari allarga a sinistra per Buonaventura, che crossa sul primo palo per il colpo di testa dello stesso Montanari, la sfera percorre tutto lo specchio della porta e finisce a fondo campo.
Al 12′ il sinistro di Gomes è tra le braccia di Nava.
Al 13′ il cross tagliato di destro di Candido da sinistra è troppo su Cincilla, che blocca con sicurezza.
Finisce la partita di Buonaventura e Cavallari: dentro Volpe e Petti.
Il Rimini prova a stringere i tempi.
Al 16′ punizione dalla trequarti di Candido, l’estremo di casa ci mette i pugni.
Al 19′ traversone dalla trequarti di Bandini, Volpe tocca di testa, il pallone si impenna e viene recuperato da Cincilla.
Al 20′ Candido per Petti, che calcia: il suo tiro-cross termina oltre la traversa.
Al 24′ finisce anche la partita di Cicarevic: entra Guiebre.
Al 25′ sventagliata da sinistra a destra di Candido per Simoncelli, che appoggia per Bandini, cross troppo potente per Volpe, che spedisce addirittura in fallo laterale.
Al 29′ Volpe riesce a mettere in mezzo un pallone basso, ma non ci sono compagni in area.
Al 33′ Candido su calcio da fermo dalla trequarti trova in area Volpe, colpo di testa morbido e fuori bersaglio.
Al 38′ Finocchio in area, tallonato da Petti, tenta il diagonale, controllato da Nava.
Cinque i minuti di recupero.
Al 49′ Bandini per Brighi, destro controllato da Cincilla.
Finisce 1-0 per il Renate, che lascia l’ultimo posto in classifica e sale a quota 19, a -3 dal Rimini (22), che esce dal campo contestato dai tifosi romagnoli al seguito.

IL DOPOGARA
Il Rimini visto al “Città di Meda” non può certo aver accontentato il tecnico dei biancorossi, Leonardo Acori: “Abbiamo fatto una brutta partita – attacca -. Fuori casa non possiamo continuare a perdere sempre. Dobbiamo migliorare soprattutto dal punto di vista dell’intensità. Nel secondo tempo abbiamo giocato molto nella metà campo del Renate, ma di conclusioni in porta ne abbiamo fatte davvero poche. Dobbiamo imparare a essere un po’ più cattivi, più decisi quando facciamo qualche cross o quando si sviluppa un’azione al limite dell’area avversaria”.

Sul gol subito dopo neanche due minuti: “Non abbiamo avuto la giusta reazione nel momento in cui siamo andati sotto. Può succedere di prendere un gol subito, invece abbiamo regalato tutto il primo tempo e anche nella seconda frazione non è che le cose siano migliorate tanto perché è vero che abbiamo spinto di più sull’acceleratore, ma abbiamo prodotto pochissime occasioni. Dobbiamo invertire la rotta in trasferta, altrimenti diventa davvero dura. Se andiamo avanti così ci complichiamo di molto il nostro cammino”.

___________________________

Quest’anno la trasmissione di Icaro Sport “Calcio.Basket”, in diretta tutti i lunedì di campionato dalle 19:35 alle 23:00 su Icaro TV (canale 91) e in streaming su icaro.tv e pagina Facebook Icaro Sport, premierà il gol più bello del Rimini FC nella stagione del ritorno in serie C.

L’iniziativa è in collaborazione con Nuova Ricerca, sponsor della trasmissione.

Vota il gol più bello:

Visualizza risultati

Loading ... Loading ...
 
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Icaro Sport   
VIDEO