Indietro
menu
Box nero home Contenuto sponsorizzato

Moto e non solo, Misano chiude un anno d'oro


Contenuto Sponsorizzato
In foto: un evento in pista
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 17 nov 2017 13:56 ~ ultimo agg. 17:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si avvia a conclusione un anno importante per la pista di Misano, che quest’anno ha festeggiato i primi quarantacinque anni di vita regalandosi non solo un nuovo look, ma anche tanti eventi collaterali alle ormai tradizionali attività, così da continuare a salire nella lista dei circuiti preferiti dagli italiani e dagli appassionati sia di due che di quattro ruote.

Gli appuntamenti confermati nel 2018. Se infatti gli appuntamenti con Motomondiale e Superbike sono senza dubbio le punte di diamante dell’offerta della pista, non bisogna trascurare le tante opportunità che la struttura della Riviera offre a chi intende godersi dagli spalti delle competizioni di auto: per il prossimo anno, ad esempio, è stato già confermato il ritorno del Gruppo Peroni Race e del Ferrari Challenge, così come non mancheranno la Porsche Cup Swiss Championship né l’originale Grand Prix Truck, che vedrà sfidarsi dei veloci e possenti camion (che quest’anno hanno portato oltre 40 mila visitatori nella due giorni misanese).

 

Si torna in pista al volante. Allargando il campo delle manifestazioni ospitate all’impianto, bisogna anche citare l’importante collaborazione con rseitalia.it, che permette anche ai piloti amatoriali di guidare sul tracciato di Misano al volante di un’auto supersportiva, scegliendo tra i modelli di Ferrari, Lamborghini e Maserati presenti nel parco mezzi della compagnia. Sul sito sono già presenti le date per il 2018, che al momento vedono la partenza degli eventi nelle giornate di venerdì 9 e sabato 10 febbraio, con “promessa” di ulteriori aggiornamenti e disponibilità.

Un test drive d’eccezione. Sempre in tema quattro ruote, poi, Misano ha fatto da sfondo anche al test drive della nuova Audi RS3 Sportback, che si è districata tra le curve e i cordoli dell’autodromo per sfoggiare tutte le sue caratteristiche e qualità. Secondo i tester, la scelta è stata davvero azzeccata, perché questa sportiva ha mostrato di possedere non solo tenuta in curva, precisione dello sterzo e buona guidabilità, ma anche un passo risoluto (frutto anche dei 400 cavalli del motore 5 cilindri 2.5 TFSI) e un’agilità che non era semplice assicurare visto il “peso” piuttosto deciso (1510 kg).

Il pubblico della Superbike. Ma è chiaro che parlare di Misano significa soprattutto far riferimento agli appuntamenti con le tappe dei due più importanti campionati di velocità a due ruote, che anche nell’anno in corso hanno fatto registrare picchi di pubblico davvero eccezionali. Per il weekend dedicato alla Superbike, ad esempio, si sono assiepate sulla pista quasi 70 mila persone (terzo risultato assoluto in tutto il campionato, confermato il podio dello scorso anno), con un picco di 33 mila spettatori registrato ovviamente in occasione della giornata di domenica.

Solito successo per la MotoGp. Non è stato da meno l’evento della MotoGp, con il Gran Premio Tribul Mastercard di San Marino e della Riviera di Rimini che non ha subito contraccolpi (molto) negativi dall’assenza di Valentino Rossi (come si ricorderà, ai box per un’operazione) né dalla “presenza” della pioggia in tutto il weekend. E così, il totale di spettatori ha superato le 158 mila unità, a cui devono essere aggiunti gli ulteriori 11 mila ingressi staccati nella giornata di giovedì, quando l’impianto ha aperto le porte agli appassionati in anteprima.

Gli effetti sul territorio. Numeri importanti che, come detto in questo articolo, hanno avuto anche un effetto traino positivo sull’economia locale e, in modo particolare, sul numero di turisti che hanno scelto di alloggiare a Misano e dintorni; e non meno significativo è stato l’apporto che il mondo della velocità ha fornito al territorio in termini di assistenza e solidarietà, con i cinquemila euro devoluti dai principali Consorzi Nazionali per il riciclo e il recupero degli imballaggi a favore dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, derivanti dall’attività di raccolta differenziata svolta proprio in occasione del weekend di MotoGp.

Notizie correlate
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione   
di Redazione