lunedì 21 ottobre 2019
menu
Icaro Sport

Presentato Giochiamo "noi", un codice etico per lo sport giovanile (video)

In foto: Un momento della presentazione
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 19 mag 2017 15:12
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Hanno già aderito: TRR, Polisportiva Riccione, Vighenzi Calcio, Rimini FC, Rimini Beach Soccer, Riviera Volley Rimini, Polisportiva G.C. Vighenzi Padenghe, Vighenzi Calcio, Tandem Tennis, Footvolley Rimini, Polisportiva Stella S.G. Rimini, Castelnuovo Sandrà, Un mare d’amare, Skills Crew Soccer, Femminile Rimini Calcio, Calcio a 5 Rimini e Miramare Basket.

È Giochiamo “noi”, un codice etico per lo sport under 18. Cinque regole semplici per vivere insieme lo sport divertendosi e diventando grandi.

1) Giochiamo insieme per diventare grandi e da grandi giocheremo insieme. Siamo avversari, non siamo nemici e insieme faremo grande il nostro sport.

2) “Fallo è quando arbitro fischia”: lo sport funziona perché ci sono delle regole e qualcuno che le fa rispettare. Rispettiamo l’arbitro anche se sbaglia.

3) Il tifo è bellissimo, ma in campo ci siamo noi. I genitori ci esortano e ci stimolano, ma non protestano e non litigano tra loro.

4) L’allenatore è la nostra guida e per primo rispetta le regole del gioco e l’amore per lo sport. Non ha bisogno
dell’aiuto dei genitori, soprattutto durante le partite.

5) Vinca il migliore, non il più furbo. Per diventare dei campioni dobbiamo diventare sempre più bravi: simulazioni e bugie non ci aiutano a crescere.

Possono aderire tutti e tutti possono diffondere GIOCHIAMO “NOI”: società sportive, associazioni, federazioni e singole persone. Chi vuole far proprio il codice etico GIOCHIAMO “NOI” potrà condividerlo coinvolgendo dirigenti, allenatori e genitori magari fissando sanzioni per chi lo disattende (ad esempio squalifica per una giornata, divieto di partecipazione a una partita per il pubblico, ecc.).

www.giochiamonoi.org

Oggi la presentazione, nella sala stampa allo stadio “Romeo Neri”.

Nell’occasione la TRR ha donato al Comune di Rimini un defibrillatore automatico con GPS che sarà collocato al Palazzetto dello Sport “Flaminio”.

[kaltura-widget uiconfid=”30012021″ entryid=”0_6nu1ysy9″ width=”400″ height=”223″ /]

Notizie correlate
di Lucia Renati   
di Maurizio Ceccarini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna