giovedì 17 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 28 feb 2017 21:16 ~ ultimo agg. 1 mar 09:15
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La Procura di Perugia ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex capo della squadra mobile di Roma Renato Cortese, l’allora dirigente dell’ufficio immigrazione Maurizio Improta, oggi Questore di Rimini, cinque agenti di polizia, del giudice di pace che si occupò del caso e 3 funzionari dell’ambasciata kazaka per quello che l’accusa considera il rapimento di Alma Shalabayeva. Nell’inchiesta vengono contestati a vario titolo i reati di sequestro di persona e falso. La richiesta di rinvio a giudizio – secondo quanto si è appreso – ricalcherebbe l’avviso di conclusione indagine. Gli indagati hanno sempre sostenuto la correttezza del proprio operato.

(Ansa)

Altre notizie
di Redazione
FOTO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna