Indietro
menu
Rimini Vita della Chiesa

Preghiera in piazza per i cristiani perseguitati con Padre Ielpo

In foto: momento di preghiera in piazza
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 16 lug 2016 08:35 ~ ultimo agg. 14 lug 12:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Torna il 20 luglio alle 21, ormai un appuntamento fisso, il momento di preghiera in piazza per i cristiani perseguitati in Medio Oriente. Una preghiera fedele e tenace che ogni volta riporta l’attenzione alla tragedia che vivono tanti uomini, donne e bambini solo per la fede che professano.

L’appuntamento mensile in piazza Tre Martiri, promosso dall’Appello all’umano, ha ormai raggiunto quota 24 “e continua perché la situazione dei cristiani nel Medio Oriente non è migliorata e anzi rischia di essere completamente dimenticata”.

Solo un mese fa a Rimini padre Ibrahim Alsabagh, il parroco di Aleppo era in piazza a raccontare la sempre più drammatica situazione dei suoi parrocchiani, ancora bersagliati dai missili e senza acqua ed elettricità per quasi tutta la giornata: “Eppure, ha detto ringraziandoci, ci sentiamo assistiti ed amati con la vostra preghiera nelle piazze. Voi siete partecipi della nostra stessa missione”.

Mercoledì prossimo porterà la sua testimonianza padre Francesco Ielpo, francescano commissario di Terra Santa. Contemporaneamente si pregherà a Lugano, Cesena, Siena, Perugia, Sassari, Prato, Andora. nelle piazze ma anche in molte comunità religiose di tutta Italia, che hanno deciso di unirsi alla preghiera.