Indietro
menu
Rimini Rimini Social

Chi semina raccoglie

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 18 lug 2016 16:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Pomodori, verdure, ma anche menta per il the e altri prodotti esotici. Taglio del nastro per gli orti sociali in Valmarecchia. Un’iniziativa nata dal mondo del volontariato locale all’interno del progetto “Chi semina raccoglie”, promosso con il sostegno di Volontarimini. Venerdì 22 luglio, dalle 18,30, si terrà la festa insieme alle famiglie di migranti e ai volontari di Tana Libera Tutti, Volontariato Pennabilli, Civiltà Contadina, Il Giardino della Speranza, Legambiente – La Roverella e Nawras, per raccontare l’avvio di questa esperienza.

Dalle 18,30 alle 22, nella sede dell’associazione Tana Libera Tutti, località Ca’ del Vento 311 – Novafeltria, si potranno degustare piatti etnici e della tradizione romagnola gentilmente offerti dalle comunità migranti del territorio e dagli organizzatori, il tutto accompagnato con musica.

locandina_chi_semina_raccoglieCome richiedere un orto da coltivare

Dei dieci orti a disposizione delle famiglie in difficoltà economica residenti in Alta Valmarecchia, attualmente ne sono stati affidati due, gli altri sono nel frattempo coltivati dai volontari e i prodotti saranno distribuiti con finalità sociali. Ma è ancora possibile fare richiesta per l’assegnazione di una porzione di terra, facendo domanda attraverso l’assistente sociale dell’Unione di Comuni Valmarecchia (Ufficio Servizi sociali – via C.Battisti, 7 – Novafeltria).

L’orto rappresenta per le famiglie in situazione di disagio un’occasione per provvedere autonomamente al proprio sostentamento, risparmiando sulla spesa, ma al contempo è anche un punto di incontro e di socialità. I volontari stanno imparando, grazie ai migranti, come utilizzare prodotti diversi, per esempio la menta per aromatizzare il the, mentre le famiglie trovano in loro un aiuto per imparare alcune tecniche di coltivazione. Si sta insieme all’area aperta, sfidando, a volte, le condizioni metereologiche, ma con la soddisfazione di vedere i frutti del proprio lavoro crescere e maturare. Durante la festa del 22 luglio si racconterà tutto questo, condividendo pietanze e mostrando i primi prodotti raccolti.

Per informazioni ortisocialinovafeltria@gmail.com – tel. 339 5495954.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO
di Redazione   
di Redazione