Indietro
menu
Rimini Rimini Social

Irecoop: formazione e cooperazione fanno rete

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 25 gen 2016 14:46 ~ ultimo agg. 27 gen 11:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La cooperazione sociale, quella vera ha da sempre un legame forte con il mondo della formazione, da cui spesso nasce o si rinnova. In queste realtà sociali è consolidata la consapevolezza che la formazione in generale, è un tipo di investimento “intangibile”, cioè che dà valore alle persone. Un’attività educativa e di crescita che, se fatta con strumenti adeguati, supporto tecnico, personale idoneo, e strategie condivise, riesce sempre a dare una risposta precisa a tutte le necessità dell’azienda.

 

Di questo ne è fermamente convinta anche Irecoop Emilia Romagna, ente di formazione di Confcooperative, che dal 1979 organizza corsi di formazione, aggiornamento , specializzazione , sostegno all’inserimento lavorativo e accompagnamento alla creazione d’impresa. Nata per soddisfare le esigenze formative delle Imprese rappresentate, è diventata nel tempo un punto di riferimento per tutte le cooperative associate e non solo. Un impegno che anche a Rimini si rinnova con tante proposte formative che da qualche tempo vengono anche progettate e realizzate insieme alle aziende.

 

Fra queste ce ne una che in questi giorni si sta realizzando proprio nella sala riunioni del Consorzio Via Portogallo. Si tratta del corso finanziato dalla Regione Emilia Romagna intitolato Azione di inclusione sociale tramite inserimenti in azienda, articolato in 5 diversi indirizzi tra cui quello della “Manutenzione del verde e igiene ambientale”. Un percorso specifico d’inserimento lavorativo, costruito da Irecoop insieme a La Formica, iniziato a dicembre scorso e che si concluderà nel mese di aprile, dopo il tirocinio formativo. Cinque sono in tutto i partecipanti e diversi invece i docenti, professionisti, provenienti sia dal mondo della cooperazione che dall’esterno, scelti per le specifiche competenze nelle materie di programma, che vanno dalla sicurezza sul lavoro, alle regole della cooperazione sociale, al contratto di lavoro, l’igiene ambientale, la gestione del verde, la raccolta differenziata, la sicurezza stradale, il codice della strada, l’ informatica e altre tipologie di servizi gestiti dalla cooperativa. Il corso prevede un totale di 70 ore di cui 30 di tirocinio presso La Formica e in altre cooperative vicine.

 

Si tratta in realtà di una fruttuosa collaborazione derivante da un’importante lavoro d’équipe – sottolinea Claudia Gugnelli di Irecoop – Un vero e proprio lavoro di rete che oramai si è consolidato da tempo e che ha messo intorno ad un tavolo diversi attori sociali come Irecoop, la Formica, gli assistenti sociali dell’AUSL, del SERT e del Comune. Sono loro che di solito ci segnalano una lista di persone appartenenti alle categorie che possono aver bisogno di un inserimento lavorativo. Poi io e Nicola Pastore, responsabile inserimenti della cooperativa, procediamo insieme con i colloqui selettivi, verificando chi risponde meglio ai requisiti come la patente, le certificazioni, la predisposizione, la versatilità nel gestire il lavoro in autonomia ecc. L’obiettivo è chiaramente quello di offrire un’opportunità lavorativa con un adeguato inserimento, fin ora è stato sempre raggiunto con ottime percentuali, ovviamente anche grazie ai tanti partner di questa proficua collaborazione. Anche in questo caso ho avuto dei feedback molto positivi dai ragazzi i quali hanno avuto una percezione molto positiva della cooperativa. Sono rimasti molto colpiti ad esempio dell’atteggiamento di ascolto, di comprensione, proteso alla soluzione dei problemi. Ciò è quello che crea le condizioni migliori per un nuovo inserimento, cioè un ambiente di lavoro accogliente e produttivo. Anche la scelta dei docenti appartenenti al mondo della cooperazione è stata strategica – conclude la coordinatrice del corso – perché hanno un approccio pratico sulle materie affrontate, in quanto, avendo esperienza in campo, conoscono bene il ‘target’ della formazione, cioè persone che possono aver avuto esperienze travagliate e problematiche“.

 

Irecoop si conferma in questo modo un innovativo centro di formazione per lo sviluppo delle competenze e dell’innovazione del tessuto produttivo locale. Un punto di riferimento che offre anche sul territorio riminese strumenti efficaci a disposizione delle imprese cooperative e di tutte le imprese sociali che intendono accompagnare le persone nel mercato del lavoro o nella crescita professionale. Obiettivi che vengono raggiunti con modalità progettuali condivise e percorsi formativi costruiti in maniera sinergica, coinvolgendo attori diversi e raccogliendo i contributi di ciascuno.

 

Emiliano Violante

Notizie correlate
di Stefano Rossini   
di Cristina Gambini   
FOTO