Key Energy: a che punto siamo con l’eolico?

31 ottobre 2015, 23:31

Key Energy

in foto: A Key Energy le aziende presentano le innovazioni tecnologiche

L’industria mondiale dell’energia che viene dal vento entro fine 2015 raggiungerà un nuovo record, con l’installazione di 59 GW di nuova potenza, 7 in più rispetto al 2014. Merito dei continui miglioramenti tecnologici, che stanno rendendo questa fonte competitiva con i combustibili fossili anche dove i prezzi di petrolio e gas sono bassi.
A Ecomondo, alla fiera di Rimini dal 3 al 6 novembre, non a caso spazio particolare è riservato al tema dell’eolico, con la sezione Key Energy-Wind, in collaborazione con ANEV, Associazione Nazionale Energia del Vento. Un appuntamento importante per le aziende dell’intera filiera (meccanica, componentistica e operation&maintenance) per mettere in mostra le proprie tecnologie e confrontarsi in numerosi convegni e workshop. Key Energy Wind è uno dei tre filoni principali della sezione Key Energy dedicata all’efficienza energetica  a Ecomondo: ci sono anche Key Energy Bio-Green Processing per le bioenergie e Key Energy White Evolution per l’efficienza energetica in ambito industriale

Incentivi per l’eolico: se ne parla a Ecomondo

C’è attesa per il decreto sugli incentivi alle fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico, dopo che nelle scorse settimane i ministeri dello Sviluppo economico, Ambiente e Politiche Agricole, hanno trovato un accordo su una bozza di testo, che si spera possa essere varato entro fine anno. Confermato il tetto incentivi a 5,8 miliardi di euro l’anno. La produzione di 13 TWh di energia pulita al 2014, sottolinea Anev, crea un risparmio di 19 milioni di barili di petrolio, corrispondenti a circa 10 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 risparmiate, con benefici anche sulle bollette.

Del futuro per il settore in attesa del decreto sugli incentivi alle rinnovabili elettriche non fotovoltaiche, così come del ruolo dell’energia eolica nell’ambito della Conferenza sul Clima di Parigi, si parlerà in una serie di convegni a Ecomondo-Key Energy. La conferenza “Il valore dell’energia eolica per frenare il cambiamento climatico. Guardando alla Conferenza di Parigi sul Clima – COP 21”, si svolgerà mercoledì 4 novembre (ore 10.30-13.00 Sala Diotallevi 1, Hall Sud).
Sempre il 4, in programma “Energia eolica: le soluzioni per rispondere in modo efficiente al nuovo quadro normativo” (ore 15.00 Sala Diotallevi 1, Hall Sud).

Minieolico, eolico verticale e tutte le tecnologie

A Key Energy saranno molte le occasioni di dibattito sul tema delle sfide tecnologiche, normative e finanziarie del settore, così come della prospettiva di sviluppo estero dell’industria.
Della proposta di rinnovamento del parco di generazione eolica italiano, si parlerà nell’incontro in programma martedì 3 novembre (ore 14.00 – Sala Ravezzi 2, Hall Sud), dal titolo “Il rinnovamento del parco eolico italiano. Ambiente, paesaggio ed efficienza. Verso la “Carta della sostenibilità”. Presenti anche Legambiente e ANCI che sottoscriveranno la Carta.
Venerdì 6 novembre (ore 9.30 – Sala Mimosa pad.B6) si parla de “Le nuove sfide del minieolico” organizzato dal CPEM (Consorzio produttori energia minieolico).

Il video con le novità della scorsa edizione di Key Energy

 

-

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454