Indietro
menu
Attualità Riccione

TRC. Il Tar boccia la richiesta di sospensiva chiesta dal comune

In foto: il sindaco Tosi sul cantiere del Trc
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 30 ago 2014 17:19 ~ ultimo agg. 2 set 11:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il consigliere delegato del TAR di Bologna ha respinto la richiesta di sospensione temporanea dei lavori del Trc presentata da comune di Riccione. Non sono state infatti riconosciute le caratteristiche di gravità ed urgenza invocate dall’amministrazione.

Il sindaco Tosi precisa però che il pronunciamento si riferisce alla sola richiesta di sospensione urgente dei lavori mentre il vero giudizio cautelare si avrà il 10 Ottobre, data in cui è stata fissata la camera di consiglio.

La sospensiva era stata chiesta dal comune in attesa della pronuncia in merito, per non causare danni al turismo e alle attività economiche e non compromettere le alberature dei viali coinvolti nei lavori.
Tra le motivazioni della decisione del Tar ci sarebbe il fatto che la proposta della variante al progetto del Trc non risulta provenire dal Consiglio Comunale, organo provvisto di poteri deliberativi sui progetti di opere pubbliche.
Prima di approvare la proposta in consiglio comunale, spiega l’amministrazione, la variante (che è oggetto delle richieste di modifica dell’accordo di programma) deve essere prima di tutto condivisa dal Comitato di Coordinamento e dall’Agenzia Mobilità.

Condivisione che, come è noto, finora è decisamente mancata.

Notizie correlate
Cronaca Rimini: notizie e Cronaca di Rimini e provincia Riccione

Proteste a cantiere TRC, indagata la Tosi. Il sindaco conferma: non ci fermiamo

di Simona Mulazzani   
di Redazione   
VIDEO