Indietro
venerdì 4 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

San Marino perde gara3 a Parma (5-4) e dice addio ai sogni scudetto

di    
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 3 ago 2014 09:09 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ok, guardiamo alla Coppa. Voltiamo pagina, giriamo la testa, corriamo via da questa serataccia. La prima, vera serata negativa degli ultimi anni. La serata che significa addio alla corsa Scudetto, a un sogno che per la T&A è sempre combaciato con la realtà. Tre anni trascorsi solamente a vincere. Tre anni a cucirsi sempre il tricolore sul petto. Invece adesso stop. It’s all over. La T&A perde a Parma al 9° inning (4-5) e non sfrutta la contemporanea sconfitta di Rimini. Una vittoria col Lino’s Coffee avrebbe mandato San Marino
ancora una volta in finale scudetto, ma non è andata così. È andata male, con i Titani sempre a rincorrere, a sperare fino all’ultimo ma a cadere su una buccia di banana nella parte bassa del nono. Finisce qua, stop.

Concedeteci però, prima di raccontarvi la partita di Parma, di ribadire due cose.

1) Il valore di questo gruppo e di quello che ha fatto negli ultimi tre anni rimane immenso. Imprese straordinarie.

2) C’è da giocarsi una finale di Coppa Campioni a partire da giovedì e la voglia di vincere deve superare qualsiasi delusione.

LA CRONACA
Si soffre da matti, dall’inizio alla fine, con due gare che corrono sul filo della contemporaneità e con la seconda finalista che è sempre in dubbio nel corso della serata. La T&A spreca qualcosa, troppo, nelle prime riprese. Al 1° inning Vasquez, con due out, è in base su errore, ma si fa cogliere in pickoff ed è il terzo eliminato. Al 2° ecco subito due valide senza eliminati (Ramos e Duran), ma c’è anche il doppio gioco sulla battuta di Mazzuca prima della base a Reginato e di Imperiali che è il terzo eliminato. E il 3°? Altri due lasciati in base (quattro ball a Pantaleoni e singolo di Vasquez). Il primo terzo di gara passa dunque senza segnature, su uno 0-0 che porta la firma anche di Valerio Simone (due basi ball al 1°, poi perfetto).

Al 4° però il partente di Doriano Bindi subisce un uno-due da ko sotto forma dei fuoricampo di Camilo
(0-1) e Sambucci (0-2). Due legnate in quattro lanci che significano anche fine della partita per Simone, con D’Amico al suo posto che chiude l’inning senza ulteriori danni. Al cambio di campo, al 5°, la T&A reagisce, mostra gli occhi della tigre e pareggia. Con un out (Imperiali F7), Albanese guadagna una base ball, Avagnina tocca un singolo a destra e Pantaleoni riempie le basi con altri quattro ball. Lo svantaggio è dimezzato grazie a un lancio pazzo di Yomel Rivera (1-2), il pareggio invece arriva sulla valida al centro di Jairo Ramos (2-2), con l’azione che però termina con tanto rammarico per l’eliminazione a casa base di Pantaleoni.

La partita è viva, vibrante, con mille implicazioni per la T&A e zero per il Lino’s Coffee, che però dà gran filo da torcere ai Titani. Al 6° ecco infatti il nuovo sorpasso per i padroni di casa. D’Amico concede quattro ball a Desimoni, poi commette un balk che fa avanzare il corridore e dunque, con Camilo al piatto, scatta la base intenzionale. Sambucci è eliminato al piatto (1° out), ma dopo di lui anche per Marval c’è la base ball.

Cuscini carichi, cruciale eliminazione di Renato Imperiali per strike out ma dopo ecco valida del vantaggio di Scalera (2-3), un singolo a sinistra che però provoca anche la terza eliminazione, a casa base, di Camilo.

Sul momento non si sa come prenderlo, questo punto: c’è lo svantaggio, d’accordo, ma ci si è anche salvati da una situazione potenzialmente molto più pericolosa. Al cambio di campo, come in precedenza dopo lo 0-2, la T&A pareggia. Doppio di Imperiali in apertura, bunt di sacrificio di Albanese che lo porta in terza e volata a sinistra di Avagnina per il 3-3. Zero in base e due out, ma Rivera cala, concede la base a Pantaleoni, il doppio a sinistra a Vasquez e l’intenzionale a Ramos. Questa volta le basi sono piene, ma la rimbalzante di Duran sul nel entrato Loardi è dalle parti di Scalera, che assiste in prima per la terza eliminazione dell’inning. Out che si rivelerà sanguinoso.

All’8° altra occasione d’oro per passare in vantaggio, ma con due in base (quattro ball a Macaluso e singolo di Francesco Imperiali) e un out, Albanese finisce F7 e Avagnina batte in diamante per la terza eliminazione.

Nella parte bassa dell’8° la T&A è scioccata dal fuoricampo di Marval, una legnata a destra che vuol dire 3-4. Sofferenza pura, tre out all’eliminazione e tanto, tantissimo pathos. San Marino comincia il nono con l’eliminazione di Imperiali, ma intanto Rimini perde con Bologna. Vasquez tiene in vita le speranze con un gran triplo, Ramos lo porta a casa con la volata di sacrificio (4-4). Nessuna voglia di mollare il trono, si prova di tutto, ma Loardi chiude la ripresa facendo battere in diamante Duran per la terza eliminazione.

Nella parte bassa del nono sale sul monte Chris Cooper, che però è subito colpito al cuore dal doppio di Scalera. Sulla rimbalzante di Ugolotti (pinch hitter per Lori), la difesa non trova nessun out, con Cooper che a quel punto riempie i cuscini con i quattro ball a Poma. Sulla battuta di Benetti Scalera è out a casa base, ma è solo la prima eliminazione. Desimoni batte a casa il 5-4 e la T&A è eliminata dalla corsa scudetto.

LINO’S COFFEE PARMA – T&A SAN MARINO 5-4
T&A: Avagnina es/1b (1/4), Pantaleoni 3b (0/2), Vasquez ss (3/5), Ramos dh (2/3), Duran ec (1/5), Mazzuca (Macaluso es) 1b (0/2), Reginato ed (0/3), F. Imperiali 2b (2/4), Albanese r (0/2).

PARMA: Poma es (0/2), Benetti 3b (0/4), Desimoni ec (0/4), Camilo ed (1/2), Sambucci 1b (1/4), Marval dh (1/3), R. Imperiali 2b (0/4), Scalera ss (3/4), Lori (Ugolotti 0/1) r (0/3).

T&A: 000 020 101 = 4 bv 9 e 0
PARMA: 000 201 011 = 5 bv 6 e 2

LANCIATORI: Simone (i) rl 3.1, bvc 2, bb 2, so 4, pgl 2; D’Amico (r) rl 4.2, bvc 3, bb 5, so 7, pgl 2; Cooper (L) rl 0.2, bvc 1, bb 1, so 0, pgl 1; Rivera (i) rl 6.2, bvc 7, bb 6, so 2, pgl 3; Loardi (W) rl 2.1, bvc 2, bb 1, so 0, pgl 1.

NOTE: fuoricampo di Camilo (1p. al 4°), Sambucci (1p. al 4°) e Marval (1p. all’8°). Triplo di Vasquez. Doppi di F. Imperiali e Vasquez.

Loriano Zannoni
Ufficio stampa T&A San Marino Baseball