Coppa Italia di Serie D. Rimini-Villabiagio 3-4

La delusione dei biancorossi a fine gara

in foto: La delusione dei biancorossi a fine gara

Al “Romeo Neri” il Rimini esce di scena dalla Coppa Italia. Dopo una prima frazione ben giocata dagli uomini di Campilongo (e chiusa sul 3-1) il Villabiagio nella ripresa recupera e poi supera i biancorossi causa qualche ingenuità di troppo della difesa biancorossa.

IL TABELLINO:
RIMINI-VILLABIAGIO 3-4

RIMINI (4-3-3): Carezza; Moretti, Di Nicola, Calori, Di Maio; Torelli, De Martino (10′ st Guastamacchia), Di Deo; Tedesco (23′ Verdone), Gambino, Masini (7′ st Pera).
A disp. Dini, Versienti, Palumbo, Bussaglia.
All. Salvatore Campilongo.

VILLABIAGIO (4-3-3): Kikrri; Shongo, Fiorucci, Baronci, Vergaini; Ganje, Pinazzi, Giuliacci; Cardarelli (26′ st Biscaro Parrini), Limongi (39′ st Pelliccia), Marri (43′ st Roscini).
A disp. Marianeschi, Spaho, Mencarino, Pignattini, Binaglia, Barbabiancia.
All. Luca Grilli.

ARBITRO: Catucci Vincenzo Adriano di Foggia.
ASSISTENTI Ruggieri Thomas di Pescara, Rotondale Alessandro di L’Aquila.

RETI: 7′ pt Gambino rig.(R), 24′ pt Limongi(V), 29′ pt Tedesco(R), 35′ pt Di Deo(R), 6′ st Marri rig.(V), 24′ st Pinazza(V), 44′ st Roscini(V).

NOTE: Ammoniti: De Martino(R), Di Nicola(R), Vergaini(V), Limongi(V), Tedesco(R), Torelli(R), Di Deo(R), Di Maio(R). Angoli 8-6. Spettatori 400. Recupero 2’pt, 5’st.

LA CRONACA:
Dopo una prima fase senza sussulti il Rimini si porta in vantaggio su rigore. Torelli crossa dalla destra e in piena area Pinazza colpisce col braccio. Per l’arbitro non vi sono dubbi e assegna il tiro dagli undici metri. Si presenta sul dischetto Gambino che porta in vantaggio i suoi al 7′.
Clamoroso pareggio del Villabiagio al 24′. Cross dalla destra di Vergaini, Moretti si fa anticipare da Limongi, che con un rimpallo insacca l’1-1.
I biancorossi non si scompongono e si riportano in avanti cinque minuti più tardi con Tedesco che palleggia e di sinistro trafigge Kikrri per il momentaneo 2-1.
Ancora in avanti gli uomini di Campilongo che si fanno pericolosi in due occasioni: al 31′ Gambino dalla destra finta e conclude, l’estremo ospite si distende in area. Due minuti più tardi tiro dalla distanza di De Martino, ancora Kikrri a metterci una pezza.
Terza segnatura del Rimini ad opera di Di Deo, abile a raccogliere una respinta ravvicinata della difesa dopo un colpo di testa di Gambino. Al 35′ 3-1.
Altra azione pericolosa con Tedesco dalla destra che mette in mezzo per Di Maio, che cerca di sorprendere Kikrri sottomisura, interviene Gambino che si vede ribattere il tentativo da Fiorucci.

Nella seconda frazione flash degli ospiti al 2′ con Marri che colpisce dalla lunga distanza, Carezza blocca in sicurezza.
Al 6′ assegnato un rigore ai rossoblu per un contatto tra Di Nicola e Giuliacci lanciato in area. Accorcia dal dischetto Marri. 3-2.
Villabiagio vicino al pareggio a seguito di un azione convulsa all’11’ su cui il Rimini si salva facendo muro sulle conclusioni di Limongi e Pinazzi.
Il 3-3 arriva al 24′ sugli sviluppi di un calcio piazzato dai venti metri di Pinazza su cui Carezza ha mostrato qualche incertezza di troppo.
La reazione biancorossa non si fa attendere ma il traversone dalla sinistra di Di Nicola non trova pronta la testa di Gambino.
Su un retropassaggio errato di Moretti i padroni di casa rischiano di andare sotto alla mezzora: Carezza si supera su Marri, che poi serve Biscaro, la cui conclusione da due passi trova il salvataggio sulla linea dello stesso Moretti, che così rimedia all’errore precedente.
Il Rimini si fa vedere dalle parti degli ospiti al 41′ grazie ad una punizione di Di Nicola, Di Maio di testa non centra la porta.
Al 44′ gli ospiti si portano in vantaggio grazie all’appena entrato Roscini, che viene lasciato indisturbato in area a battere a rete dopo aver ricevuto da Pinazza. 3-4.
Il Rimini fa pressing nel finale: al 48′ Di Nicola mette in mezzo per Verdone che di testa fa la barba al palo. Poco dopo Pera si fa respingere la conclusione coi piedi da Kikrri, riprende la sfera Gambino che spara alle stelle.
La gara termina 3-4 in favore degli ospiti, biancorossi eliminati dalla Coppa.

Giuseppe Colonna

IL DOPOGARA
Salvatore Campilongo
, allenatore Rimini: “abbiamo disputato un buon primo tempo, poi nella ripresa siamo scesi in campo un po’ molli ed analizzare la seconda parte di gara non è facile, perché abbiamo commesso troppe disattenzioni, incassando tre gol su calcio piazzato. La squadra deve crescere sia nella condizione, sia soprattutto nella mentalità e questa sconfitta sarà utile per comprendere che nessuno ci regalerà niente e anzi, troveremo sempre di fronte squadre che faranno di tutto per fare bella figura: per avere la meglio serviranno cattiveria, corsa e fame, senza abbassare mai la guardia. Non dobbiamo drammatizzare anche se perdere non ci fa piacere, sabato a Scandicci comincerà il nostro campionato e non potremo permetterci gli errori commessi questa sera”.

Luca Grilli, allenatore Villabiagio: “nel primo tempo c’è stata prevalenza del Rimini, sia come gioco, sia come fisicità mentre nella ripresa siamo cresciuti e siamo stati bravi a giocare con personalità, mettendo in mostra anche un buon calcio. Siamo felici per questa vittoria ma restiamo con i piedi per terra, consapevoli che il campionato sarà lungo e difficile”.

Gianmarco Tedesco, attaccante Rimini: “siamo andati all’intervallo sul 3-1 dopo un’ottima prova sia come gioco sia come occasioni create, poi nel secondo tempo, a causa di una nostra disattenzione, la partita si è riaperta e non siamo stati bravi a gestire la gara, pagando a caro prezzo alcuni nostri errori. Contro di noi le altre squadre verranno sempre a giocare la partita della vita, questo è bene mettercelo in testa: adesso rimbocchiamoci le maniche e pensiamo alla prima di campionato a Scandicci”.

Simone Calori, difensore Rimini: “dispiace molto per la sconfitta, specie dopo un primo tempo chiuso con il doppio vantaggio sul risultato di 3-1 al termine di 45’ ben giocati con tante occasioni create. Nella ripresa loro sono partiti a tutta e noi ci siamo fatti trovare impreparati: mi sono accorto sin dai primi minuti che la squadra non aveva la tensione giusta. Non dobbiamo fare drammi ma capire che per vincere è necessario giocare con attenzione e concentrazione per tutti i 90’”.

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454