Indietro
sabato 31 luglio 2021
menu
Icaro Sport

Continua l'avventura BVolley

di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 30 ott 2012 11:29 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’AVVENTURA BVOLLEY CONTINUA.

Procede a vele spiegate, anche per la stagione 2012-2013 la navigazione del Bvolley. Il “progetto Bvolley” prende vita, nel 2007, dall’idea di tre tecnici (Balducci-Gentili-Morolli) della provincia di Rimini.

Il loro proposito è quello di dare vita ad un programma che sviluppi la pallavolo giovanile d’elite sul territorio riminese avendo come unico interesse la crescita e la formazione dei giovani atleti e non le velleità della singola società.

Nasce così la collaborazione fra due storiche società del comprensorio riminese, Dinamo Bellaria e Viserba Volley, che superate le annose rivalità decidono di tentare una cooperazione. Punti fondamentali del progetto: la libera circolazione degli atleti fra le società, garantendone comunque l’appartenenza, e la collegialità delle decisioni.

Il progetto prende il via inizialmente, con una sola squadra femminile. Da allora, il “Progetto Bvolley” (dove B sta per Bee =ape, operosa ed instancabile) ha preso sempre più forma. Sono aumentate le società che aderiscono (da due sono passate a cinque, ma la porta è sempre aperta a nuovi ingressi) portando il gruppo ad avere un bacino di circa 1000 atleti. Il progetto viene esteso anche al settore maschile, sono aumentati i tecnici che collaborano (gli allenatori si incontrano mensilmente per confrontarsi) e sono aumentate le squadre (da una si è passati a sei).

“Sempre più forte si fa l’esigenza di procedere come un unico soggetto senza però perdere la propria identità personale” ci dice il direttore tecnico Balducci. Passi avanti sono stati fatti anche nell’organizzazione. Dallo scorso anno, infatti, un gruppo di lavoro composto da: un direttore sportivo, un direttore tecnico, un preparatore atletico ed un responsabile della comunicazione è stato creato per qualificare sempre di più il lavoro. E’ stato stilato un regolamento interno che fissa gli obiettivi e l’assetto di questo grande gruppo.

I risultati non sono mancati in questi anni, e sono via via cresciuti nel tempo, insieme alla qualificazione tecnica sia degli atleti sia degli allenatori. Questi i risultati della scorsa stagione:
Under12: 1° e 2° posto;
Under13 Femminile: 1° posto;
Under13 Maschile: 2° posto;
Under13 Maschile 3*3: 1° posto;
Under14 Femminile: 1° posto;
Under14 Maschile: 1° posto;
Under16 Femminile: 2° e 3° posto;
Under16 Maschile: 1° e 2° posto;
Under18 Femminile: 1° posto;
Under18 Maschile: 3° posto.

“Nella stagione 2012-13 le formazioni Bvolley sono sei, 3 femminili ( 2-U16 ed 1 U18) e 3 maschili (1-U15, 1-U17, 1-U19)” dice ancora Balducci, “e per queste squadre è stato stabilito un programma sia fisico sia tecnico. Per le formazioni Under 13 ed Under 14 il programma comune è solo tecnico. Abbiamo fornito ogni squadra di un programma di scouting e da qualche giorno siamo on line con il nuovo sito (www.bvolley.it )”.

Sei allenatori più alcuni collaboratori seguono le squadre, dividendosi in otto palestre per un totale di 18 allenamenti settimanali. Le formazioni BVolley disputeranno,quest’anno, 12 campionati tra categoria e serie. “Oggi il gruppo BVOLLEY è il riferimento per la pallavolo giovanile della provincia di Rimini, continua Balducci, sia per i risultati sportivi sia per l’organizzazione tecnica. Inizia a portare con continuità all´interno delle prime squadre del gruppo ragazze e ragazzi provenienti dal nostro settore giovanile. Inizia a rappresentarci nelle rappresentative provinciali e regionali”.

Ma la crescita del Bvolley non si ferma “ Come la laboriosa apina che ci rappresenta, dice in ultima battuta Balducci, cercheremo di raggiungere traguardi sempre più ambiziosi tenendo sempre bene in mente la nostra storia, da dove siamo partiti, e che prima di ogni altra cosa questo è un progetto per la pallavolo giovanile che ha come obiettivo la formazione dei nostri giovani”.

Paola Albini
Ufficio stampa Bvolley