mercoledì 23 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
gio 31 mag 2012 17:05 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

ad esempio veniva somministrato il pranzo, servizio che in un centro ricreativo non è consentito.
Un controllo che ha visto la partecipazione congiunta di più soggetti: oltre ai Servizi Educativi del Comune di Rimini hanno partecipato il personale della Polizia Municipale, dell’Azienda USL Rimini Nord/Igiene Pubblica e Servizio Igiene degli Alimenti e Nutrizione, dell’Ispettorato del Lavoro di Rimini.

“Ci sembra giusto – commenta il vicesindaco con delega alle Politiche per l’educazione Gloria Lisiche rimanga alta la vigilanza e il controllo specie su servizi indirizzati ai nostri bambini. Il nostro obiettivo irrinunciabile è garantire che i servizi a loro dedicati, siano essi gestiti dal pubblico che dal privato, mantengano alto il livello della qualità e azioni come quella messa in campo oggi, che non saranno episodiche, confermano questa nostra attenzione.”

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna