mercoledì 12 dicembre 2018
In foto: Primo sweep stagionale per la Telemarket e per i Titani un primo posto in classifica che si consolida sempre più, vista la contemporanea sconfitta dell’Unipol Bologna a Nettuno. Contrariamente alle prime due sfide, nell’atto conclusivo del trittico l’equilibrio è durato per quattro inning, con Patrone e Da Silva a comandare le danze sul monte.
di    
lettura: 2 minuti
dom 10 lug 2011 07:44 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 6
Print Friendly, PDF & Email

L’ottimo Chaves di questo weekend apre la gara con una valida ma, come succede per Pantaleoni e il suo singolo poco dopo, non arrivano punti –si legge in una nota ufficiale della T&A-.

È al 2° inning che la partita si anima, ma non per quanto accade sul diamante. L’incontro paradossalmente prende quota fermandosi. La Telemarket, infatti, nel line-up consegnato ad arbitri e classificatori aveva inserito De Biase come dh e Phelps in prima base: il problema è che i due sono entrati in campo a ruoli invertiti, con l’ex sammarinese a difendere il cuscino di prima e l’americano a svolgere il suo compito di battitore designato. Dopo un conciliabolo tra arbitri e staff tecnici delle due squadre, la risultante è che Rimini deve rinunciare al suo designato, Phelps, mandando a battere il pitcher, Sandy Patrone. La partita riprende con un Da Silva che tiene da par suo il monte e con San Marino che questa volta è la prima a passare in vantaggio. Dopo quattro riprese abbastanza asfittiche, al quinto Avagnina apre con un singolo e va a segnare quando, con due out, Francesco Imperiali infila un bel doppio a sinistra che vale l’1-0.

Ad inizio 6°, nella stessa azione, i due partenti lasciano la partita. Da Silva è rilevato da Bartolucci, mentre Patrone, che doveva essere il primo uomo nel box, è sostituito dal pinch hitter Campanini. Dopo due out, l’inning di Rimini prende quota con la base di Santolupo, il singolo di Spinelli, il doppio di Tanesini del sorpasso (1-2) e un’altra valida di Chaves per l’allungo (1-3). Partita strana, per come è iniziata e per come prosegue. Al cambio di campo, la T&A risponde ai tre punti riminesi con altre tre segnature che ribaltano nuovamente le sorti del match. Lancia Quattrini: Ramos si prende quattro ball, Avagnina lo spinge in terza con un singolo e sulla battuta di Chapelli arriva il 2-3. Il doppio di Suardi pareggia i conti sul 3-3 e la Telemarket opera un altro cambio: dentro Cherubini, che però dopo aver messo out Imperiali si prende il singolo del vantaggio biancazzurro ad opera di Reginato (4-3).

Palanzo, entrato per Bartolucci a chiudere l’inning precedente, va in scioltezza fino a un finale di partita che ha l’unico ulteriore sussulto nel 5-3 San Marino dell’8° (doppio di Pantaleoni che avanza in terza e poi corre a casa su lancio pazzo). Il derby si chiude con tre out su Santolupo, Spinelli e Tanesini. Finisce 5-3, T&A implacabile.

IL TABELLINO

TELEMARKET RIMINI – T&A SAN MARINO 3-5

TELEMARKET RIMINI: Chaves ss (2/4), Santora (Quattrini, Cherubini) 2b (1/4), Nelson 3b (0/3), De Biase 1b (0/4), Phelps (Patrone 0/1, Campanini 0/1, Rattini 0/1) dh (0/1), Crociati ec (1/4), Santolupo es (0/3), Spinelli r (1/4), Tanesini ed (1/4).

T&A SAN MARINO: Granato ss (0/4), Pantaleoni ss (2/4), Vasquez 1b (0/4), Ramos dh (0/2), Avagnina es (2/3), Chapelli ec (0/4), Suardi ed (1/3), Imperiali 2b (1/4), Reginato r (1/3).

TELEMARKET: 000 000 300 = 3 bv 7 e 0
T&A: 000 010 31X = 5 bv 7 e 1

PRESTAZIONE LANCIATORI: Patrone (i) rl 6, bvc 3, bb 0, so 4, pgl 1; Quattrini (L) rl 0.1, bvc 2, bb 1, so 0, pgl 3; Cherubini (f) rl 1.2, bvc 2, bb 3, so 1, pgl 1; Da Silva (i) rl 6, bvc 3, bb 1, so 8, pgl 0; Bartolucci (r) rl 0.2, bvc 2, bb 1, so 0, pgl 3; Palanzo (W) rl 2.1, bvc 2, bb 0, so 2, pgl 0.
NOTE: doppi di Crociati, Tanesini, Imperiali, Suardi e Pantaleoni.

Notizie correlate
Rimini Rimini Social

Una mostra blu, blu, blu

di Redazione
di Redazione
Le proposte di Bimbiarimini

Le proposte di Bimbiarimini

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO