martedì 11 dicembre 2018
In foto: La graduatoria delle località balneari italiane pubblicata nella Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italia, pur considerando la qualità delle strutture ricettive, dei servizi e in qualche caso la pregevole situazione ambientale, vede le spiagge della Riviera dell'Emilia Romagna in una posizione non proprio eccellente.
di    
lettura: 1 minuto
sab 11 giu 2011 15:04 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 9
Print Friendly, PDF & Email

Al primo posto con 3 vele – ben lontana dalle 5 vele attribuite dall’associazione ambientalista a località del litorale toscano e della Sardegna – si piazza Cervia con 79,5 punti su 100 che mantiene la posizione degli anni scorsi nonostante stia proseguendo una politica di ulteriore consumo di suolo.

Seguono nell’ordine con 2 vele: Cattolica, Riccione, Rimini, i Lidi di Comacchio, i Lidi Ravennati, Bellaria Igea Marina e Misano Adriatico che figura in questa valutazione con 71,5 punti.

La valutazione scaturisce da una serie di parametri derivati dalle banche dati sulle prestazioni di sostenibilità ambientale, paesaggistica e dei servizi alla quale si aggiunge un giiudizio delle strutture locali dell’associazione ambientalista sullo stato della vivibilità, gestione del territorio livello delle strutture di accoglienza e servizi nelle destinazioni di vacanza.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO